Giorni Felici

Sotto i 90 kg per la prima volta dopo 20 anni

Giorno felice #776

Giorno storico, questo lunedì 11 gennaio. Almeno per me.

Il coach mi ha pesata e FINALMENTE la bilancia è scesa sotto i 90 kg.

LilySlim Weight loss tickers

Era dai tempi del liceo che non pesavo così poco e devo ammettere che mi sento quasi ringiovanita di 20 anni. Sono stata super attenta la scorsa settimana proprio perchè volevo infrangere il muro dei 90 kg, che per un certo periodo ho considerato infrangibile. Invece ce l’ho fatta, peso 89.9kg. Si, sono solo 100 grammi in meno, ma è come aver rotto un taboo per me.

L’obiettivo e li, a portata di mano e non riesco a non essere soddisfatta di me stessa.

Il lavoro è duro ed è ancora lungo, ma chi mi ferma più? Nessuno.

Vi racconto finalmente l’allenamento del martedì e del venerdì, così avete il quadro completo di quel che combino in questo periodo in palestra.

In questo allenamento uso solo i muscoli posteriori, quindi glutei e bicipite femorale per le gambe e dorso per la parte superiore. Ho sempre gli esercizi abbinati a due a due, uno per la parte di sotto e uno per quella di sopra.

Inizio con gli stacchi rumeni, che eseguo con 50 kg di peso. Sei ripetizioni da ripetere per 5 serie. Il problema è la tempistica: devo scendere in 3 secondi e rimanere giù, con i muscoli in tensione, per 2 secondi, quindi salire e ricominciare.

1-stacchi rumeni

Subito dopo ho la lat machine, con la quale carico 41 kg di peso. Otto ripetizioni, sempre per 5 serie. Tempistica: 4 secondi per risalire, discesa esplosiva, se possibile.

2-lat machine

Brucia tutto da morire.

La seconda coppia di esercizi è in drop set, una tecnica da body builders che mi mette in difficoltà.

Inizio con il leg curl. Carico con il massimo del peso, per me 30 kg, ed eseguo 6 ripetizioni, scendendo in 4 secondi. Una tortura. Appena fatte le 6 ripetizioni mi alzo, scalo di 5 kg il peso, quindi mi porto a 25 kg, e conto fino a 10. Quindi risalgo sulla macchina e faccio altre 4 ripetizioni. Di nuovo scendo, conto fino a dieci e scalo a 20 kg. Quindi di nuovo su e ancora 4 ripetizioni. Massacrante.

3-leg curl

L’esercizio gemello a questo, per la parte superiore, lo eseguo al pulley.

Carico 30 kg, eseguo 8 ripetizioni, riposo 10 secondi, scalo a 25kg ed eseguo altre 6 ripetizioni, riposo 10 secondi, scalo a 20kg ed eseguo le ultime 6 ripetizioni.

4-pulley

Tutti e due questi esercizi li eseguo per 4 volte, alternandoli e recuperando 45 secondi tra un esercizio e l’altro. E’ la parte più difficile, per me.

La terza ed ultima coppia di esercizi, in confronto, è più facile, ma sempre dolorosa.

Inizio con lo swing con un kettlebell da 16 kg (ma il coach ha come obiettivo il kettlebell da 32kg…. ‘tacci sua).

5-swing

Anni fa mi allenavo moltissimo con il kettlebell e li odiavo e amavo al tempo stesso. Questo movimento è semplice, ma anche molto doloroso per le gambe e i glutei, soprattutto alla fine dell’allenamento. 20 ripetizioni, per 3 volte.

Per la parte superiore faccio il pull over con un manubrio da 6 kg.

6-pullover

Io lo eseguo appoggiandomi completamente alla panca, non così sospesa come nella figura. Difficile, ma non impossibile.

Come se non bastasse, il coach ha deciso di reintrodurre per un po’ gli scatti alla cyclette, che aiutano ad accelerare il metabolismo e a bruciare più grassi.

Funziona così: 20 secondi si pedala velocemente, minimo a 80, ad una resistenza elevata, io ho l’indicatore sull’8. 20 secondi si pedala furiosamente, 10 sto ferma, immobile, a cercare di riprendere fiato, quindi riprendo a pedalare per altri 20 secondi. In totale 8 scatti per 4 minuti di allenamento.

Provate. E’ terribile, ma fa miracoli per il metabolismo. Ogni volta che ho fatto gli scatti sono scesa più velocemente.

E alla fine i soliti esercizi: mi appendo, alleno la presa e il ginocchio e stop.

