Giorni Felici

Morte e vita di Bobby Z

Giorno felice #812

Ammetto di essere un po’ in crisi con le letture, quest anno. Le sfide che sto seguendo mi tengono impegnata, ma sembra sempre che le letture vadano in direzione opposta alle mie voglie del momento.

Ho provato ad iniziare American Psycho di Bret Easton Ellis ma dopo solo il 4% di libro letto mi sono accorta che mi annoiava. Troppo slang newyorkese, troppe marche di cui non so nulla, troppi riferimenti ad un mondo di vip che mi è poco familiare e, soprattutto, troppe descrizioni.

Ho provato anche ad iniziare un libro di Laura Rocca, Il mondo che non vedi, ma non sono in vena di Fantasy (Laura, prometto che lo leggo il tuo libro, dammi solo il tempo di trovare il momento giusto).

Così per non rischiare ho letto uno dei tanti libri di Don Winslow che avevo in wishlist. Questa volta ho deciso di puntare su Morte e vita di Bobby Z e non sono rimasta affatto delusa.
morte e vita di Bobby Z

Morte e vita di Bobby Z, precedentemente La leggenda di Bobby Z, è uno dei primissimi romanzi di Don Winslow pubblicati in Italia e io l’ho ADORATO.

E’ un libro che si fa leggere quasi tutto d’un fiato, rocambolesco, ironico, divertente, crudo e diretto. Pochi giri di parole, molti fatti e un piacere nel leggere quasi totalizzante. Questa mattina pulivo casa e pensavo all’ultimo 10% di libro che mi aspettava dopo pranzo e più volte ho pensato di mollare il folletto in mezzo alla strada e dedicarmi al libro.

La cosa bella, secondo me, di questo libro, è che il protagonista è molto diverso dai soliti ai quali mi ha abituata Don Winslow. Di solito il protagonista è un eroe, un uomo dai forti principi morali, un uomo che ha sofferto e che ha deciso di vivere sottotono, senza strafare, ma capace di tirar fuori il proprio lato eroico li dove ce ne fosse bisogno. Un protagonista di cui ti fidi e di cui hai stima, dalla prima all’ultima pagina. Uno di quelli che pensi: “Che uomo!” e tiri un sospirone.

Tim Kearney invece è uno sfigato, un delinquentuccio mezzatacca, che fa le cose senza pensare, perchè non sa controllare i propri impulsi. Gli parte l’embolo e agisce, facendo per lo più cazzate. Però ha un grande cuore, quindi ti viene da volergli bene fin dall’inizio. E il suo agire di impulso lo tirerà fuori da qualche casino, anche quando pensi “Questa volta sei fregato, Tim!

Ora, non so se è il vostro genere, ma non posso fare altro che consigliarlo a gran voce, perchè a me è piaciuto troppissimo leggerlo.

E adesso voglio proprio vedere il film, Bobby Z – Il signore della droga, con Paul Walker nel ruolo di Tim Kearney e un cast di tutto rispetto.the-death-Giorno felice #812 Ammetto di essere un po' in crisi con le letture, quest anno. Le sfide che sto seguendo mi tengono impegnata, ma sembra sempre che le letture vadano in direzione opposta alle mie voglie del momento. Ho provato ad iniziare American Psycho di Bret Easton Ellis ma dopo solo il 4% di libro letto mi sono accorta che mi annoiava. Troppo slang newyorkese, troppe marche di cui non so nulla, troppi riferimenti ad un mondo di vip che mi è poco familiare e, soprattutto, troppe descrizioni. Ho provato anche ad iniziare un libro di Laura Rocca, Il mondo che non vedi, ma non sono in vena di Fantasy (Laura, prometto che lo leggo il tuo libro, dammi solo il tempo di trovare il momento giusto). Così per non rischiare ho letto uno dei tanti libri di Don Winslow che avevo in wishlist. Questa volta ho deciso di puntare su Morte e vita di Bobby Z e non sono rimasta affatto delusa. Morte e vita di Bobby Z, precedentemente La leggenda di Bobby Z, è uno dei primissimi romanzi di Don Winslow pubblicati in Italia e io l'ho ADORATO. E' un libro che si fa leggere quasi tutto d'un fiato, rocambolesco, ironico, divertente, crudo e diretto. Pochi giri di parole, molti fatti e un piacere nel leggere quasi totalizzante. Questa mattina pulivo casa e pensavo all'ultimo 10% di libro che mi aspettava dopo pranzo e più volte ho pensato di mollare il folletto in mezzo alla strada e dedicarmi al libro. La cosa bella, secondo me, di questo libro, è che il protagonista è molto diverso dai soliti ai quali mi ha abituata Don Winslow. Di solito il protagonista è un eroe, un uomo dai forti principi morali, un uomo che ha sofferto e che ha deciso di vivere sottotono, senza strafare, ma capace di tirar fuori il proprio lato eroico li dove ce ne fosse bisogno. Un protagonista di cui ti fidi e di cui hai stima, dalla prima all'ultima pagina. Uno di quelli che pensi: "Che uomo!" e tiri un sospirone. Tim Kearney invece è uno sfigato, un delinquentuccio mezzatacca, che fa le cose senza pensare, perchè non sa controllare i propri impulsi. Gli parte l'embolo e agisce, facendo per lo più cazzate. Però ha un grande cuore, quindi ti viene da volergli bene fin dall'inizio. E il suo agire di impulso lo tirerà fuori da qualche casino, anche quando pensi "Questa volta sei fregato, Tim!" Ora, non so se è il vostro genere, ma non posso fare altro che consigliarlo a gran voce, perchè a me è piaciuto troppissimo leggerlo. E adesso voglio proprio vedere il film, Bobby Z - Il signore della droga, con Paul Walker nel ruolo di Tim Kearney e un cast di tutto rispetto.  -life-of-bobby-z-51d9192f46624

Io lo adoro, Don Winslow.

Ci sono scrittori che fanno una fatica immane a tenere un lettore incollato alle pagine, mentre per lui sembra la cosa più naturale del Mondo. Winslow riesce a farti innamorare dei suoi personaggi con un paio di frasi, le pagine scorrono rapidamente che sembra quasi assurdo che riesca a tracciare così bene il profilo dei diversi soggetti. Poche parole, ma quelle giuste.

Assolutamente un mito.

Prima o poi arriverò a leggerli tutti, i suoi romanzi. Il 26 aprile, quindi tra soli 3 giorni, esce in Italia il suo primissimo romanzo, London Underground (in origine A Cool Breeze on the Underground) e credo che farò una scappata in libreria per comprarlo.

E poi leggevo che è previsto un nuovo romanzo in uscita in Ottobre. Si chiamerà Vendetta e io ho già l’acquolina in bocca.

Annunci

4 thoughts on “Morte e vita di Bobby Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...