Giorni Felici

Giorno felice #709

Lungo questo cammino di redenzione, in questa lotta contro me stessa e soprattutto contro l’obesità ci si potrebbe aspettare che io stia imparando molte cose, su di me, sull’alimentazione, sul bene che bisogna volersi, eccetera. Alcuni sarebbero capaci di sfruttare questo percorso per farne una carriera, da scrittrice, da motivational trainer, da guru della lotta all’obesità, io non riesco. In realtà ne scrivo come scrivo dei libri che leggo, dei figli che mi fanno sorridere, delle vacanze fatte, di tutto il resto, insomma.

Dopo quasi un anno di dieta+palestra e 40kg persi posso affermare che:

  1. Continuo a non apprezzarmi come vorrei
  2. Continuo a non volermi così bene da mettermi davanti a tutto e tutti
  3. Continuo a sentirmi sempre sbagliata nei modi, nelle azioni, persino nel pensiero
  4. Continuo a bramare un po’ di zucchero nel caffè
  5. Continuo ad amare i carboidrati, il nettare degli dei
  6. Continuo a cercare consolazione nel cibo quando l’umore non è al top
  7. Continuo a vedermi grassa e diversa dagli altri
  8. Continuo a guardare le altre persone cercando un confronto
  9. Continuo a sentirmi pigra e a volte ho voglia di fare niente
  10. Continuo ad essere imperfettamente me

Certo, il tutto è moderato e meno drammatico rispetto a prima, quindi:

  1. Mi sforzo di apprezzarmi, almeno ogni tanto
  2. A tratti riesco a non sentirmi in colpa se metto me stessa davanti a tutto
  3. Qualche volta ho il sospetto che sia il mondo che mi circonda ad essere sbagliato e inadatto a me
  4. Ci sono giorni in cui mi sento una donna virtuosa, in odore di beatificazione, perchè prendo il caffè amaro da quasi un anno
  5. Riesco a passare settimane senza sentire la dolorosa privazione di pasta e pane
  6. Ho scoperto di spizzicare solo nei giorni di pre ciclo, quando l’umore è davvero ingestibile e comunque mai commetto atti irreparabili, tipo omicidi
  7. Qualche mattina mi guardo allo specchio e mi scopro carina, molto carina
  8. Ho capito che nessuno è perfetto e che quello che conta è stare bene nella propria pelle
  9. Spesso non vedo l’ora di andare in palestra per sfogare la rabbia, il nervoso, o anche perchè mi sento carica
  10. Provo ogni giorno ad essere una perfettibile me

Forse una cosa è davvero cambiata in me ed è quello che provo quando cedo e sgarro. Se capita di assaggiare qualcosa che non dovrei, un paio di forchettate di pasta, un pezzo di pizza stantia del giorno prima, un paio di biscotti nel caffè, non mi sento più una fallita, non metto più in discussione me stessa, il mio percorso, la mia vita, ma penso che è solo un piccolo cedimento, un nulla in confronto a quello che facevo prima, un piccolo gesto da correggere subito.

Così se sgarro un attimo, non mi scoraggio e riprendo subito in mano le redini della mia vita.

Sgarrare è umano, perchè non sono una donna perfetta, perchè sto imparando a controllarmi, a correggere comportamenti sbagliati e la cosa non è semplice o immediata, non è come premere un pulsante ON/OFF.

Uno sgarro è un piccolo errore che mi ricorda contro cosa sto combattendo.

Uno sgarro è la cattiva abitudine che torna ad affacciarsi nell’attimo di debolezza, quando ho abbassato le difese, quando mi sono lasciata sopraffare da qualche sentimento negativo.

Uno sgarro è fisiologico.

Uno sgarro non è la fine del mondo, è una piccola battaglia persa, ma la guerra, quella vera, la sto vincendo, perchè se metto sul piatto della bilancia i piccoli attimi di cedimento con i tanti giorni di ferrea volontà, vincono i secondi. Sto lottando, giorno dopo giorno. Sono ancora lontana dalla vittoria e i piccoli sgarri che capitano mi aiutano a tenere alta la guardia, a ricordarmi che la strada è ancora lunga. Perchè non sto lottando solo contro il grasso e i chili di troppo, sto lottando per cambiare il mio rapporto con il cibo, sto lottando per imparare che se sono nervosa un biscotto non mi aiuterà, sto lottando perchè il cibo non è una manifestazione di affetto, ma solo cibo, nutrimento, sostanza che funge da benzina per il mio corpo e basta.

Your-Best-Teacher-Is-Your-Last-Mistake

Se qualcuno, anni fa, in tutte le diete iniziate e mai finite, mi avesse detto queste cose, che sgarrare è normale, che sgarrare non significa essere sconfitti, forse non sarei mai arrivata a pesare 138kg. Invece quando sgarravo venivo colpevolizzata dai miei genitori e allora mi sentivo una brutta persona e mi sentivo triste e sconfitta e pensavo che non sarei mai riuscita a farcela e che quindi tanto valeva mangiare e basta, accettare di essere diversa, grassa e brutta per sempre.

Ora è diverso, se sgarro mi sento in colpa, ma non abbastanza da mettere in discussione tutto il mio percorso.

Di tutto restano tre cose:
la certezza
che stiamo sempre iniziando,
la certezza
che abbiamo bisogno di continuare,
la certezza
che saremo interrotti prima di finire.
Pertanto, dobbiamo fare:
dell’interruzione,
un nuovo cammino,
della caduta,
un passo di danza,
della paura,
una scala,
del sogno,
un ponte,
del bisogno,
un incontro…”


Fernando Pessoa

Annunci

9 thoughts on “Giorno felice #709

  1. I read your words with much understanding and empathy for what you are going through. Your outer transformation is tied to your inner transformation and I believe that the two must go together… You’re on this journey not alone… We are with you and you are beautiful, inside and out…

  2. Vero quello che dici sugli “sgarri”. secondo me hai un sacco di motivi per apprezzarti, hai fatto progressi enormi e ne farai altri.nel tuo rapporto col cibo (e quando entrerai nella fase di “mantenimento” potrai mangiare di nuovo i carboidrati). E amati! Perchè amandoti riuscirai a migliorarti come già stai facendo

    1. Si, sto lavorando anche sull’Amore verso me stessa, a piccoli passi, perchè anche li devo cambiare delle abitudini radicate in me da troppi anni. La strada è stata tracciata, devo solo seguirla fino alla fine. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...