Giorni Felici

Giorno felice #708

Non so spiegarvi la gioia che provo oggi. Mi batte ancora forte il cuore e non riesco quasi a crederci.

L’anno scorso, proprio oggi, partivamo per la Francia, destinazione Disneyland Parigi. L’idea era quella di vivere una vacanza emozionante con la famiglia e invece sono tornata mortificata per la mia condizione di obesa. Non passavo attraverso i tornelli ed ero costretta ad usare l’accesso per disabili e in una occasione sono stata costretta a scendere dal gioco perchè le cinture non si allacciavano. Mi sono vergognata di me stessa, di fronte ai miei figli, ed è scattata la molla che mi ha fatto dire “BASTA“.

Il 4 agosto scorso ho iniziato un percorso fatto di tanto allenamento e una alimentazione completamente rivista e corretta. Tante rinunce, tanta stanchezza, tanta forza tirata fuori da chissà dove, eppure oggi, a 21 giorni dal 4 agosto, la bilancia ha segnato il -40kg che mi sembrava così irraggiungibile solo un anno fa.

perdere-40-kg

Perdere 40 kg in un anno (e se tutto va bene in 21 giorni ne perderò anche qualcuno in più) è un grande traguardo.

Perdere 40 kg significa che finalmente sto imparando a volermi bene.

Perdere 40 kg significa che nulla è impossibile, basta volerlo.

Perdere 40 kg dimostra ai miei figli che è sempre possibile migliorarsi.

Perdere 40 kg è una gran bella soddisfazione.

LilySlim Weight loss tickers

So che il percorso è ancora lungo, il mio obiettivo iniziale era quello di raggiungere un peso di 80kg, che mi sembrava assurdo e irraggiungibile, ma oggi quell’obiettivo mi sembra vicino, fattibile, MIO, perchè mancano 18kg e io so di potercela fare. E poi punteremo a perdere altri 10 kg, per arrivare a pesarne 70, il mio peso forma secondo il coach.

Il coach, come non ringraziarlo? Mi sono affidata completamente a lui e anche se mi ha fatto piangere quando ha eliminato i carboidrati e gli zuccheri (che sempre carboidrati sono) dalla mia dieta, oggi non posso non riconoscere che ha sempre avuto ragione lui, anche perchè ho perso solo grasso corporeo, non ho intaccato la mia muscolatura, non sono debole e stanca, ma forte ed energica.

E il marito, che mi sostiene e mi solleva da ogni incombenza per permettermi di allenarmi e di riposarmi. Il marito, che mangia quello che mangio io per non farmi sentire sola. Il marito, che mi sostiene e mi incoraggia ogni giorno, che mi sprona ad andare avanti, a non accontentarmi, e che mi riprende quando ho dei piccoli cedimenti. Ho un marito fantastico, non potrei mai vivere senza di lui.

Eh, bè… basta sentimentalismi.

Ora peso meno di un quintale, il mio peso è composto da sole due cifre, mi sento bella e ho voglia di sentirmici sempre di più.

Ora posso comprare mutande nuove!!!!

Annunci

27 thoughts on “Giorno felice #708

  1. Sei un modello da seguire, è proprio vero che nulla è impossibile se lo si vuole davvero… Sei stata bravissima, la soddisfazione deve essere immensa, sia per te che per la famiglia! Pensa ai tuoi figli che racconteranno di te come una eroina che ha perso 40 kg ( per ora..) 😀 veramente complimenti! 🙂

  2. Questo post mi ha fatto emozionare. Mi sento molto vicina a te e ti vedo come un modello visto che io (se avrai voglia di leggere il mio blog lo vedrai) proprio pochi giorni fa ho deciso di intraprendere il tuo stesso percorso. Devo perdere 40 kg per arrivare al mio peso forma e spero di essere forte e determinata come lo sei stata tu. E permettimi di dirti che sei fortunata ad avere accanto un marito così, mille altri non avrebbero avuto la sua stessa sensibilità. Deve amarti moltissimo!
    In bocca al lupo per il tuo percorso!

