Giorni Felici

Giorno felice #723

Questa settimana per me è come una seconda vacanza, perchè la palestra è chiusa e il coach non c’è. Sono andata in palestra fino al 14 agosto e questa ne è la prova.

palestra 14 agosto

Questo significa che la mattina posso svegliarmi quando voglio e che ho tutte le mattinate a mia disposizione. Fortuna vuole che sia anche una settimana fresca, quindi non sono stata costretta ad andare al mare con i bambini e ho potuto fare delle cose a casa che con il caldo torrido proprio non riuscivo a fare.

La cosa più importante è stata la sistemazione dello studio. A casa abbiamo una stanza piccola che chiamiamo studio, dove teniamo il pc, i documenti, ma anche le scarpe e l’asse da stiro. Lo studio è la prima porta appena si entra a casa e li buttiamo tutto quello che ci tiene le mani impegnate. In previsione di settembre, quando inizieremo con l’homeschooling insieme a Massimo, ho pensato che è giunto il momento di fare ordine, di buttare i vecchi mobiletti Billy sgangherati e di attrezzare la parete bassa con qualcosa che abbia la possibilità di contenere molte cose. Così abbiamo scoperto che gli scaffali Kallax sono alti esattamente come la parete che dovevamo attrezzare e ci siamo messi a pensare a come organizzare il tutto.

prima e dopo

La scrivania è quella vecchia della mia cameretta e ci toccherà sostituirla perchè è corta e ha una cassettiera che nella posizione a penisola non riusciamo ad utilizzare e che ingombra solo. Abbiamo scelto di mettere il tavolo a penisola in modo da poterci lavorare anche in due o tre, così quando faremo homeschooling potremo stare allo stesso tavolo, avere internet a disposizione e tanto spazio per libri e quaderni.

Nella parete bianca tra i due scaffali appenderemo una bacheca di quelle in sughero con le puntine, dove appenderemo quello che serve, compreso lo schema di orario pseudo scolastico che abbiamo preparato io e Massimo ieri.

In pratica abbiamo visto più o meno in cosa consistono i programmi delle materie che i suoi amici affronteranno in quarta e abbiamo cercato di capire come organizzare le giornate. La cosa che mi premeva di più era trovare qualcosa che lui potesse fare la mattina prima del mio rientro dalla palestra, dove spero di andare alle 8 la mattina, con ritorno a casa intorno alle 9.30.

orario

Così abbiamo pensato che la mattina potrebbe tenersi impegnato leggendo dei libri che sceglieremo insieme, romanzi divertenti, ma anche utili per il nostro programma. Ad esempio, per l’Antologia quest’anno affronteranno i diversi stili, quindi i racconti avventurosi, quelli realistici, quelli horror, quelli gialli, quelli fantascientifici, quelli mitologici, ecc. Quindi noi potremo leggere libri di generi diversi, classici interessanti in versione semplificata, ma anche romanzi come Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo, che parla di mitologia.

Appena tornata a casa faremo Matematica, ogni giorno per mezz’ora. Lui adora la matematica, quindi vorrei fargliela fare quando è ancora fresco e riposato.

Dopo affronteremo le materie scolastiche, un’ora per volta, fino a mezzogiorno. A quel punto scriviamo, perchè si deve scrivere ogni giorno un pochino. Anche qui, bisogna che impari come si scrive, come si compongono le frasi e in questo ci aiuterà il programma di grammatica. E scriveremo cose interessanti, qualcosa che riguarda la lettura della mattina ma anche una lettera agli amici di Milano che sono stati in vacanza qui le prime settimane di Agosto. Magari mentre lui scrive io mi faccio la doccia!!!

Il mercoledì, giorno in cui non vado in palestra, ce lo prendiamo come Jolly per fare cose diverse e non è detto che faremo le letture e la matematica, potremmo anche decidere di uscire, andare a visitare dei posti, oppure a fare la spesa insieme, oppure a pagare bollette. Oppure potremmo vedere dei film.

