Il miniaturista

Giorno felice #813

Il miniaturista è uno di quei libri che meritano di essere comprati anche solo per la copertina. Io, ovviamente, l’ho preso in formato ebook… ihihihihih.

miniaturista

E’ l’esordio letterario di Jassie Burton ed è ambientato nella Amsterdam di fine 1600. Ammetto di essere completamente ignorante riguardo al periodo storico in cui è ambientato il libro. Non so niente della storia olandese e questo mi ha fatto riflettere molto sulla parzialità dell’insegnamento della storia nella scuola. Certo, alcuni hanno difficoltà anche con la storia del proprio paese, non possiamo pretendere di insegnare anche la storia dettagliata di altri paesi così lontani dal nostro. Eppure… perdiamo tanto tempo a studiare gli Assiri e i Babilonesi, che forse potremmo almeno provare a ritagliarci del tempo per conoscere anche la storia più recente delle altre nazioni europee.

Ma non divaghiamo.

Il libro è bello e si legge con facilità. La storia è un po’ cupa, come immagino fosse il periodo storico e la città nelle quali la storia viene ambientata. I protagonisti sono intriganti e il finale è un po’ triste, ma carico di speranza. Insomma, niente male, dai.

La prima metà del libro l’ho letta in un solo giorno, ma era un giorno di vacanza e a casa abbiamo deciso di rilassarci e di dedicarci ognuno alle proprie passioni. Era così scorrevole e intrigante da non riuscire quasi a fermarmi. L’unica pecca è una cosa che a me personalmente irrita sempre da morire, anche nei film. Non sopporto quando i personaggi non riescono a comunicare tra loro. Lei fa una domanda, lui risponde picche, lei non insiste e rimane col dubbio. Ecco, a me da proprio fastidio questa cosa e in questo libro è andata così per più della metà della lettura. Poi i nodi sono venuti al pettine e sono successe di colpo tantissime cose tutte contemporaneamente.

La storia è bella, ma sinceramente non ho capito la cosa della miniaturista… cioè… ai fini della storia… secondo me se ne poteva anche fare a meno. E forse è grave che un libro abbia nel titolo il personaggio che secondo me è il più inutile tra tutti.

Se dovessi dare un voto darei un 3 stelle, bello, ma non memorabile.

E ora posso passare a leggere London Underground, il primissimo romanzo di Don Winslow, pubblicato nel 1991 e finalmente pubblicato anche in Italia.

 

Per il resto tutto procede. Il coach è tornato dal suo corso di aggiornamento a Marbella e mi ha pesata e misurata (con la nuova misurazione, quindi non possiamo fare paragoni con i dati vecchi). Finalmente ho rotto il muro degli 88 kg e sono scesa a 87.5kg per un totale di -50.5 kg persi.

LilySlim Weight loss tickers

Sento di essere tornata sulla buona strada, riesco a rimanere più concentrata su me stessa e meno sulle cose che non vanno come vorrei e per questo mi impegno in modo più costante con l’alimentazione. Lunedì prossimo, dopo l’allenamento, mi fermerò per parlare proprio dell’alimentazione, fare il punto della situazione e vedere se c’è qualcosa da cambiare. Secondo la misurazione fatta, ho due punti di criticità: il riposo e i carboidrati. Questo significa che non dormo abbastanza, anche se va meglio rispetto a qualche tempo fa perchè mi aiuto con il magnesio, che rilassa i muscoli. Per quanto riguarda i carboidrati, probabilmente eliminerò lo spuntino a base di frutta del pomeriggio, in modo da non toccare la mia pizza settimanale. E’ strano che questa idea non mi terrorizzi affatto. Un anno fa avrei pianto al solo pensiero di privarmi di due fragole o di una pera per merenda, ora invece sento di essere svincolata da queste necessità. Alla pizza però non vorrei rinunciare e il coach ha detto che non me la vieterà mai.

A proposito di perdita di peso, ho aggiornato la pagina Mai più obesa inserendo le foto relative alle diverse fasi di dimagrimento. Così mi sembra più completa, che ne dite?

Con l’homeschooling stiamo procedendo con il ripasso degli argomenti di esame. Non conosciamo ancora le date e le modalità di svolgimento dell’esame, ma speriamo che non sia nulla di pesante nè che ci siano sentimenti rancorosi da parte delle insegnanti. Massimo è annoiato dalla ripetitività, ma io cerco di fargli capire che è necessario per essere ben preparati per l’esame.

Abbiamo comunque protocollato la comunicazione per l’educazione parentale anche per il prossimo anno scolastico, quindi è ufficiale, continueremo su questa strada ancora per un anno e ne sono molto felice.

Nonostante le difficoltà nel dover incastrare gli impegni, la mancanza cronica di tempo, la resistenza di Massimo verso tutto ciò che è “scolastico”, credo che questa avventura ci stia arricchendo infinitamente.

Insieme stiamo leggendo delle biografie di personaggi celebri, raccontate ai bambini come se fossero i protagonisti stessi a farlo in prima persona. Della collana Lampi di genio abbiamo letto la storia di Einstein e Massimo è rimasto affascinato da questa figura, ma anche dalla storia della bomba atomica.

einsteinleonardo

 

 

 

 

 

 

 

Ora stiamo leggendo la storia di Leonardo da Vinci ed è bellissimo come ci racconta del Rinascimento e di alcune delle opere più importanti del genio fiorentino.

E prima di Leonardo abbiamo letto una bellissima biografia di Margherita Hack, L’universo di Margherita, che ho trovato bellissimo. L’ho letto io ad alta voce, seduta sul divano con Massimo rannicchiato accanto a me ed è stato affascinante conoscere la vita semplice e allo stesso tempo così speciale di una donna davvero fuori dal comune. Grazie alla lettura di questo libro abbiamo parlato del dopoguerra, del fascismo, del comunismo, della guerra fredda, abbiamo fatto paragoni tra la vita dell’astrofisica e quella di mia nonna, nata solo due anni dopo di lei, ma in un contesto completamente diverso. Abbiamo parlato di tante cose interessanti e ci siamo definitivamente appassionati alla lettura delle biografie dei personaggi famosi. Dopo Leonardo ci aspettano Galileo, Mendel e Archimede, che ho comprato usati su Il libraccio. Non vediamo l’ora.

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...