    1. Ciao Emma, ho visto nel tuo blog che hai appena intrapreso questo percorso e ti sono vicinissima. Non preoccuparti del totale, 40 kg sembravano tantissimi anche a me l’anno scorso, ma alla fine ho deciso di affrontarne uno alla volta e, solo ora, mi sembra sia passato un attimo.
      Mio marito è speciale, ma la vera forza mi è partita da dentro e sono certa che anche tu ne hai tanta nel cuore.
      Crepi il lupo per i miei prossimi 28kg e in bocca al lupo a te per il tuo percorso.
      Un abbraccio

  3. Bravissima!!!
    Ti meriti un milione di complimenti, anzi, 40 kg di complimenti!!!!
    Sono veramente felice per te. Quello che hai scritto su come ti sei sentita lo scorso anno mi ha scosso perché lo capisco bene: provare vergogna di se stessi non dovrebbe mai accadere, ma quando non amiamo noi stessi (e io sono una ex-campionessa, in questo!!) ci facciamo più male di quanto riescano a farcene gli altri. Hai avuto la forza di non cedere all’umiliazione, ma di alzare lo sguardo (allo specchio) e di sfidarti: e ce l’hai fatta!
    Non sei solo bella, sei un esempio! E per questo ti ringrazio.

    1. Grazie cara, si, sono molto orgogliosa di me, perchè invece di continuare a crogiolarmi nella mia mortificazione, mangiando, ho deciso di dire basta e ho cambiato rotta. Non tutti i giorni è semplice, ma l’importante è non perdere mai di vista l’obiettivo finale.
      Se questo può essere di esempio, non posso che esserne maggiormente orgogliosa.

  4. Your milestone in one year is truly admirable! What an incredible journey it’s been and looking forward to the future! Your coach sounds amazing and such a wonderful support as does especially your husband!!! What an incredible pair you make and he’s the ultimate companion to stand next to you in your life ! Congrats and here’s to happy moments!!

      1. Your comment means the world to me…I’m so glad that you can feel the joy in the words I write to you via the computer because it is genuine and heartfelt! I can sense the tone of your posts is one of optimism and inspiration and I must admit, it is contagious!
        Un forte abbraccio da NYC,
        *Lia

  5. sei una grande, davvero! complimenti per il meraviglioso risultato e continua così, sei di esempio anche per me, che invece tendo a pigreggiare e a trovare mille scuse, soprattutto quando si tratta di fare movimento…..però è vero, deve essere una molla che ti scatta dentro, altrimenti prima o poi ci si perde per strada…..
    p.s. non c’entra, ma belle le vostre ferie! io ormai ho la tessera fedeltà a Legoland, mio figlio (15) è un patito e abbiamo già visto 2 volte quello in Germania e una quello in Danimarca, manca solo l’Inghilterra…..

    1. Ciao Claudia, ti ringrazio per le belle parole, io lotto ogni giorno perchè non è semplice sconfiggere 40 anni di cattive abitudini. Però i bei risultati mi danno molto coraggio.

      I miei figli hanno adorato Legoland, molto più di Disneyland Parigi. Com’è, rispetto a quello tedesco, il Legoland Danese?

      1. beh….è più grande, ha una “ferrovia” che attraversa varie parti del parco (con trenini funzionanti, mi ci sono incantata pure io…..), a me è piaciuto quasi più dell’altro, purtroppo è decisamente più lontano e in Danimarca c’è pure la valuta diversa….ma loro sono gentilissimi sempre!
        peccato il meteo che non ha aiutato….ha piovuto sempre…mentre la seconda volta in Germania faceva così caldo che per fare il giro sulle barche dei pirati c’era una ressa inavvicinabile! e non è certo servita la “stanza di asciugatura”!

  6. eh…l’aereoporto è proprio a Billund, dove c’è Legoland, chissà come mai 😀
    ma noi siamo camperisti, niente aereo 😉

    1. Uh che bello, camperisti!!! Ogni tanto a me viene voglia di fare la follia e prendere un camper, ma economicamente non è il momento giusto. Ho fatto solo un viaggio in camper, in tutta la vita, quando avevo 16 anni e con la mia famiglia siamo andati a visitare i castelli della Loira in Francia e Eurodisney (proprio nell’anno della sua apertura) e fu molto divertente, anche se ricordo che abbiamo sofferto per la penuria di acqua. Voi avete un camper tutto vostro o lo noleggiate? Vi trovate bene?

