Giorni Felici

Scendere sotto gli 80 kg

Giorno felice #852

Ultimamente non vi racconto molto del mio percorso di dimagrimento e mi sono messa a pensare alle ragioni di questo silenzio.

Il percorso sta procedendo, e anche molto bene, solo che non sembra più un percorso, ma… LA MIA VITA.

Mi spiego meglio.

Quando ho iniziato, due anni fa, pesavo 138 kg, ero una persona affranta, sconfitta, incapace di apprezzare me stessa e attaccata all’idea malata che avevo di me. Non è stato facile iniziare, nè procedere, giorno dopo giorno, passo dopo passo, chilo dopo chilo, nella mia determinata lotta contro l’obesità.

Ora che peso 58kg in meno, non solo sono una persona diversa, ma ho cambiato prospettiva.

Ora non faccio più fatica ad alzarmi per andare in palestra, anzi, nei giorni in cui non mi alleno mi sento incompleta.

Ora non faccio più fatica a dire NO a certi alimenti che, semplicemente, non fanno parte della mia alimentazione.

niente-dieta

La bilancia continua a scendere, anche se lentamente. Non ho ancora trovato il carboidrato che non mi dia problemi di digestione per lo sgarro settimanale, quindi continuo a fare tentativi, rimane comunque il fatto che la mia massa grassa è al 23.5% (due anni fa era al 52.5%) e che la bilancia segna un incoraggiante 79.9kg.

79e9

Quanto tempo è passato dall’ultima volta che ho visto un 7 nella colonna delle decine sulla bilancia? Forse più di 20 anni. Neanche lo ricordo. E’ comunque un emozione indescrivibile vedere quel numero, per quanto ancora alto, lampeggiare sulla bilancia quando guardo in basso.

Sono ad un passo dal poter dire “Ho perso 60kg” e non è cosa che possano dire in molti, soprattutto senza aver affrontato operazioni chirurgiche.

Mi sento bene, benissimo. Fisicamente e mentalmente.

Sono determinata ad andare avanti, soprattutto ora che non mi costa più alcuna fatica. Ora ho un nuovo stile di vita, più sano e salutare e non potrei farne a meno. Tornare indietro mi sembra impossibile, perchè sono cambiata troppo in questi due anni. Pur con questa consapevolezza, resto sempre con la guardia alzata, perchè ho alle spalle 39 anni di sregolatezze e in confronto questi 2 anni sono nulla.

E sono forte. In palestra do il massimo, spingo e miglioro ogni volta un pochino e questo mi galvanizza, dandomi energia per affrontare tutto il resto.

prima-e-dopo

Il coach è molto soddisfatto e sta studiando per me dei nuovi accorgimenti alimentari, affinchè il mio metabolismo non si adatti, ma continui a bruciare al massimo. Sta pensando di introdurmi ricariche di carboidrati ogni 5 giorni e dobbiamo ancora capire quale alimento il mio corpo accetta meglio. Per ora il riso è meglio della pizza, ma devo provare con la focaccia, cioè a non unire carboidrati e mozzarella, magari è la combinazione sbagliata. E con le patate. Venerdì sera cucinerò il pollo al forno con le patate e a me ne toccano 400 grammi (pesate a crudo) che sono tantissime!!!

C’è chi mi dice che ora sto bene, che potrei accontentarmi, ma io non mi accontento. Indosso ancora una taglia 48/50 e non ho fatto tutta questa strada per passare da “cicciona” a “cicciottella“.

Voglio di più e so di poterlo ottenere.

Basta continuare a lavorarci su, in palestra come a casa.

Mi piace il mio nuovo stile di vita e non lo cambierei MAI con quello che avevo prima. Un gelato, una pizza fritta non valgono assolutamente la sensazione di benessere psico-fisico che ho raggiunto ora.

citazione

E anche se dovessi smettere di perdere peso, ormai è così che vivo e non tornerò ai miei vecchi regimi. La palestra fa parte del mio quotidiano, sono in grado di scegliere cibi sani e non dannosi per il mio corpo (e non parlo solo di cibi che fanno ingrassare, ma anche di quelli che fanno male al corpo, perchè tossici).

Insomma… lavoro per una me stessa ogni giorno migliore rispetto al giorno precedente.

 

Ecco… ecco perchè scrivo sempre meno del mio percorso. Perchè non è più un percorso. E’ LA MIA VITA.

I know that I was born and I know that I’ll die.
The in between is mine. I am mine.

Eddie Vedder – I am mine

Annunci

16 thoughts on “Scendere sotto gli 80 kg

  1. Sei fortunata perché hai accanto un sostegno molto valido ..il tuo personale trainer…io questo inverno ho provato anch’io ma ho perso soldi e tempo…mi piace molto il tuo che ti consiglia un percorso alimentare ben bilanciato…io ho provato lui e altri tre nutrizionisti …tutti mi hanno propinato le solite trite e ritrite diete che ormai potrei scriverle anche da sola…ma posso contattare per un consulto il tuo personal trainer in privato???

    1. Si, lui è molto bravo e si è preparato all’estero, quindi i suoi metodi sono un po’ diversi da quelli che usano i suoi colleghi italiani.
      Chiedo a lui se sarebbe disposto ad un consulto online, anche se conoscendolo la vedo difficile, perchè lui preferisce il contatto diretto. Quello che ti fa fare è graduale, non è una ricetta magica dispensabile facilmente, se non ti vede, se non capisce come sei, non credo possa dire cosa fare. Però glielo chiedo volentieri. 🙂

      1. Anche se a distanza non può essere efficiente come di persona. Immagino che già il fatto che vi troviate nella stessa stanza, ti dà la carica! E poi deve essere presente per farti vedere gli esercizi e per correggerti prima che ti faccia male…

      2. Non solo.
        Lui ha modo di vedere come sono fatta, come rispondo a certi esercizi piuttosto che ad altri, ma anche come rispondo ad alcuni alimenti.
        Ad esempio, dalla settimana scorsa ho una leggera infiammazione ad un tendine del ginocchio destro. Lui mi ha subito sostituito degli esercizi che mi davano fastidio con altri che non sollecitano la parte dolorante e, al tempo stesso, mi fa assumere alcune posizioni per capire da cosa dipenda l’infiammazione. Probabilmente ho una minore mobilità alla caviglia destra che mi impedisce un movimento pulito, andando a sollecitare una parte non dovrebbe essere sollecitata.
        Ecco, tutte queste cose sono impossibili da verificare online, senza il contatto vis à vis!
        Però…. a volte penso che lui sia proprio sprecato per l’Abruzzo 🙂

    1. Era la cosa più importante da fare. Se non avessi cambiato testa, avrei ceduto già da tempo e sarei tornata indietro. Ed era anche la cosa più difficile da raggiungere. Piano piano ce la sto facendo e ne sono molto soddisfatta. Grazie per i complimenti e la stima 🙂

  2. è molto trainante quello che scrivi, manda coraggio anche a chi è un po’ titubante e indeciso,
    direi che hai proprio trovato la tua strada!
    sei davvero strong, grazie per la condivisione!

    1. Questo mi fa molto piacere. E’ un percorso molto individuale, quello che ha funzionato per me non è detto che funzioni per altri. Però una cosa è certa: ci se la può fare! Chiunque può. Basta volerlo più di qualsiasi altra cosa al mondo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...