Giorni Felici

… Pasqua con chi vuoi.

Giorno felice #803

Quest’anno abbiamo fatto una scelta sovversiva per Pasqua. Sovversiva per la nostra famiglia, ma normale per il resto del Mondo. Abbiamo deciso di rinunciare alla mega abbuffata in agriturismo con tutti i suoceri (sia i miei che quelli di mio marito) e siamo partito solo noi quattro alla volta de L’italia in miniatura.

Italia in miniatura

A me l’idea di mangiare uno sproposito non andava proprio, sia perchè la mangiata avrebbe comportato un aumento di peso tale da farmi perdere una settimana o più di ben fatto, sia perchè non sono più abituata a mangiare tanto e quando lo faccio mi sento male.

Così abbiamo deciso di esimerci e di fuggire via, anticipando di un giorno la più classica gita di Pasquetta.

Nonostante il cambio dell’ora, ci siamo alzati presto e siamo partiti.

Ci siamo divertiti tantissimo, ai bambini è piaciuto molto girare per i più famosi monumenti italiani riprodotti in una scala a loro misura. Massimo si è entusiasmato di più di Emma, perchè lui aveva studiato già molti di quei luoghi ed era elettrizzato nel riconoscere nomi e luoghi letti sui libri.

Colosseo

Firenze

San Pietro

torre di pisa 2 torre di pisa 1

Oltre ai monumenti, c’erano anche tante cose da fare per i bambini, tra giochi, esperimenti scientifici e trenini e barche da prendere, come quella che ci ha fatto fare un giro nella riproduzione del Canal Grande di Venezia, grande 1/5 rispetto all’originale.

venezia

E’ stata una bella giornata trascorsa in famiglia, ci siamo fatti tante risate e abbiamo mangiato in modo leggero (per me un bel piatto di carne e verdure cotti alla griglia), ma ci siamo concessi anche un piccolo lusso: un cono gelato in una ottima gelateria sul lungomare di Viserba. Essendo Pasqua volevo comunque concedermi un piccolo sgarro, qualcosa di gustoso e non pesante e il gelato è stato una ottima idea, anche perchè non lo mangiavo da due anni.

famigliafelice

Tour Eiffel

Per il viaggio in macchina ho comprato per i bambini I fuoriclasse, dei quiz su diverse materie divise per fascia di età.

i fuoriclasse

Ogni set di schede si presenta in confezioni in cartone colorato ed è rilegato con un unico punto di giuntura plastificato e dietro ogni scheda ci sono le risposte corrette.

I bambini si sono sfidati e dati battaglia affrontando problemi di matematica, domande di grammatica, logica, storia e geografia, ma anche sport e lingue straniere.

Emma rispondeva a domande adatte alla sua età e Massimo alla sua, in questo modo erano in grado tutti e due di rispondere correttamente senza il nostro aiuto.

Il mazzo di Massimo contiene 500 domande, quello di Emma 350 e tra andata e ritorno non abbiamo completato neanche mezzo mazzo ciascuno. Terremo le restanti domande per il viaggio di questa estate, perchè per arrivare a Vienna serviranno molte ore di macchina.

bocca della verità

 

 

Infine, vi parlo del tatuaggio, fatto venerdì scorso.

tatuaggio

La frase che ho scelto è questa: “It’s just you aganist you” per ricordarmi che è contro me stessa che devo combattere per riuscire a migliorarmi. Infondo sono io la peggior nemica di me stessa e i limiti che ho me li sono imposta da sola.

Avrei voluto tatuarmi dalla base del pollice fino al polso vero e proprio, ma il tatuatore ha detto che, essendo quella una zona di movimento, il tatuaggio si sarebbe rovinato col tempo. Per questo ho scelto di farlo più giù lungo l’avambraccio.  All’inizio mi è molto dispiaciuto e la notte quasi non ci prendevo sonno. Poi però ho pensato che così è meno visibile, si vede solo se tiro su le maniche o se porto le maniche corte e non corro il rischio di stancarmi.

Lo avrei anche voluto un po’ più piccolo, ma sempre il tatuatore mi ha consigliato questa grandezza minima, perchè con il tempo le linee si allargano e si rischia di ritrovarsi con una macchia informe.

Insomma, ho dovuto scendere a dei compromessi, ma sono contenta. Oggi per la prima volta ho sfoggiato il tatuaggio in palestra e mi sono sentita in pace con me stessa.

Probabilmente è incompleto e non escludo che alla fine del mio percorso, quando avrò raggiunto il giusto peso, non lo modifichi aggiungendo qualcosa, magari una piuma, vedremo. Per ora mi piace così e me lo godo.

Annunci

13 thoughts on “… Pasqua con chi vuoi.

  1. Eravamo vicine e non lo sapevamo!
    Io e la mia famiglia siamo andati a Mirabilandia e la sera a Cesenatico a mangiare.
    Abbiamo trascorso due giorni tutti e quattro insieme, cosa rarissima per noi, sempre impegnati col lavoro. Due giorni indimenticabili che hanno fatto bene all’umore e al cuore, a tutti e quattro.
    Vicino a dove abito io c’è Leolandia-Minitalia, un posto molto simile a quello, ma in più ci sono attrazioni tipo Gardaland, ma che riconducono alle invenzioni di Leonardo.

    1. Ma dai, a saperlo avremmo potuto stringerci la mano 🙂

      Leolandia è in lista, prima o poi ci toccherà visitarla, perchè i bambini vedono la pubblicità in tv. Ti farò sapere se e quando verremo a trascorrere una giornata dalle tue parti.

  2. ribadisco, w l’Emilia e w la Romagna 😀 (io ero a Imola, a cavallo fra le due!)
    mi piace il tatuaggio, sono curiosa di vedere se ci sarà un seguito!

    1. L’Emilia Romagna offre moltissimo e per tutti i gusti, ma c’è anche una gentilezza di fondo che mi lascia sempre piacevolmente stupita.
      Io vivo in una località balneare che vive di turismo, ma qui il turista è visto come un fastidio o, nel migliore dei casi, come pollo da spennare. Quando vado in altre località turistiche e trovo gente col sorriso che mi chiede se voglio assaggiare anche tutti i gusti di gelato prima di decidere come farmi fare il cono, quasi mi commuovo! Ecco perchè l’Emilia Romagna è il Top e l’Abruzzo molti italiani non sanno neanche dove si trova 😦

  3. No dai, non denigrare la tua bellissima regione, il mare è lo stesso dell’Emilia Romagna ma più si scende e più diventa uno spettacolo, e qui non si può paragonare! La Romagna in particolare ha una “storia” turistica ormai centenaria, se non hanno imparato a tenersi stretti i clienti non hanno capito nulla! Ma basta che ti sposti un pochino sulla costa verso nord, che già cambiano le abitudini…..

    1. Proprio quello mi fa rabbia, che abbiamo lo stesso mare, forse anche un po’ meglio, ma non gli stessi servizi e, soprattutto, non la stessa cortesia. Avremmo tanto da imparare, ma per lo più c’è tanta ignoranza e presunzione.

  4. Bellissima gita! Non ti seguo da un po’ (non leggo in generale i blog 😊) ma ti trovo super in forma, complimenti! Anche a me piace la Minitalia, la visitai da piccola.
    Bello il tatuaggio, significativo. Vedrai che la piuma arriverà presto! 😊

  5. Mi incuriosisce un sacco ” L’Italia in miniatura”, prima o poi devo andare a visitarla, chissà, magari una gita quest’estate 🙂
    Davvero bello il tatuaggio complimenti per la scelta, mi piacciono tanto i tatuaggi con un significato 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...