Giorni Felici

Un tranquillo Carnevale di paura

Giorno felice #786

E’ carnevale, tempo di maschere e stelle filanti.

Ovviamente noi lavoriamo, grande festa in maschera nella nostra sala per feste e, per fortuna, quest’anno ci sono tante amiche di Emma, così lei non si sente sola. A dire il vero Emma ha sviluppato una certa facilità nel fare amicizia, quindi riesce a trovare qualcuno con cui giocare anche quando non conosce nessuno. Rimane il fatto che se ci sono le sue amiche del mare, dell’asilo e della palestra è tutto più semplice.

maschera

A dire il vero non sono troppo in vena di festeggiamenti e baldoria e allegria, ma sono qui, con la mia bella maschera e il sorriso stampato sul volto, a fare la mia parte in questo chiassoso pomeriggio.

Sono stanca, fisicamente.

Il coach continua a cambiarmi allenamento, sta correggendo il tiro, pare abbia deciso che è tempo di bruciare, bruciare e ancora bruciare. Quindi ad allenamenti mirati all’aumento della massa muscolare, abbiamo sostituito un allenamento quasi senza carico, ma in cui si suda e si sta in affanno per tutto il tempo.

Va bene, va bene tutto, solo che soffro molto questo tipo di allenamento, sono molto più predisposta ad allenamenti di forza, con un alto carico e basse ripetizioni. Ora però è tempo di bruciare grassi, quindi salto, corro, pedalo, sudo e sto in affanno volentieri.

E poco importa se dopo sto come un rutto per tutto il pomeriggio.

Ho un obiettivo e non ho intenzione di mollare proprio ora che sono ad un passo dal traguardo.

Così, invece di stare buttata sul divano a leggere un libro fantastico, sono qui, in maschera, sorridente e disponibile.

 

Cosa sto leggendo? In barba a tutte le mie sfide di lettura, ho mollato Le regole della casa del sidro al 50% (ma ho comunque intenzione di terminarne la lettura) e ho messo in stand by Cuori in Atlantide, che mi farebbe avanzare nel Bookopoly, in cui sono molto indietro, e ho iniziato a leggere Buona Apocalisse a tutti di Terry Pratchett e Neil Gaiman.

Buona-Apocalisse-a-tutti

Ho trovato questo titolo in un elenco di libri adatti a quando il morale è un po’ a terra e ne sono rimasta incantata. In due giorni ne ho letto quasi metà. E’ divertente, ironico, profondo e interessante. Scorre che è una meraviglia. Quindi, anche se non mi aiuterà con nessuna delle mie sfide, me ne frego e “perdo tempo” a leggere questo libro, che mi piace tantissimo.

Alla fine vanno bene le sfide, ma non mi va di perdere di vista il piacere della lettura.

 

Voi cosa state leggendo? Festeggiate il Carnevale oppure cercate di evitarlo come la peste? Avete esagerato con i dolci e i 7 pasti tradizionali o, come me, siete rimaste ligie al dovere?

Pensate che la mia cara mamma mi ha portato un piatto di ciambelline fritte di Carnevale, giusto per tentarmi. Maledetta.

Ah, dimenticavo! Questi sono i miei figli, in maschera.

carnevale

Buon Carnevale a tutti.

Annunci

9 thoughts on “Un tranquillo Carnevale di paura

  1. la tua maschera è davvero bella e chic! per la tua sfida personale ti dico brava! sei davvero costante e impegnata!
    per la sfida di libri e la “deviazione di piacere”, mi fai venire in mente mio figlio quando studia ah ah ah, hai fatto benissimo, la lettura DEVE sempre essere un piacere!
    io ho appena finito “Non vi lascerò orfani” di Daria Bignardi, che è stata una piacevolissima scoperta, poi ho in programma “Licenza di chissenefrega” di Elena Orlandi e un paio di libretti in francese sull’organizzazione casalinga e personale….insomma un anticipo di primavera impegnativo!

    1. Sono sempre stata incuriosita da Daria Bignardi, ma non ho mai trovato il coraggio di leggerla. La stimo molto come lettrice, ma non so…. leggere è una cosa, scrivere un’altra. Dici che ne vale la pena?

      1. Non l’ho mai seguita in tv, e quindi a parte qualche consiglio libresco su qualche rivista non l’avevo proprio mai considerata…invece ha una scrittura molto “familiare”, fra l’altro quello che ho preso (sempre in biblioteca, eh!) è il suo primo libro, e sarà che parla di posti che conosco bene e situazioni che mi hanno ricordato anche la mia famiglia, ma a me è piaciuto davvero molto! comunque è un libretto non tanto lungo, io l’ho finito in pochissimo tempo, e sicuramente leggerò anche gli altri.

    1. Eh si, avevo letto questa cosa fantastica, ma non so… leggevo che si tratterà dell’opera teatrale che andrà in scena da questa estate a Londra, quindi non di un romanzo vero e proprio. Una cosa fatta di scene e dialoghi, non so… comunque lo comprerò, ci mancherebbe altro!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...