Progettofelice compie 4 anni

Giorno felice #819

Ho aperto questo blog esattamente quattro anni fa, quindi… Tanti Auguri a Progettofelice.

4

Lo spirito con cui scrivo ultimamente è molto diverso da quello per cui ho voluto aprire questo blog.

Quattro anni fa avevo bisogno di sapere che, nonostante le giornate spesso insoddisfacenti, in ciascuna di esse ci fosse un attimo di Felicità che giustificasse tutto il resto. Avevo anche bisogno di qualcosa che mi ricordasse le tante piccole gioie di cui è fatta la mia Vita e un blog mi è sembrata la cosa migliore.

Ora se sfoglio le pagine virtuali di questo blog mi rendo conto che tante cose belle sono successe e questo significa che è proprio come avevo previsto: ogni giorno c’è qualcosa di bello che mi accade, qualcosa per cui essere felice e quindi il tempo non sta scorrendo invano.

Sono però un po’ giù di tono, ultimamente. Un po’ di tristezza sta offuscando anche quei piccoli attimi di felicità che continuano ad accadere quotidianamente.

Scrivo meno. Ho meno tempo e anche meno voglia di sforzarmi. Però devo farlo.

Ho letto che ultimamente va di moda tenere un Gratitude Journal, un diario dove appuntare, a fine giornata, 3 cose per le quali si è grati e sto pensando di organizzarmi anche io, non so ancora se in versione digitale o cartacea.

jennys-sketchbook-gratitude-journal1
da Rebecca Kelsey

All’inizio scrivevo post molto brevi, concentrandomi esclusivamente sul momento felice della giornata. Ora questo è diventato più un diario online, quindi scrivo anche di altre cose. Forse dovrei tornare a concentrarmi sul singolo momento.

Mi resta un po’ difficile, comunque, perchè ho tante cose che mi agitano i pensieri e non riesco ad essere molto positiva. Ma da qualche parte devo pur ricominciare. Quindi, perchè non da qui?

Il momento felice oggi me lo ha regalato mio figlio, che mi sta dando tanto da fare e da pensare con la storia dell’homeschooling.

Abbiamo iniziato a fare delle verifiche di prova, in vista dell’esame di giugno, e oggi quello di matematica non è andato molto bene. Lui ci è rimasto molto male e allora ho dovuto spiegargli che queste verifiche servono solo per aiutarci a capire su cosa bisogna insistere, perchè abbiamo qualche dubbio, e su cosa invece non abbiamo problemi.

Dopo la verifica abbiamo visto un film, School of rock, che a Massimo è piaciuto moltissimo. Non lo vedevo così preso, divertito e affascinato da un film da parecchio.

school of rock

Dopo il film era quasi ora di pranzo, quindi lui si è messo a giocare e correre per casa e io ero impegnata con la preparazione del pranzo. Correndo lungo il corridoio, ad un certo punto si è fermato e mi ha detto:

“Mamma, grazie per tutto quello che fai per me!”

ed è corso via, quasi imbarazzato dalle sue stesse parole.

Gli ho detto un Grazie di sfuggita, ma ho sorriso tra me e me, perchè so che non è il tipo che si sofferma in smancerie o ringraziamenti.

Però oggi ha sentito il bisogno di dirmelo e naturalmente a me ha fatto molto molto piacere.

Può andar bene come momento felice?

Annunci

5 commenti

  1. wow! credo che in segreto mi sarei sciolta! bello il diario della gratitudine, penso che aiuti soprattutto nelle giornate più difficili!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...