Giorni Felici

Giorno felice #747

Sto leggendo IT di Stephen King.

Lo sto leggendo appena ne ho l’occasione, dopo pranzo, la mattina della domenica, dopo cena e anche mentre sono a lavoro e attendo che arrivino gli invitati alla festa del giorno.

IT

Confesso di avere già una volta iniziato a leggerlo, un paio di anni fa, ma all’epoca mi scoraggiai nel cercare di districarmi tra alcuni nomi nella ricostruzione della seconda morte raccontata nel libro. Ora ho abbondantemente superato quella fase, ho ancora qualche confusione con i nomi e i personaggi, ma è il mio solito difetto di memoria che poi colmo lentamente, procedendo nella lettura.

Ho inquadrato Bill Denbrough, il fratello balbuziente di George, che da grande diventerà scrittore di romanzi di paura. Ho capito che Ben Hanscom è il ragazzino grasso che da grande sarà un famoso architetto. Chiaramente Beverly Marsh è facile da ricordare, essendo l’unica ragazzina.

Con gli altri sono in confusione. Richie Tozier il disk jokey, Eddie Kaspbrak è quello delle limousine, Stan Uris è il commercialista di Atlanta e Mike Hanlon è quello che resta a Derry. Ok, ce la posso fare.

Comunque, ho letto fino al 22% del libro e se da una parte mi sembra che scorra rapidamente, dall’altra ho la consapevolezza che il libro mi accompagnerà ancora per molti molti giorni. Leggendo sul Kindle non ho la percezione della mole del libro e da una parte la cosa è positiva, perchè tenere in mano un tomo di oltre 1000 pagine è stancante. Dall’altra mi manca sapere quanto è lungo il capitolo che sto leggendo e anche vedere quanto manca alla fine del libro, per assaporare il tempo di lettura al meglio.

Parliamo di Pennywise?

pennywise

A me spaventa, ma meno di quanto pensassi, almeno fino ad ora. Ricordo che quando diedero IT in tv io evitai di vederlo perchè all’epoca mi spaventavo molto facilmente e anche solo la pubblicità con questo inquietante pagliaccio con cerone bianco mi terrorizzava a morte.

Ora è diverso, sia perchè sono cresciuta, sia perchè sono assuefatta ai mostri grazie a Supernatural.

Non vi ho detto che col marito abbiamo finalmente deciso di iniziare a vedere l’ottava stagione e, subito in coda, anche la nona, che però non è ancora stata trasmessa tutta in Italia. Adoro Supernatural, ma soprattutto adoro Dean Winchester.

dean winchester corona

I fratelli Winchester combattono i mostri, i fantasmi e, una volta, anche un clown assassino. Da quando seguo Supernatural, penso ai fratelli Winchester ogni volta che in un film o un libro compaiono entità soprannaturali malvagie. Se c’è un fantasma penso “Buttate il sale, date fuoco ai resti“. Se c’è un caso sospetto penso “Chiamate Bobby“. Se ci sono demoni penso “Dean e Sam saprebbero cosa fare“.

Così leggo di Derry, Maine, dove accadono strane cose ogni 27 anni e penso che da un momento all’altro appariranno i Winchester sulla loro Impala nera del 67 e capiranno dov’è il problema e lo debelleranno per sempre. E subito dopo mi viene da sorridere, perchè Sam Winchester non ha paura di niente, nè di vampiri, nè di demoni, nè di leviatani. Non teme nulla… tranne i clown.

Sam ha paura dei clown

Ecco, quindi, le mie giornate sono costellate di mostri, da quando leggo fino a quando, la sera, vedo la mia puntata quotidiana di Supernatural. Sarà mica preoccupante, per la mia psiche?

Annunci

10 thoughts on “Giorno felice #747

  1. IT….quanti ricordi!!!!! bellissimo!!!!! inutile, King è in assoluto il migliore!
    e per quanto riguarda i mostri, molto meglio quelli sullo schermo che quelli della vita reale!

  2. It e’ fantastico! Allacciati la cintura perche’ sara’ proprio un bel viaggio, bello lungo anche, ma ne varrà la pena! Io l’ho letto in formato libro cartaceo e devo dire che era davvero enorme, pero’ devo averci passato così tante ore con il naso dentro che adesso mi basta sfogliarlo e annusarne le pagine per sentirne di nuovo tutta l’atmosfera! (Chiedo scusa per tutti gli apostrofi al posto degli accenti, ma sto usando una tastiera inglese e devo un po’ arrangiarmi!)

    1. Quello è il bello del libro cartaceo, poter sfogliare i ricordi. Trovo però l’ebook davvero comodo, soprattutto in tomi simili, perchè ad esempio quando leggo a lavoro non devo tenere il segno e posso tenerlo appoggiato sotto il bancone senza che nessuno se le accorga 🙂

  3. Ho visto anch’io alcune stagioni di Supernatural, poi cambio di lavoro e bon, finito di vedere i telefilm se non in streaming.
    Prima ero un’appassionata di King, ho letto tanti libri e anche It, ma non l’ho terminato. Ho iniziato ad avere incubi sempre più mostruosi e ho deciso di cambiare genere!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...