I film… già sto pensando a tutta una serie di titoli che potremmo vedere insieme. Ad esempio, quest’anno il programma di Storia prevede lo studio della civiltà Egizia e a parte la storia in se e per se, Massimo è molto incuriosito dalla maledizione di Tutankhamon e io ho trovato una risorsa gratuita dove spiegano ai bambini, passo dopo passo, il processo di mummificazione. Massimo non vede l’ora di sapere TUTTO sulla mummificazione e io sono contenta, perchè significa che è curioso ed è la dimostrazione che la Storia può essere attraente anche per un bambino. Ecco, dopo aver studiato gli Egizi e le mummie, potremmo vedere il film La mummia.

la mummia

E poi potremmo vedere I dieci comandamenti, il film con Yul Brynner del 1956, che parla dell’esodo del popolo ebreo.

Poi studieremo i cretesi e i micenei e studieremo Minosse e il Minotauro, perchè so che a Massimo piacciono le storie mitologiche dove ci sono mostri da combattere. Gli ho iniziato a raccontare la storia e quando gli ho chiesto cosa pensa sia successo quando Teseo è entrato nel labirinto seguendo il filo di Arianna, lui ha detto: “Non lo so, ma è stata una pessima idea!” perchè pensa che sia pericoloso affrontare un mostro.

Devo poi trovare un modo di rendergli simpatica la Geografia, che da piccolino adorava e infatti mi chiedeva sempre di sfogliare l’Atlante oppure prendeva il Mappamondo e mi faceva mille domande. Ora invece, a scuola, ha deciso che è una cosa noiosa e dice “Io ODIO la Geografia” come il Puffo Brontolone. Il programma di Geografia prevede lo studio delle carte geografiche e questo sarà divertente. E poi si passa a studiare le catene montuose italiane e poi le pianure e i fiumi, i laghi e i mari italiani. Vorrei fare questo velocemente e poi passare alle singole regioni, in modo da rendere il tutto più interessante. E magari riusciamo anche ad andare a visitare le regioni più vicine, qualche volta. E potremmo completare lo studio di ogni singola regione organizzando un pranzo con piatti tipici della regione studiata. Ecco, vorrei anche farmi aiutare nella cucina, perchè secondo me può essere interessante anche per lui imparare a cucinare.

Per quanto riguarda la Scienza, vi dicevo che mi piacerebbe fargli fare degli esperimenti, dopo aver spiegato un principio. Attraverso il blog La scuola in soffitta, che seguo con molto piacere perchè ci sono tantissimi spunti interessanti nonostante questa mamma non faccia homeschooling, ho scoperto che esistono dei libri di esperimenti scientifici da fare insieme ai bambini. A me attira molto A scuola di Scienza.

a-scuola-di-scienza

Gli esperimenti sono un modo divertente e indimenticabile di capire concetti che possono a volte risultare astratti e incomprensibili.

Sempre grazie al blog La scuola in soffitta, ho preso spunto per un’altra idea: il diario di lettura. Si tratta di un quadernino personalizzato e personalizzabile in cui Massimo può appuntare le letture fatte, ma soprattutto è un modo per sedersi e riflettere su quello che si è appena finito di leggere. Ho però avuto voglia di aggiungere qualche domanda in più e anche la possibilità per Massimo di dare un voto ai suoi libri. Ecco quello che ne è venuto fuori.

diario-di-lettura

Insomma, non vedo l’ora di iniziare questa avventura e lui mi vede entusiasta e pensa che sia un po’ pazza, ma mi asseconda, quasi divertito ed incuriosito di sapere dove ci porterà tutto questo. Staremo a vedere. Comunque vada, saprò di aver fatto del mio meglio per dare a mio figlio qualche possibilità in più e già questo è un successo.

Annunci

6 thoughts on “Giorno felice #723

  1. Secondo me puoi anche usare qualche gioco educativo. Le mie cuginette avevano la serra dove potevano coltivare delle piccole piante. Io lo trovo fantastico 😀
    Invece per la geografia, potresti fargli vedere le foto dei posti più interessanti e magari cercare, per ogni stato, un luogo che può essere divertente per i bambini… chessò Disneyland per la Francia, Legoland per la Germania, ecc ecc

    1. Si, anche noi vorremmo coltivare qualcosa, anche se io sono negata e ho il pollice nero. Per questo lo affiderò al nonno, che ha il suo piccolo orto in giardino.
      Mi piace anche l’idea di vedere foto insieme e di scoprire i luoghi divertenti in ogni regione. Grazie per i consigli. 🙂

