Sfide di lettura 2016

Giorno felice #762

In questi giorni sto leggendo Il falò delle vanità di Tom Wolfe, da cui è stato tratto l’omonimo film nel 1990, diretto da Brian De Palma con Tom Hanks, Bruce Willis, Melanie Griffith e Morgan Freeman. Film che non ho visto, ma che conto di vedere quando avrò terminato la lettura del libro.

il falo delle vanita

Sono quasi a metà del libro e lo sto adorando. Le atmosfere anni 80 sono emozionanti, le ricordo come se fosse ieri. I walkman, l’assenza dei telefoni cellulari, niente internet… un tuffo in un passato così vicino, ma che sembra lontano anni luce. Ricordo la New York anni ottanta come ci veniva raccontata in Italia attraverso film e telefilm e la ritrovo tutta, come una vecchia compagna che si era persa di vista.

Il libro è scritto benissimo, ogni personaggio è perfetto, non puoi che affezionarti a loro, per come sono disincantati, amareggiati dalla lotta quotidiana per conservare il proprio posto in un Mondo difficile, competitivo e impietoso.

Vorrei solo poter avere più tempo per leggere, come sempre. Mi ritrovo a tenere il libro sotto il bancone della mia postazione di lavoro, per leggere qualche pagina tra una interruzione e l’altra, perchè stare lontana dal libro è davvero difficile. Però va bene così, in questo modo non lo finisco subito, e so già che una volta terminata la lettura mi mancherà tantissimo.

Comunque, siamo a dicembre, l’ultimo mese del 2015, ed è quasi tempo di tirare le somme per quel che riguarda le mie sfide di lettura iniziate a gennaio.

Con la Lotto Reading Challenge non sono messa benissimo, compreso Il falò delle vanità ne ho letti 18 su 25, ma non importa. In verità non partecipo a queste sfide per vincere, ma per sfidare me stessa a leggere di più e per leggere libri che altrimenti difficilmente avrei preso in considerazione.

Per questo mi sto già iniziando ad iscrivere ad altre sfide per il 2016.

La prima alla quale mi sono iscritta ieri si chiama Le LGS sfidano i lettori ed è organizzata da La libridinosa, Un libro per amicoDesperate Bookswife, Lettrici geograficamente sparpagliate e La Biblioteca di Eliza.

LGS sfidano i lettori

Ci verranno assegnati degli obiettivi generici da portare a termine entro un determinato periodo. Questo mi lascerà la libertà, per me fondamentale, di scegliere i libri da leggere, purchè corrispondano agli obiettivi assegnati. E la fase di ricerca dei libri giusti è una delle mie preferite, lo ammetto.

La seconda sfida l’ho appena scoperta: si chiama Bookopoly ed è organizzata da LeggendoViaggiando e Il salotto del gatto libraio.

bookopoly

In questo caso il regolamento è un po’ più complicato, perchè si tratta di giocare ad una versione riveduta e corretta del classico Monopoly. Lanciando virtualmente i dadi si andrà a finire in una casella che conterrà le istruzioni per la lettura da completare. Si potranno lanciare nuovamente i dadi alla fine della lettura e procedere così accumulando punti per tutto l’anno. E alla fine ricchi premi e cotillon per i più bravi!

Sul sito delle due blogger è già possibile iscriversi, scaricare il Regolamento completo e il divertente tabellone.

Bookopoly 2016 - Tabellone (1)

Anche in questo caso avremo delle indicazioni per scegliere autonomamente i libri da leggere, anche se forse in questo caso non sarà semplicissimo.

Come per il 2015, farò in modo che i libri scelti per una sfida possano andare bene anche per l’altra, anche se forse non sarà facilissimo.

Porterò poi avanti le mie sfide personali: 52 libri in un anno, per tenere il conto delle letture complessive in 365 giorni; Road Trip Reading Challenge, perchè se posso scegliere mi piace girare virtualmente per gli Stati Uniti, almeno attraverso i libri; I libri di Rory Gilmore, perchè rimane sempre una lista dalla quale trarre spunti per letture interessanti. Mi piacerebbe anche tenere il conto dei libri scritti da autrici donne, grazie alla Woman Reading Challenge e quest’anno sono ferma a quota 15 libri di donne letti su un totale di 29, il che non è male, considerato che i miei preferiti sono quasi sempre autori maschi.

Insomma…. avrò anche nel 2016 le mie belle liste di letture da tenere aggiornate.

Spero non vi dispiaccia farmi compagnia in questa avventura.

Annunci

13 commenti

  1. Ciao! Questo è un commento che non c’entra nulla con il tuo post di oggi. Ti scrivo per raccontarti che nelle ultime settimane ho trascorso un’oretta ogni giorno a leggere il tuo blog, dall’inizio alla fine. In queste settimane ho seguito in silenzio il tuo cambiamento meraviglioso, la nascita della vostra attività, la crescita dei bambini, i viaggi, le tue letture (da cui ho preso tanti spunti) e le tue motivazioni, tutti questi anni di blog. Scrivi in modo semplice e sembri davvero una persona umile, equilibrata, entusiasta, molto capace. Mi sono un po’ affezionata!
    Ecco, volevo dirti solo questo. Una bella fonte di ispirazione su più fronti, continuerò a seguirti con molto piacere!
    E da domani posso “finalmente” ricominciare a leggere libri 🙂

    • Uh mamma, hai fatto un lavoro immane e ti ringrazio sia per le belle parole che per il tempo che hai perso per ripercorrere questi oltre 700 giorni di “felicità”.
      Non so che dire… il tuo commento mi ha lasciata senza fiato… in senso buono. Quello che scrivo nel blog sono io, ma ho sempre cercato di concentrarmi sulle cose belle che capitavano, cercando di cogliere gli aspetti positivi anche nei giorni difficili, proprio perchè era questa l’idea alla base del blog. Sono lusingata all’idea che qualcuno abbia voluto ripercorrere questi anni…. dovrei farlo anche io 🙂
      Spero di sentirti ancora.
      Grazie, di cuore.

  2. quando si tratta di lettura, io ci sono!
    non mi iscrivo perchè poi mi conosco e so che non sono costante, ma SFRUTTO biecamente 😀 le tue liste e le tue sfide per prendere spunti di libri da leggere, grazie!
    e a proposito di libri, sono reduce da un’overdose di Eraldo Baldini, uno scrittore romagnolo giallo/thriller/puntinadihorror/noir che ho scoperto da poco (ma che c’è da tanto!) e che mi è piaciuto tantissimo, in due mesi ho letto 8 libri (sono piccolini)!

      • guarda, sono libri velocissimi da leggere, alcuni sono composti anche da racconti, nel caso ti consiglio la biblioteca, visto che ormai per voi è un piacevole viaggio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...