Giorni Felici

Tutto cambia…

Giorno felice #973

Ho appena visto una serie di foto su Facebook e mi è salito impellente il bisogno di dire la mia, ma dire la mia su Facebook equivale a dirla ad un esercito di scimmie urlatrici, quindi ho pensato: “Stupida! Hai un blog: scrivi li.”

Stavo vedendo le foto delle devastazioni causate dall’ultima ondata di maltempo (o penultima, visto che ce ne sarebbe un’altra in corso).

Cose impressionanti. montagne scivolate via, strade sbriciolate, alberi crollati come bastoncini dello shanghai, fiumi esondati, mari invadenti…. sicuramente un danno per chi vive in quelle zone, gente che deve ricostruire e ricomprare e risistemare tutto.

Spaventoso.

Così com’è spaventosa la caccia al colpevole. Amministrazioni poco attente alla manutenzione ordinaria e straordinaria, associazioni ambientaliste che si sono opposte per anni all’abbattimento di alberi ritenuti pericolosi e che ora sono caduti facendo milioni di danni, tombini mai puliti, cementificazione irresponsabile. Tutti hanno colpa e nessuno ne ha. Sono tutte osservazioni sacrosante, così come è sacrosanto aspettarsi della manutenzione da quelle amministrazioni comunali alle quali paghiamo fior fior di tasse.

Ma….

Nessuno si ricorda di una cosa FONDAMENTALE: la Terra si muove e cambia. Sempre. In continuazione.

pangea-anim.gif

Se fossimo stati tutti più attenti alle lezioni di Geografia della terza elementare, sapremmo che la Terra milioni di anni fa non aveva l’aspetto che ha oggi. PArole come Pangea o deriva dei continenti non servono solo a rispondere alle domande dei quiz in tv, ma ci spiegano come funziona la Terra e cosa dobbiamo aspettarci.

Crediamo davvero che il passaggio dalla Pangea all’Eurasia sia avvenuta senza terremoti, crolli, mareggiate, straripamenti, sbriciolamenti di montagne, prosciugamenti di mari e desertificazioni di altri territori prima fertili?

O che tutti questi cambiamenti siano avvenuti senza spargimento di sangue?

La differenza è che oggi siamo molti di più a vivere su questo continente e che abbiamo costruito pensando alla Terra come fissa e immutabile, come se fosse per sempre.

Sarò crudele, sarò insensibile, ma penso che sia molto stupido pensare che la Terra smetterà di muoversi per evitare di danneggiare ponti, strade, dighe, porti e lungomari.

Cosa possiamo fare? Imparare a costruire rispettando l’ambiente, fare manutenzione ordinaria e straordinaria costante, certamente, ma anche preparandoci a dover ricostruire tutto, perchè un terremoto, una alluvione, una glaciazione, una desertificazione potrebbero cambiare le carte in tavola in qualsiasi momento.

 

 

Comunque… CIAO.

Come state?

Quanto tempo è passato!

Scusate se non ho più scritto, ma sono stata assorbita da tante altre cose e quando avevo tempo… non avevo voglia.

Il mio progetto è finalmente online, da pochissimi giorni, e ci sono ancora tante di quelle cose da sistemare che mi sento come se fossi andata ad una festa elegante con un bell’abito, ma in ciabatte.

Il mio nuovo sito ecommerce si chiama Miss Big Bones e vendo abbigliamento per taglie forti, curvy, chiamatele come volete, comunque dalla 46 in su.

LOGO ROTONDO.JPG

L’idea è quella di introdurre in Italia un abbigliamento più carino, colorato, giovane e sbarazzino anche per le donne con qualche chilo di troppo.

Non si tratta di perdere chili per sentirsi belle, ma di imparare a vestirsi senza mortificarsi per iniziare ad amarsi. Per capire come vestirsi per valorizzarsi bisogna partire dalla teoria delle forme del corpo. Ognuna di noi ha una forma del corpo, indipendentemente dal proprio peso e dalla taglia che si indossa. Ogni forma del corpo ha pregi e difetti e ciascuna ha dei capi che le donano e altri che la mortificano.

Su Miss Big Bones ho voluto un test semplice ed immediato in modo che tutte abbiate la possibilità di capire quale forma ha il vostro corpo. E poi ho diviso la collezione per forma del corpo, così che ognuna avrà la possibilità di scegliere capi che sicuramente doneranno alla propria figura. Ovviamente nessuno vi impedisce di comprare qualcosa più adatto ad un’altra forma del corpo, ma in questo modo penso di riuscire a rispondere alla domande “Come mi starà?”

Credo moltissimo in questo progetto e ho tantissime idee da sviluppare. Per ora diciamo che lo shop è in fase embrionale, è solo un punto di partenza e non vi nego che è ancora molto lontano dall’obiettivo che mi sono prefissata. Ma da qualche parte bisognava iniziare.