  2. Wow come sei gasata. Spero che il tuo piano d’azione venga rispettato e che il sentimento positivo che c’è ora continui per tutto l’anno scolastico che affronterete insieme.
    Ho letto i motivi che ti ahnno spinto a scegliere l’homeschooling e mi dispiace che tuo figlio abbia avuto queste difficoltà, che non sia stato capito, nonostante i tuoi interventi. Io personalmente avrei cambiato scuola prima di prendere il considerazione lo studio a casa e avrei fatto valutare Massimo per vedere se effettivamente è come pensi tu, scusa ma ora mi sfugge il nome, impara velocemente e ha bisogni di più stimoli, scusa davvero. C’è un altro blog ( http://lasciasulluscio.blogspot.it/ ) che tratta questo argomento.
    Io la tua tempra non l’avrei, Micimao non mi seguirebbe in uno studio di questo tipo. L’unico pensiero che mi sorge è il confronto con i suoi compagni, forse perchè Miciomao fa già una vita tanto isolata e l’unico momento in cui si trova con i bimbi è proprio durante la scuola.
    Lo iscriverai ad uno sport?
    Scusa se ho sbagliato a scrivere qualcosa ma non riesco a rileggere perchè si è aperta in modo anomalo la casellina dei commenti ed è microscopica. mah

    1. Cambiare classe era fuori discussione, perchè la preside non lo concede neanche a chi viene picchiato. Cambiare scuola significava cambiare paese, perchè nel nostro, che è piccolo, c’è solo questa, di scuola. E cambiare paese non è semplice.
      E forse l’opzione homeschooling era la più adatta al mio pensiero latente, in qualche modo penso che aver scoperto che questa opzione esiste ed è legale e percorribile sia stata per me la risposta a tante domande e a tanto disagio che io per prima ho sempre provato nei confronti della scuola. E’ come se per una vita mi fossi sentita sbagliata e all’improvviso scoprissi che non solo non sono l’unica a sentirmi così, ma che esiste il modo di tirarsene fuori.
      Non credo che riusciremo ad essere rigorosi nei nostri programmi e in realtà essere rigorosi è l’ultima cosa che vorremmo, per questo anno di studio a casa. Più che altro è per me una linea guida, una base dalla quale partire. Nessuno ci vieta di fare Storia per tutta la settimana, se l’argomento che stiamo studiando ci entusiasma tanto. Avere però uno schema di base aiuta me, a non sentirmi completamente allo sbaraglio. Poi penso anche che i programmi non sono molto lunghi e che probabilmente, seguendo questo schema, finiremmo il tutto entro Natale, quindi nessuno ci corre dietro. La verità è che la scuola è necessariamente più lenta, perchè l’insegnante è una per più di 20 bambini ciascuno con esigenze e ritmi diversi, mentre noi saremo privilegiati, perchè dovremo seguire solo i ritmi di Massimo.
      Per quanto riguarda l’aspetto sociale, non mi preoccupa. Primo, perchè Massimo è molto socievole e fa amicizia facilmente. Secondo perchè il suo migliore amico abita di fronte casa e continueranno a frequentarsi anche se non andranno più a scuola insieme. Terzo perchè farà sport come ogni anno e forse anche scuola di scacchi. E quarto perchè noi per lavoro gestiamo una sala per feste di compleanno e tutti i pomeriggi i miei figli li passano a giocare con altri bambini, più grandi e più piccoli, conosciuti o sconosciuti, e questo già da due anni. Insomma, non saremo solo io e lui, lui ed io, e questo è un bene.
      Vado subito a sbirciare al link che mi hai suggerito, e grazie per le tue domande, sono sempre alla ricerca di confronto sull’argomento.

  3. prima di tutto bellissimo programma, vorrei partecipare anch’io!
    e direi che hai fatto molto bene a predisporre un piano, anche se non verrà seguito scrupolosamente, però è importante avere una traccia e un minimo di traguardo!
    poi ottima l’idea di fare un po’ di orto con il nonno, è importante che abbiano anche altre figure di riferimento per apprendere cose nuove, perchè non tutti insegnano le cose allo stesso modo e non tutti hanno (o non hanno) la stessa pazienza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...