Un nuovo livello

Giorno felice #901

Il mio è un percorso lungo, non sempre lineare nè facile. Smettere di essere obesa e iniziare a volersi bene è difficile, a tratti demoralizzante, anche se non mancano quei periodi idilliaci in cui tutto sembra essersi incanalato nel binario giusto e in cui ti senti in uno stato di grazia inenarrabile.

Per lo più, però, si tratta di lottare quotidianamente contro tutta una serie di abitudini scorrette e dannose. E non si tratta solo di smettere di mangiare certi alimenti, smettere di spiluccare quando capita, o smettere di consolarsi col cibo. Si tratta di cambiare atteggiamento, persino pensieri, oltre che azioni.

Every next level of your life will demand a different you.

In questo percorso lungo 28 mesi ho attraversato diverse fasi e ora sono ad un altro punto cruciale.

Sono bloccata con il peso a -60kg (che diventano -60.5kg o -59.5kg a seconda del giorno, dell’ora, della fase lunare, ecc.) da diverso tempo e sembra che nulla funzioni più. Ho fiducia nel coach e nel programma che stiamo seguendo, vedo che in palestra riesco sempre a migliorare un po’ e questo significa che sto aumentando la forza e che quindi tutto procede benone. Però a volte mi scoraggio e penso che non sarò mai in grado di raggiungere i nuovi obiettivi che mi sono prefissata.

Quando mi scoraggio la mia mente inizia a giocarmi brutti scherzi.

Se mi seguite su Facebook e su Instagram sapete già di cosa sto parlando. Per gli altri, ecco un breve riassunto.

Ho comprato un paio di leggins da Acqua & Sapone. Un paio di leggins sportivi, di quelli confezionati come collant. Ho controllato nella targhetta posteriore e in base a peso e altezza ho valutato l’acquisto della taglia L. Sono grigi con le linee che seguono l’andamento della cellulite sui fianchi, per capirci.

Ero con il marito. Ho preso in mano la confezione e ho detto: “Li compro?” e il marito “Sei sicura?” e io “Non lo so, poi avrò il coraggio di metterli?” e lui “Poi se non te li metti?” e io l’ho presa come una sfida. Li ho buttati nel carrello affermando “Li compro!

Poi a casa li ho provati e mi sono sentita come nuda, con tutte le imperfezioni delle gambe in evidenza, gambe enormi, per niente sfinate, proprio come le avevo 60 kg fa.

leggins sportivi curvy

Li ho tolti pensando di non essere ancora pronta ad andare in palestra così. Poi il marito è uscito col cane e io me li sono provati una seconda volta, facendomi una foto per confrontarla con quella che ero 2 anni fa. Per farmi coraggio.

Perchè se è vero che ho ancora le cosce robuste, è anche vero che non ho nulla di cui vergognarmi.

Se vendono una taglia L è perchè c’è gente della mia taglia che li indossa. Ma soprattutto, se non mi vergognavo ad andare in giro con 60 kg in più addosso, non vedo il motivo per cui dovrei vergognarmi ora, con tutta la fatica che ho fatto per arrivare fin qui.

C’è da andare in giro a testa alta e soprattutto c’è da smetterla di vedere solo i difetti ed iniziare ad apprezzarmi per quella che sono. Mica facile.

Sono talmente abituata a non sentirmi abbastanza che faccio fatica a pensare che vado bene anche così. Non sto dicendo che questo è il mio obiettivo finale, perchè ho ancora una bella percentuale di massa grassa da buttar giù, ma diciamo che non sto male. Non come una volta.

Ci ho pensato su tutta la sera, se metterli oppure no e ho ripensato a quando, questa estate, sono andata per la prima volta in palestra con la mia nuova canotta Nike, aderente e a braccia scoperte. Mi sono vergognata da morire, la prima volta, ma poi ho anche visto la mia immagine riflessa negli specchi in palestra e mi sono sentita orgogliosa di me stessa, tanto da uscire subito a comprare altre canotte da alternare.

ho perso 56 kg in 2 anni

E poi oggi, 8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, ero certa che in palestra ci sarei stata solo io con il coach, quindi perchè non approfittarne per rompere il ghiaccio con il nuovo outfit?

outfit

Eccomi quindi la prima ad aprire la palestra, alle 8.40, con il mio nuovo completo pantalone lungo e maglia a maniche lunghe in tessuto termico (perchè la palestra la mattina è fredda e io devo stare calda sennò il coach dice che non mi alleno al top).

Mi guardo scettica, non sono soddisfatta al 100% di quello che mi rimanda lo specchio, ma so di aver fatto un ottimo lavoro e di avere la forza e le energie per migliorare ancora moltissimo.

Il coach non è tipo che fa commenti su come mi vesto, ma mi ha chiesto se stavo meglio con la maglia nuova perchè sapeva che sarei andata da Decathlon per comprarne di nuove e in effetti sono stata benissimo, sia come temperatura che come libertà di movimento. Gli ho confessato di aver avuto vergogna di indossare i leggins e lui mi ha chiesto il perchè.

Ecco, a parte i problemi che vi ho detto, questi leggins mi sembrano adatti a tipe palestrate, col fisico giusto, a quelle che vogliono anche metterlo un po’ in mostra, il fisico. Io non mi sento una palestrata, anche se il coach dice che lo sono più di molte altre persone. Mi sento una impostora. Una che va a passar del tempo in palestra 4 volte la settimana, ma che non è ancora degna di dirsi palestrata. Anche se faccio stacchi sollevando 75kg.

E ho ripensato al Grande Discorso che mi fece il coach a fine Maggio, il Grande Discorso in cui mi disse di iniziare a pensare come fanno i fisicati, a “far finta” di essere già fisicata, comportandomi come se lo fossi già.

Ho smesso di ripetermi questo mantra, pensavo si fosse sedimentato in me e invece no.

Devo riprendere a pensare come una fisicata.

Io ho il fisico da palestrata, ho muscoli a non finire, sono una fisicata, non mangio certe cose perchè intossicano il mio organismo, e al tempo stesso ne mangio altre che nutrono il mio corpo e mi avvicinano ogni giorno di più al mio obiettivo.

in palestra l'8 dicembre

Sono felicissima di essermi allenata anche se oggi è festa, perchè noi fisicati siamo così: non ci fermiamo mai!

E ora devo comprare almeno altre due paia di quei leggins, uno per cambiarmi quando vado in palestra, un altro per dormirci, perchè sono caldi e comodi come una seconda pelle e i miei pigiami sono tutti corti e larghi e la notte mi ritrovo sempre col ginocchio scoperto.

Ho vinto un altro mio limite.

Avanti col prossimo.

Annunci

19 commenti

  1. Ciao. Sono nuova. Leggo il tuo post e guardo le foto. Mi ha colpito il tuo viso!!!! Sei determinata e ce la farai a raggiungere i tuoi obbiettivi. Ma guarda la strada che hai percorso! Confronta le espressioni….sei bellissima, stai tirando fuori la tua personalità!

  2. Tra le varie foto c’è un abisso, in quell’ abisso hai speso sudore a non finire. Non sei perfetta e allora? Gli estranei che ti vedono non sanno quanto hai dovuto faticare per entrare in quella L, ma tu si che lo sai e ogni volta che ti guardi allo specchio è giusto rammentarselo.
    E porco boia portali con fierezza, come poi hai fatto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...