Giorni Felici

I miei libri dell’estate

Giorno felice #932

Tra poco si parte per le vacanze. Evviva!!!

Quest’ anno abbiamo optato per una vacanza diversa dalle nostre solite, quindi niente capitali europee ma campagna e relax. Andremo in Provenza e abbiamo affittato un appartamento in una casa di campagna con piscina in giardino.

L’idea è quella di visitare i dintorni in mattinata, fare ritorno a casa nel tardo pomeriggio e passare quel che resta del giorno a bordo piscina, a leggere mentre i bambini si tuffano e rinfrescano.

leyendo-piscina.jpg

Poi magari va a finire che i bambini vorranno che mi tuffi insieme a loro e non se ne farà nulla, ma io senza Kindle non parto, perchè un momento per leggere lo trovo di certo, magari solo la sera, prima di addormentarmi, ma lo trovo.

Nel dubbio, per i bambini ho comprato il fenicottero gonfiabile da Tezenis, che questa è l’estate dei fenicotteri, come sicuramente saprete!

tezenis.jpg

Comunque, che libri porterò sul Kindle?

Questa la mia piccola selezione, non ancora definitiva.

  1. Uccelli di rovo di Colleen McCullough

Un bel polpettone rosa in vacanza ci sta bene, non pensate? Io non leggo romanzi d’amore da diverso tempo, mi danno piuttosto fastidio, ma penso che a volte perdersi in una storia d’amore travolgente possa essere terapeutico. Ricordo che mia madre e mia nonna erano in fissa per lo sceneggiato tv tratto dal romanzo, quando io ero ancora troppo piccola per apprezzarlo. Ora chissà….

uccelli di rovo

2. La saga dei Cazalet di Elizabeth Jane Howad

Le storie di famiglie che si dipanano nel corso degli anni mi piacciono e mi piace l’idea che questa saga sia lunga già 5 libri, semmai dovesse piacermi avrei un bel numero di pagine da recuperare davanti a me. Non sono sicura che sia di mio gusto, ma tentar non nuoce.

Per ora ho preso i primi due: Gli anni della leggerezza e Il tempo dell’attesa. Poi vedremo se e come evolverà la cosa.

cazalet

3. Trilogia dei pirati di Valerio Evangelista

Ultimamente abbiamo rivisto insieme ai bambini tutti i film della saga de I pirati dei caraibi. Sapevamo che sarebbe uscito il quinto film al cinema e abbiamo pensato di aggiornare i bambini, che non ne avevano visto nessuno.

A me Johnny Deep non è mai piaciuto particolarmente nè vado pazza per Jack Sparrow, ma adoro le storie di pirati e quindi mentre i bambini ridevano per le prodezze di questo strambo Capitano, io mi beavo delle ambientazioni caraibiche.

Così ho ripescato questa trilogia che avevo in lista da diverso tempo e che ha una copertina bellissimissima e ho pensato che l’estate è proprio il periodo migliore per leggere le storie dei pirati.

trilogia pirati.jpg

In totale sono quasi 2500 pagine, sommando tutti i libri, quindi non credo che li riuscirò a leggere in una settimana di vacanza, ma l’estate è lunga e mi va di cambiare genere, alleggerire un pochino le mie letture, lasciarmi prendere da qualcosa di diverso.

Non faccio mai liste di libri da leggere, di solito preferisco procedere di libro in libro, perchè seguo la vena del momento per scegliere le mie prossime letture e non so mai cosa avrò voglia di leggere dopo.

Però in questo caso avevo bisogno di portare con me qualche possibilità in più per il viaggio e ho optato per questi titoli. Ovviamente, mancando ancora qualche settimana alla partenza, potrei ripensarci e prendere altro.

Voi avete qualcosa di carino, leggero e interessante da consigliarmi? Cosa vorreste leggere questa estate?

 

Nel frattempo sono a metà di Cose Preziose di Stephen King.

cose

Ho ritrovato questa prima edizione che comprai nel lontano 1992, ben 25 anni fa. Lo iniziai ma non andai oltre la prefazione, non so perchè. Ora invece lo porto sempre con me. A tratti lo trovo lento, forse non il miglior King, ma rimane indiscutibile la maestria del Re. La cosa incredibile è che quello che mi spaventa di più nei libri di King non è il mostro, il “baubau” non umano che ordisce le sue misteriose e crudeli trame, ma la cattiveria tutta umana dei personaggi che il Re imbastisce.

Assolutamente terrificante.

