Giorni Felici

Giorno felice #716

Ogni anno cerco di tenere aggiornato un album di foto per ognuno dei miei figli. Da quando sono nati mi sono impegnata a scattare delle foto a tempo. Per il primo anno ho scattato una foto al mese, sul lettone, sempre nella stessa posizione, tranne quando hanno iniziato a stare seduti da soli, a quattro zampe o in piedi.

Ho poi stampato le foto e le ho incollate, due per pagina, in modo da avere tutto il loro primo anno in sole sei pagine. Dalla prima candelina, poi, ho preso a stampare la foto di ogni compleanno, in modo da poter vedere i cambiamenti di anno in anno.

Quest’anno Emma ha una foto un po’ speciale, perchè ha fatto la foto con un palloncino alto come lei, a forma di sei e devo dire che adoro questa foto.

Emma 6 anni

Ma soprattutto adoro la foto che ci ha scattato il mio papà, una bella foto di famiglia in cui siamo tutti sorridenti e felici.

famiglia

Posso farmi un complimento da sola? Ma come ero carina con la gonna lunga e la maglia rosa aderente? Si, lo so, c’è ancora trippa da buttar giù e, nonostante i 40 chili persi, resto sempre una obesa, ma dai, sono davvero migliorata un casino in questo ultimo anno!

Sapete, mi guardo in questa foto e stento a riconoscermi, che strana sensazione. Il coach dice che per essere certa di non tornare indietro devo arrivare al punto da avere un corpo completamente diverso, devo essere magra per la prima volta in vita mia. Solo in quel modo ho speranza di non riprendere i chili persi e credo che abbia ragione. In realtà, anche se sono dimagrita tanto, mi vedo ancora grossa, mi guardo con occhio critico (non cattivo) per vedere in quali punti c’è ancora da lavorare.

Continuo a non visualizzarmi con altri 30 chili in meno, forse nella mia testa questa della foto è l’immagine di una Sandra magra, ma non è così.

Non sono magra.

Sono obesa.

Il mio indice di massa corporea è passato da 54 (obesità severa) a 38 (obesità moderata) e anche se questo indice non è affidabile, perchè non tiene in considerazione la percentuale di massa magra e quella di massa grassa, rimango comunque obesa. Ma sto lavorando per cambiare questa mia condizione e ce la farò!

 

Cambiando argomento, oggi ho terminato il libro Titanic: La vera storia di Walter Lord e mi è piaciuto molto. Forse lo immaginavo un po’ diverso, non è un romanzo, ma in realtà si tratta della ricostruzione documentata degli eventi attraverso interviste ai sopravvissuti, ma anche grazie alle testimonianze avvenute in tribunale e dati e informazioni raccolti dai giornali dell’epoca.

affondamento titanic

A tratti è stato agghiacciante, la consapevolezza di quante vite umane sono rimaste uccise, senza via di scampo alcuna, a causa di tutta una serie di errori di valutazione umani, ma anche a causa di tanto egoismo, è terribile. La cosa davvero toccante è il pensiero delle scialuppe cariche neanche a metà, che hanno semplicemente rifiutato di tornare indietro per cercare di salvare chi, caduto in acqua in seguito all’affondamento del Titanic, era ancora vivo e si sarebbe potuto salvare.

Terribile. Ma fa parte della natura umana, pensare prima alla propria sopravvivenza e, solo in seguito, a quella altrui. Lo dice anche l’autore del libro, non possiamo farne una colpa, perchè in condizioni estreme ognuno reagisce secondo un istinto tutto proprio e non tutti hanno un senso del dovere così forte da spingersi a rischiare tutto pur di aiutare il prossimo. Non possiamo neanche essere troppo severi con queste persone, perchè chi può dire, con assoluta certezza, come si sarebbe comportato in quella stessa occasione?

Ho trovato comunque il libro molto fedele al film con Di Caprio, pensavo che il libro fosse antecedente al film, invece è del 2012. L’unica cosa nella quale il film si discosta è proprio la storia di amore tra Jake e Rose, ma guardando le foto della nave, dei ponti, delle scialuppe, degli interni, anche dei protagonisti, devo dire che il film diretto da James Cameron è stato davvero fedele fin nei minimi particolari.

Titanic1

E ora cosa leggerò?

Annunci

4 thoughts on “Giorno felice #716

  1. che bella famiglia, complimenti! e tu, rispetto alle prime foto che hai pubblicato, sei veramente in forma, brava! sì, hai ragione a dire che di strada ce n’è ancora tanta, però se ti guardi indietro ne hai percorsa un bel po’ e sicuramente tutta in salita, quindi sei praticamente circondata da panorami! tua figlia è molto chic con lo smalto intonato all’abitino!

    1. Ti ringrazio davvero.
      La strada che sto percorrendo non è semplice, ma sono molto fiera di me per aver deciso di imboccarla un anno fa. Ora devo solo andare avanti, con la stessa forza e determinazione.

  2. Io non ti definirei obesa e non per falsità…ma perchè sei una donna che nella vita può fare tutto,va in palestra in treno prende l’aereo,va in vacanza,cammina quanto vuole…etc…per me l’obesità che è una malattia deve essere associata a delle limitazioni in termini di qualità della vita…e non mi sembra il tuo caso! un abbraccio!

    1. Da questo punto di vista hai ragione, il mio peso non mi limita in nulla… metto anche il bikini in spiaggia!!!
      Però comunque ho un peso eccessivo per la mia corporatura e questo, alla lunga, affatica. Certo, rispetto all’anno scorso sono un fuscello, mi muovo molto meglio e supero ogni giorno i miei limiti per fare meglio, però non ho ancora raggiunto l’obiettivo, mettiamola così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...