Giorni Felici

Imprevisti e seconde feste

Giorno felice #808

Sembrerà strano, ma quando per lavoro si organizzano feste per i figli degli altri, organizzare quella dei propri figli diventa una impresa vera e propria.

Come primo ostacolo abbiamo la data. Noi non possiamo semplicemente scegliere di festeggiare il giorno del compleanno, ma adattarci al giorno libero da lavoro. Quest’anno Massimo ha compiuto gli anni di lunedì e festeggiato di venerdì. Per fortuna ha una età in cui capisce le esigenze lavorative e si adatta di buon grado, soprattutto perchè ha capito che in questo modo festeggia due volte.

Inoltre noi abbiamo una sala con i gonfiabili e i miei figli ci giocano tutti i giorni da tre anni. E’ normale che ne siano stufi e che per il proprio compleanno cerchino delle alternative. Emma festeggia a fine luglio, quindi abbiamo l’alternativa del mare o del giardino. Massimo festeggia ad Aprile e deve cercare una alternativa indoor.

Quest anno ha deciso di andare a giocare in un laser game, un labirinto in cui, divisi per squadre e armati di pistole laser, bisogna spararsi e cercare di fare più punti della squadra avversaria. Così abbiamo invitato qualche amico, ci siamo divisi in due macchine, una guidata da me e una da mio marito, e li abbiamo portati a 20 km da casa, per farli divertire.

O almeno questo era il programma.

Che per un attimo ha vacillato, perchè Emma ha pensato bene di farsi male al dito medio della mano destra proprio giovedì sera. All’inizio abbiamo sottovalutato un pochino la cosa, sembrava solo un bel livido, anche perchè lei non si lamentava ed è anche voluta andare a scuola. Al ritorno però aveva il dito più gonfio e più nero e abbiamo deciso di portarla al Pronto Soccorso per un controllo di sicurezza.

foto 3

Niente di grave, ma una micro frattura c’è. Le hanno fasciato due dita insieme e dovrà stare così fino alla fine del mese.

Per fortuna Emma è una bambina forte e molto coraggiosa, per niente incline al vittimismo. Anzi. Porta la fascia con un certo orgoglio, non si lamenta mai, se non riesce a fare una cosa da sola chiede semplicemente aiuto e va a scuola volentieri: “Tanto io sono mancina e per scrivere uso l’altra mano!

Dopo il Pronto Soccorso è comunque voluta andare alla festa del fratello, anche se non ha potuto partecipare alla battaglia laser.

compleanno

La festa è stata un successone, anche se si sono create delle situazioni imbarazzanti con la mamma di un bambino che non era stato invitato, ma che ha fatto di tutto per far inserire il figlio in una festa con meno di 10 bambini.

A volte mi chiedo che Mondo avremo, quando a governarlo saranno i bambini di oggi, cresciuti senza conoscere il significato di un NO che sia NO. Bambini che parlano di seconde case con 5 camere da letto in montagna, di pranzi e cene in posti In, di macchine e cellulari come se fossero loro a comprarseli con il sudore della propria fronte. Poveri noi.

Generazione di cazzari.

Annunci

2 thoughts on “Imprevisti e seconde feste

  1. Era la stessa domanda che si facevano i nostri nonni pensando alla generazione successiva e i nostri genitori pensando alla nostra generazione.
    Fortunatamente i bambini non sono tutti cazzari.
    Miciomao ha un compagno che mi fa rizzare i peli della schiena per ciò che dice e ciò che fa. Fortuna è solo uno

    1. Si, non sono tutti così e i cazzari c’erano anche negli anni 80, quando eravamo bambini noi. Ma noto un aumento di densità di cazzari tra gli amici e le amiche dei miei figli e mi spaventano non poco. Per lo più sono figli di liberi professionisti, bambini che vedono uno vincere in tv e dicono “Chissà quanto pagherà di tasse!” e a 9 anni la cosa mi spaventa un po’.
      La colpa comunque non è mai dei bambini, anche se saranno loro a pagarne lo scotto, secondo me.
      Credo che ogni generazione abbia nostalgia dei bei tempi che furono e spesso si tende ad idealizzare la propria infanzia come idilliaca. Io credo che la mia sia una pessima generazione, che ha avuto una pessima infanzia e i risultati si vedono. E a peggiorare si trova sempre il modo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...