Giorni Felici

Giorno felice #714

La festa di Emma è stata un successone oltre ogni mia più rosea aspettativa.

Ormai sono diversi anni che organizzo feste a tema per i miei figli e devo dire che ho perso un po’ di entusiasmo. Mi piace sempre la fase organizzativa, pensare a cosa fare per rendere il tema coerente ed originale, trovare risorse in rete, stampare, ritagliare, attaccare, ecc. Quello che mi viene a noia è la festa stessa, il momento, cioè, in cui le mamme invitate si siedono a mangiare e i bambini distruggono tutto, il momento in cui il festeggiato viene a lamentarsi perchè qualcosa non va secondo i suoi piani e soprattutto il momento in cui tutti vanno via e io devo sistemare e fare l’inventario di tutto il cibo avanzato.

La festa per i sei anni di Emma è stata diversa.

Per prima cosa non ho preparato cose esagerate da mangiare. Ho riempito il tavolo di caramelle e cioccolatini che ricordassero alcuni dei cibi mangiati da Harry Potter.

buffet 2

Quindi:

  • Crostatine canarine – semplici merendine crostatine del Mulino Bianco alla marmellata
  • Caramelle Tutti i gusti + 1 – M&m’s (un vero successo, i bambini le hanno divorate)
  • Cioccorane – Biscotti a forma di mucca della Milka
  • Lumache gelatinose – Marshmallows
  • Bon bon esplosivi – caramelle frizzanti alla frutta
  • Bacchette magiche – Togo
  • Burrobirra – bicchierini di crem caramel con una spruzzata di panna montata sopra
  • Piperille – patatine tonde al formaggio (servite dentro un calderone nero acquistato per Halloween)
  • Polentine – patatine classiche

E tutte queste cose non le considero “cibo” ma “scenografia immangiabile” almeno per gli adulti. In realtà i bambini si sono cibati solo di queste schifezze, con grande soddisfazione.

Di più sostanzioso c’erano le pizze calde, un rustico preparato da mia madre e soprattutto Nagini, un maritozzo farcito alla Nutella lungo un metro e mezzo.

nagini

Nagini è stato un vero successo, perchè è una cosa semplice che piace a grandi e bambini, e soprattutto era molto scenografico, così lungo da occupare tutto il tavolo in lunghezza.

buffet

A parte il cibo, per animare la festa abbiamo chiamato la nostra animatrice di fiducia, che Emma adora. Veronica è bravissima a truccare i bambini e tutte le amichette di Emma hanno fatto la fila per farsi disegnare fiori e farfalle sui visi, tranne i miei figli.

Emma ha chiesto solo la cicatrice di Harry Potter sulla fronte e poi qualche goccia di sangue sul viso, chissà poi perchè. Evidentemente lei si immaginava come Harry che lotta alla fine della saga.

E Massimo si è fatto fare il tatuaggio dei mangiamorte sul braccio. Un vero professionista.

mangiamorte

Dopo la fase dei trucchi sono passati a giocare, dapprima solo bambini.

giochi

E poi sono state coinvolte anche le mamme e chiaramente anche io, che ero la mamma della festeggiata. Eccomi in versione Bloom delle Winks, con Massimo che faceva finta di essere sconvolto.

winks

 

E poi abbiamo ballato. Di solito si tratta di baby dance, ballano i bambini, anzi, le bambine, mentre le mamme di annoiano e i maschietti giocano a menarsi sul gonfiabile. Invece alla festa di Emma hanno ballato tutte le mamme e quando dico “tutte” intendo tutte, tranne solo la mamma con le stampelle. E’ stato divertentissimo, abbiamo sudato, abbiamo riso, abbiamo ballato tutti tutti insieme ed è stato bello.
balliAlla fine eravamo tutte così contente che nessuno voleva andare via. E poi tutte le mamme a farmi i complimenti per la bella festa, con frasi tipo “Che bello, sta volta ci siamo divertite più noi che i bambini” oppure “Finalmente una festa divertente, nelle altre si mangia e ci si annoia” oppure “Dobbiamo organizzare dei pomeriggi così, noi a ballare e i bambini a giocare, anche senza un compleanno!” Che soddisfazione.

Ultima nota da segnalare: per l’occasione mi sono messa la gonna. Non mettevo una gonna da forse 15 anni e ho voluto osare proprio per la festa di mia figlia. Ho preso una gonna lunga fino a terra temendo un po’ l’effetto “zingara”. C’è ancora molto su cui lavorare, tanti rotoli di ciccia da buttare giù, ma mi sentivo bellissima in confronto a com’ero l’anno scorso e questo è quello che conta. E poi vestita un po’ fasciata ho attirato di più l’attenzione su quanti chili ho perso e ho raccolto molti complimenti per l’impegno e la forza di volontà. E si sa, i complimenti sono un ottimo carburante per proseguire lungo la strada che ho scelto.

mamma e figlia

E’ stata una bellissima festa, allegra e divertente, spensierata e gioiosa. E la soddisfazione di Emma è stata solo la ciliegina sulla torta.

Annunci

11 thoughts on “Giorno felice #714

  1. I am full of joy, reading this post! I’m thrilled that the party was a great success and that all the guests and you had a fabulous time! The face painting and dancing must have been fun!
    I love love the photo of you… You look radiant in your skirt:) and bright pink sparkly top! What a great 6th birthday for Emma:)))

  2. Nagini = meraviglia, bellissima idea! bella festa, bei sorrisi, brave!
    la tua descrizione delle “feste precedenti” mi ha fatto venire in mente la frase “non è la destinazione, ma è il viaggio che conta”, è proprio vero, tante volte ci infervoriamo per i preparativi di qualcosa, poi quando arriva il grande giorno ogni entusiasmo è spento…..siamo strani, eh?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...