Giorni Felici

Come passa il tempo

Giorno felice #805

Sono dieci anni che sono mamma.

Dieci anni che è nato il mio primo figlio.

Dieci anni che la mia vita è cambiata. Radicalmente.

Dieci anni fa non avevo nessuna idea di quello che sarebbe successo, le mie uniche preoccupazioni erano di imparare a cambiare un pannolino senza spezzare ossa al bambino e di imparare ad allattare al seno senza farmi venire la mastite.

Ora invece ho in casa un ragazzino di dieci anni con un carattere difficile, curioso, nervoso, sensibile e bisognoso di conferme e attenzioni. Mi interrogo su come aiutarlo a diventare il bellissimo fiore che si nasconde nel seme che è in lui, su come fornirgli tutti gli strumenti per affrontare la Vita con coraggio ed entusiasmo. E cerco di darmi da fare per mantenere viva in lui la fiamma della curiosità, affinchè apprenda tante cose sempre con gioia e interesse, affinchè diventi un adulto capace di ragionare con la propria testa.

Mica facile.

Trovo comunque molto più stimolante occuparsi di un ragazzino di dieci anni piuttosto che di un neonato con il dito medio alzato (si, perchè Massimo per la sua prima foto ha sfoggiato con orgoglio un gestaccio che, col senno di poi, avrebbe dovuto farci insospettire e preparare al peggio).

Non sento la mancanza dei figli neonati, quando sono cosini teneri e profumati che hanno solo l’esigenza di mangiare e dormire. Preferisco avere a che fare con bambini che dicono cose buffe, che fanno domande, che sanno stupirmi con il loro modo disincantato di vedere il Mondo.

Dunque, ieri Massimo ha compiuto dieci anni e abbiamo festeggiato solo con i nonni e le cugine, perchè la festa con gli amici è rimandata a venerdì prossimo.10 anni

Lui è stato super felice, soprattutto perchè la cugina ieri non è andata a scuola ed è rimasta a casa nostra fino al pomeriggio. Ha ricevuto bellissimi regali (un po’ pilotati anche da me) come due libri di Percy Jackson, due libri dei Piccoli Brividi, i guantoni da portiere e un bellissimo monopattino da grande. Era così contento che ha girato per casa sul monopattino, indossando i guantoni, per tutto il tempo.

Vi aggiorno un pochino anche sul resto.

Non riesco ancora a sbloccarmi dal -50kg. Sono ferma ad 88kg di peso, con oscillazioni che variano da 88.7 a 88.2, ma sono sempre li. Questa dovrebbe essere la settimana giusta e sono intenzionata a non lasciarmi tentare da niente e nessuno. Ieri, ad esempio, per la festa di Massimo, ho assaggiato solo un cucchiaino del leggendario tiramisù di mia madre, chiesto da Massimo come torta di compleanno. Avrei dovuto evitare anche il piccolo assaggio, ma guardiamo le cose con ottimismo: avrei anche potuto mangiare un pezzo intero, come tutti.

La palestra procede benissimo, sono sempre più forte, faccio progressi che si notano dall’aumento dei pesi usati, ma si iniziano anche a vedere i primi muscoli, sulle spalle e le braccia, ma anche sulle cosce. Che gioia.

Per festeggiare la primavera ho deciso di concedermi un po’ di shopping in economia. Sono stata da Kiabi e ho comprato un paio di jeans e due magliette di cotone. La soddisfazione è quella di poter indossare le righe orizzontali, ma anche di poter scegliere nel reparto taglie normali.

nuovi outfits

Anche se il mio peso non sta scendendo, noto comunque il corpo cambiato. Sono più tonica, più soda, meno molliccia, quindi sono contenta.

Emma cosa fa, nel frattempo? Lei è impegnata con la scuola, dove va molto volentieri. Adora le sue maestre, che sono dolcissime, ma anche molto esigenti. Lavora parecchio, vuole essere brava e per questo non si risparmia. La cosa bella è che impegnarsi a scuola non le toglie energie o entusiasmo. E’ sempre felice, sempre contenta, sempre allegra e ha sempre voglia di fare tante cose nuove, come l’altro giorno, che è voluta andare in campagna con il nonno, per aiutarlo.

in campagna

Oggi ho iniziato a leggere Longbourn house di Jo Baker, che ho comprato parecchio tempo fa ed era li, sul comodino, in attesa del suo momento.

In pratica narra le vicende dei domestici di casa Bennet, si, quei Bennet di Orgoglio e Pregiudizio. E’ un po’ la versione “Downton Abbey” di un romanzo che conosciamo e amiamo tutti.

Longbourn-House

Sembra pretenzioso, come idea di libro, ma mi sono lasciata attrarre dalla copertina e dalla voglia di leggere qualcosa di prettamente femminile, in costume, rassicurata dall’ambientazione nota. Sento puzza di delusione, ma facciamo finta che sia una storia qualsiasi e vediamo come si sviluppa.

Una ultima cosa e poi chiudo questo lungo post di aggiornamenti.

Ho una mezza idea di mettermi a realizzare dei segnalibri con le vecchie pellicole del cinema, salvate da mio padre prima della chiusura.

Siccome abbiamo diverse pellicole di trailer di diversi film e cartoni animati della Disney, è da tempo che penso ad un modo per trasformarli in qualcosa di carino, magari da vendere per arrotondare un pochino. E poichè le pellicole sono negativi da apprezzare controluce, ho pensato di plastificare alcuni fotogrammi per volta, in modo da avere come segnalibro una piccola striscia di film.

Ho fatto una prova, facendomi plastificare un pezzo di nero (in gergo un pezzo di pellicola scura, senza immagini), ritagliandolo a misura e abbellendolo con una nappa. In realtà la nappa è troppo grande, perchè è una di quelle per le tende, ma l’idea è di prenderne di più piccole, in modo che pendano fuori dal libro.

segnalibro cinema

Che ve ne pare? Vi piace l’idea? Ne comprereste o regalereste uno?

Annunci

6 thoughts on “Come passa il tempo

  1. tanti auguri (anche se tardi, ma sempre buoni) al festeggiato!
    i segnalibri sono molto carini, mi hanno fatto venire in mente che avevo un paio di orecchini fatti con un solo fotogramma di pellicola, strani ma molto originali!
    e, vista l’ora……io un pezzetto di tiramisu…..no, dai, son solo le 7,36!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...