Se vi va, andate a dare una occhiata, fate il test, raccontatemi cosa ve ne pare, condividete con amiche e parenti, siamo sia su Facebook che su Instagram, quindi…. se vi va di darmi una mano a far crescere Miss Big Bones, sapete dove trovarmi e come fare.

 

E i libri?

Leggo sempre, oviamente, anche se ho avuto un rallentamento perchè sono spesso distratta e ho tanti pensieri per la testa.

Queste le mie ultime letture:

I Miserabili di Victor Hugo – A tratti meraviglioso, a tratti lento. Comunque molto molto bello. Sono felice di averlo letto.

L’amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence – Noiosissimo e anche piuttosto scontato.

Mi chiamo Lucy Burton di Elisabeth Strout – Pensavo meglio.

La famiglia Karnowsky di Israel J. Singer – Meraviglioso, l’ho adorato, mi ha appassionato moltissimo. Consigliatissimo.

L’educazione di Tara Westover – Questo è forse il libro più interessante che ho letto negli ultimi tempi, mi ha fatto riflettere tantissimo su come vivono ancora in certe realtà le persone, ma anche sulla mia educazione e su come sia difficile smettere di lasciarsi influenzare dalle nostre famiglie, per quanto strane e perverse esse siano. Anche questo super consigliatissimo.

Ora sto leggendo Nord e sud di Elisabeth Gaskell, che sembra un po’ Orgoglio e Pregiudizio, ma con scontri di classe, ambientato nel nord dell’Inghilterra in piena fase industriale. Bello, anche se prenderei volentieri a sberle la protagonista.

Sto anche leggendo Eleaonr Oliphant sta benissimo di  Gail Honeyman insieme ad un gruppo di lettura cui mi ha coinvolto una ragazza che mi segue su Instagram. Leggiamo un tot di capitoli a settimana e la domenica mattina ne parliamo in un gruppoo WhatsApp. Questo è il primo libro che leggo insieme a loro, non mi sta piacendo particolarmente, ma non faccio fatica a leggere quello che devo. Il gruppo è molto interessante, ci sono pareri differenti e molta libertà di esprimerli, quindi trovo la cosa divertente e piacevole.

Voi cosa leggete di bello? Avete letto qualcuno di questi libri? Come state? Cosa mi raccontate?

Pubblicità

6 pensieri riguardo “Tutto cambia…

  1. Sei una grande, l’ho sempre detto. Io ho il problema opposto (non trovo taglie “da donna molto adulta” XS, ma solo abiti da lolita 😀) ma girerò il tuo link alle mie amiche. Sulla questione meteo condivido, fermo restando che la terra si muove, ma l’uomo non sa gestire il giocattolo che ha in mano. Dalle mie parti ci sono stati tanti disastri, perché siamo abituati alla neve, alla pioggia e al gelo, ma al vento no, e sono volati tetti come fossero farfalle, e alberi come stuzzicadenti. È sempre un piacere leggerti, spero tu venga un po’ più spesso la voglia di scrivere. Un abbraccio, Anna

  2. Trovo che chiamare scimmie urlatrici coloro che commentano su fb sia corretto. La terra cambia è vero, ma l’uomo costruisce in modo sconsiderato e non tiene conto di questo, si sente superiore.
    Il tuo progetto spero che vada bene e spero che ti dia Grandi soddisfazioni. Così a primo impatto i prezzi sono un po’ alti per il mio target, anche se penso che i tessuti siano di buona qualità.
    I miserabili è bellissimo, la famiglia K mi è piaciuto molto, interessante l’educazione, mi informerò. Io sto leggendo Nell’ora del bisogno. Un triller . interessante. Mi è piaciuto molto Storia di una famiglia perbene. Quest’anno non ho letto molto, sono a quota 32, mentre l’anno scorso avevo letto 59 libri. Ho avuto un anno più complicato, pieno di imprevisti. Spero che il 2019 vada meglio.

    1. L’uomo costruisce come se fosse per sempre, senza tenere in alcuna considerazione il fatto che la Terra è viva e si muove.

      Per il mio negozio, non sei la prima che dice che i prezzi sono alti, ma davvero l’alternativa era il capo cinese e ho cercato di evitare. Purtroppo un prodotto europeo ha dei costi all’ingrosso che sono già il triplo rispetto allo stesso capo cinese. Spero comunque che non sia un problema, vedo degli shop che vendono a prezzi anche più alti cose di gusto per me discutibile, quindi mi faccio coraggio e attendo le prime vendite. Male che vada metterò tutto in sconto.

      Anche io nel 2018 ho letto molto meno libri, anche se forse bisognerebbe contare le pagine perchè ne ho letti alcuni con più di mille pagine. Però sono stata distratta e mi dispiace. In questo mese ho un po’ recuperato, oggi ho finito Nord e Sud e mi è piaciuto molto e ho anche iniziato The outsider di Stephen King.

      L’importante è leggere, sempre e comunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...