      1. Dopo anni di ferie costrette in agosto e di ansie da prenotazione (siamo molto da “last minute” come decisioni), abbiamo pensato prima di noleggiarlo, poi in realtà quando abbiamo cominciato a girare per vederne alcuni, abbiamo trovato un’occasione e l’abbiamo comprato, usato. Calcola che per noi è la seconda auto, nel senso che mio marito lo usa normalmente come mezzo di trasporto, non abbiamo problemi di parcheggio perchè lo possiamo tenere vicino a casa, ed è una cosa da valutare se lo si prende “solo” per le vacanze e i viaggetti, perchè dover pagare un rimessaggio non conviene assolutamente! Noi siamo 3, con un ragazzino 15enne che ancora gradisce viaggiare con noi (non durerà molto, mi sa), e ci troviamo molto bene, anche se sicuramente l’Italia non è attrezzata a dovere, infatti in genere superiamo il confine e ce ne andiamo al nord, di solito in Francia (anche perchè sappiamo solo il francese), dove sono invece super organizzati, e poi abbiamo fatto varie puntatine in Germania, Belgio, Olanda, Spagna, finora sempre molto soddisfatti! L’unica pecca del nostro camper è che ha un motore poco potente, e soffre un po’ la montagna, e poi è vecchiotto quindi niente aggeggi di alcun tipo, finestrini con manovella, zero accessori, ma a noi piace così e poi le vacanze spartane ma con un letto comodo (in tenda dopo i 30 anni mai più grazie, men che meno a 48!) sono proprio piacevoli! Scusa, ho scritto un papiro!

      2. Ti ringrazio, la vacanza da camperisti deve essere una avventura e penso che voi ve la spassiate in famiglia e questo è bellissimo.
        Noi ragionavamo sull’acquisto di un buon usato, che abbiamo visto essere intorno ai 35mila euro e ragionando sul fatto che il mio figlio maggiore ha 9 anni e ipotizzando che farà vacanze con noi per altri 10 anni (o meno), sarebbe come spendere 3500€ all’anno per una vacanza e di solito ne spendiamo meno, compreso il cibo. Quindi ecco, non è proprio conveniente. Sarebbe diverso se lo acquistassimo in due o tre famiglie, in modo da ammortizzare la spesa, ma non abbiamo nessuno con cui fare questo ragionamento, quindi ciccia.
        Poi a dire il vero ci troviamo molto bene ad affittare appartamenti con Airbnb, il che ci permette anche di vivere in vere case di autoctoni e di apprezzarne la differenza rispetto alle case italiane, quindi probabilmente una volta lo noleggeremo per fare una esperienza, però l’acquisto al momento è escluso e il noleggio è molto oneroso.
        Non scusarti, amo i commenti corposi 🙂

  7. mi piace leggerti perchè spieghi bene i tuoi pensieri, in maniera chiara, e in molte cose mi ci ritrovo! il vostro ragionamento ed i vostri calcoli sono giustissimi, se è un mezzo solo per le vacanze bisogna valutare bene, adesso poi si può noleggiare praticamente ovunque e forse una prova conviene farla! se mai vi capiterà (ve lo auguro, è una bella esperienza), intanto non esitare a chiedere se hai dei dubbi (credo che la mail venga fuori da qualche parte….sono super-negata tecnologica!) e poi vi consiglio di cercare una destinazione dove ci sia almeno un’area attrezzata, così si può apprezzare maggiormente la vacanza! buona serata!

    1. Grazie per i consigli, anche secondo me il noleggio è una buona alternativa, per un tentativo. Sicuramente andremmo all’estero, per un viaggio un po’ itinerante, non mi dispiacerebbe visitare la Normandia 🙂
      Adoro sognare nuove mete per i viaggi.

      1. ci sono già stata 2 volte, anche quest’anno di rientro dall’Olanda, merita assolutamente ed è interessante anche per i ragazzi (le spiagge dello sbarco sono una meta immancabile)! la Francia ha il vantaggio di avere campeggi municipali, a prezzi molto contenuti (così non sprechi l’acqua del camper ma usi le docce), e tantissime aree attrezzate, vale sicuramente la pena, e poi….se ti piace il pesce…..il mare del Nord (in quel caso la Manica) offre delizie infinite!!! slurp!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...