Questo allenamento apparentemente è meno duro rispetto a quello del lunedì, ma solo perchè li ci sono gli split squat, che odio. E poi il quadricipite si allena sempre più duramente rispetto al bicipite femorale. Infatti questo allenamento, il venerdì, lo faccio da sola, senza il coach li a controllarmi.

 

Cambiando argomento, sto leggendo.

Cerco di farlo in ogni momento disponibile. Leggo Harry Potter e la pietra filosofale con Emma, un capitolo alo giorno, e porto avanti Il cartello di Don Winslow per tutto il resto del tempo che riesco a dedicare alla lettura.

il cartello don winslow

E’ bellissimo. Come Il potere del cane. Sembra quasi che sia un unico libro, mai interrotto, come se non fossero passati 10 anni tra il primo e il secondo. E’ atroce, crudo, cattivo, così vero da levarti il sonno, altro che horror di Stephen King.

La vera paura nasce dalla consapevolezza che, per quanto sia una opera di fantasia, quelle cose succedono davvero in una parte del Mondo dove i soldi e la droga muovono i massimi sistemi.

Per dire, proprio la settimana scorsa è stato catturato, di nuovo e dopo una rocambolesca fuga, El Chapo Guzmán, il patron del cartello del Sinaloa, il narcotrafficante sul quale Don Winslow ha costruito il personaggio di Adan Barrera.

el chapo

Guardo la foto della cattura e mi sembra di cogliere i pensieri di un Patron che sa che la cattura era necessaria, magari proprio per espandere i propri domini, magari per dare un contentino a quello Stato così coinvolto nel traffico di droga. Lui sa che i suoi affari non si interromperanno solo perchè deve passare il suo tempo in un carcere. Vedo lo show che c’è dietro questa cattura e sono convinta che prendendo il n°1 non si riesce a sconfiggere il narcotraffico. Perchè dietro al n°1 ci sono centinaia di n°2 addestrati per portare avanti il business di famiglia. Sempre.

Come ho letto in una recensione che non riesco a ritrovare, dopo un po’ che leggi Il cartello ti rendi conto che non stai leggendo un romanzo, ma un libro di cronaca vera, che esamina diversi aspetti del problema, da diversi punti di vista e che ti fa così cogliere la vastità del problema e ti fa disperare nella sua reale risoluzione.

Devo ancora finirlo, manca meno di metà libro, ma già posso dire che ne vale la pena, assolutamente.

Sono indietro con le mie sfide di lettura, ma non importa.

Sto assaporando ogni pagina di questo bellissimo libro e già so che mi mancherà moltissimo quando lo avrò finito.

@immagini dal web

Annunci

13 thoughts on “Sotto i 90 kg per la prima volta dopo 20 anni

  1. Grande Sandra, anche quei piccoli 100 grammi servono per continuare ad alimentare il tuo percorso, bravissima!
    Per i libri….ho appena finito “L’arte di correre” di Murakami, ho “Survival” di Stephen King che mi aspetta…ma non ho mai letto “Il piccolo principe”….e in casa ho la versione in dialetto bolognese (Al Pränzip Fangén 😀 )…quindi non so con quale dei due cominciare!

    1. Direi di iniziare con Il Piccolo Principe, è un libro che va letto almeno una volta nella vita.
      Simpatica l’idea della versione in dialetto, anche se è un po’ “dissacrante” per chi considera quel libro una guida. Fammi sapere

  2. Bravissima. Che soddisfazione.
    Io già al primo esercizio sarei morta. 😉
    Ho iniziato a vedere una serie tv, Narcos, parla di Escobar, del cartello, della droga e tutto ciò che c’è e che gira intorno a questo mondo.

    1. Narcos è il prossimo telefilm che vedremo, stiamo cercando di finire la terza stagione di Arrow che mi sta deludendo…. insomma…. siamo ad oltre metà serie e lui si è visto solo una volta a petto nudo, ed era quasi morto!!!

      1. Noi abbiamo iniziato la prima serie in quei periodi di noia in attesa che iniziassero le nostre serie preferite (che poi noi siamo maniaci, perchè aspettiamo che finisca tutta la serie, ci salviamo le puntate e alla fine ce le vediamo una dietro l’altra).
        La cosa bella di Arrow era lui quando faceva le trazioni a petto nudo. Tutto il resto è noia. Poi sai come sono le serie tv: le inizi e devi sapere come vanno a finire.
        Quali sono le tue serie cult, le irrinunciabili?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...