 

Annunci

13 thoughts on “I miei libri dell’estate

  1. io l’ho letta tutta la Trilogia dei Pirati di Evangelisti, guarda, ti avverto che I Pirati di Johnny Depp non centrano nulla: Evangelisti racconta i pirati dei Caraibi per quello che erano: predoni violenti, schiavisti, assassini e stupratori ma anche mercenari al soldo delle grandi potenze europee che si servivano di loro per danneggiare i paesi nemici, in particolare i pirrati della Tortuga di cui parla Evangelisti erano al soldo della Francia.
    Io ora sto leggendo Tesoro di Clive Clusser (avventura e intrattenimento puro), Figli del Nilo di Wilbur Smith (sempre avventura e intrattenimento puro stavolta in salsa egizia), I Pilastri della terra di Ken Follett (romanzone storico ambientato nell’Inghilterra medievale e anche qui amori, intrighi e avventure e una cattedrale da costruire attorno alla quale ruota tutto) e Il sovrano delle ombre di Javier Cercas (unico romanzo non d’intrattenimento che sto leggendo, anzi romanzo di fatti reali, veri poichè Cercas, scrittore antifascista, racconta la storia di uno zio di sua madre morto a 19 anni nella guerra civile spagnola combattendo per Franco, e attraverso questa storia descrive la Spagna di quell’epoca ma parla anche di se stesso, della sua famiglia, dei suoi amici, e racconta come e perchè ha deciso di scrivere di questo lontano parente)

    1. Spero proprio che i pirati della Trilogia non siano come Sparrow, che mi irrita a non finire. Mi interessa invece l’aspetto storico e reale delle loro vicende e da quello che scrivi sono sicura che lo troverò molto interessante.
      Belli i libri che stai leggendo. Di questi ho letto solo I pilastri della terra e mi piacque tantissimo.

      1. sì i pirati di Valerio Evangelisti sono molto meno “romantici” di quelli che conosciamo dai film ma sono molto più realistici e storicamente attendibili. Evangelisti che come formazione è uno storico (anche se si è occupato principalmente di movimento operaio, lui è molto di sinistra e anche nei romanzi le sue convinzioni politiche si avvertono ma non sono troppo “invasive” non in questa trilogia) si è molto documentato sulla pirateria. Molti pirati che compaiono nel romanzo sono personaggi storici come Lorencillo e Michel De Grammont, così come sono storicamente avvenuti due eventi molto importanti in questa trilogia: il saccheggio di Veracruz in Messico nel 1683 ad opera proprio dei pirati guidati da De Grammont e la presa di Cartagena in Colombia nel 1897,

  2. Ho diversi libri scaricati sul kindle che è come la mia copertina di Linus, non giro mai senza. Attualmento sto leggendo L’ultimo sognatore, parla di un’amicizia tra un ragazzino e un nuovo arrivato in paese, un alcolizzato, una persona strana. Per ora mi incuriosisce, vediamo come si evolve.
    Non so cosa leggerò finito questo, vediamo.
    A proposito dell’altro post che hai scritto, sono stata da poco a Cannes, al Festival del cinema, bellissima, bel mare, pulito, spiaggia libera, tanti parcheggi liberi. Ho notato che i prezzi nei ristoranti sono davvero alti, una margherita a meno di 10e non l’abbiamo trovata ed erano rinsecchite e piccole. Volevo acquistare delle pesche noci, € 7,90 al kg, le ciliege arrivavano anche a costare 12,60. Io che amo mangiare frutta al pomeriggio mi sono trovata in seria difficoltà. mi rifiuto di pendere così tanto, piuttosto sto senza!

    1. So che è una zona molto cara per mangiare, ma ho notato che più o meno tutti i ristoranti hanno dei menù turistici a prezzo fisso abbastanza abbordabili. Per il resto… confido nei supermercati 🙂

    1. Di Mr Mercedes li hai letti tutti e tre? Vale la pena farlo in successione, secondo me.

      Ammanniti mai letto…. ho sempre i miei blocchi da “scrittore italiano osannato”…. fammi sapere

  3. Non ho kindle ma mi ispirano gli audiolibri, a che punto è Massimo con la camera dei segreti illustrato ? Ho notato che li ha sullo scaffale, noi ci siamo persi nel ghirigoro.
    Uccelli di rovo visto e letti da piccola, ti ritrovarsi catapultata in Australia in mezzo ai greggi, l ho trovato forte ma pessimista.
    Ho visto assassinio sul Nilo con una straordinaria mia Farrow e forse mi leggero Poirot, ma ho tanti libri non letti e volumi enormi di Jane austen e Fitzgerald che forse scomporro, sacriligo, divertitevi vi penserò guardando la lavanda sotto la quercia

    1. Massimo ha letto La camera dei segreti nella edizione non illustrata ed è al Prigioniero di Azkaban. Ma la buona notizia è che anche Emma ha iniziato con Harry Potter ed è al primo…. va a rilento, ma è ancora piccola (compie 8 anni a fine luglio). Però lei ama Harry Potter più di Massimo e lo conosce molto bene grazie ai film, quindi penso che andrà avanti, con i suoi tempi. Spero continuino a leggere anche d’estate, nel primo pomeriggio, ad esempio, quando fa caldo caldo e non è opportuno andare in spiaggia….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...