Giorno felice #675

L’altra notte ho sognato che il coach mi pesava e che la bilancia segnava due chili in meno. Questa mattina, al controllo, mi sono resa conto che il sogno è stato molto preciso, ho perso 2.3kg, poco di più. Evviva.

LilySlim Weight loss tickers

Sono super contenta, perchè continuo a scendere ad un buon ritmo e perchè all’improvviso è tornato raggiungibile l’obiettivo di arrivare a 100kg per il mio compleanno, tra un mese esatto. Devo solo stare molto attenta con l’alimentazione, il mio tallone d’Achille in questo periodo più che mai. Però posso farcela.

 

Nel frattempo io e il marito continuiamo a discutere i pro e i contro dell’educazione parentale e del ritiro di Massimo dalla scuola. Vi confesso che io dentro di me ho già deciso, sto solo aspettando che lui finisca l’anno scolastico, al quale manca solo un mese, per poi rilassarci. Sto già iniziando a pensare a come organizzarci, come strutturare le giornate in modo da avere tempo per lui, come reperire informazioni, come organizzare i percorsi didattici, ecc.

Il marito invece a volte si scoraggia, forse si spaventa al pensiero di avere Massimo a casa tutto il giorno, perchè i loro caratteri sono spesso in conflitto e capisco che possa essere spaventoso. Lui pensa che sarebbe tutto più semplice se il bambino si “rassegnasse” al suo destino, teme che il problema di Massimo sia solo un conflitto con l’insegnante di Matematica e afferma “Non puoi smettere di andare a scuola solo perchè non ti piace una maestra“. Io penso che il problema non sia solo la maestra in questione, ma il sistema in generale e comunque credo che un tentativo non implichi nessuna grave conseguenza, nè per noi nè per il bambino. Male che vada, l’anno prossimo gli facciamo fare l’esamino per l’ammissione alla quinta e lo re-iscriviamo a scuola.

 

Saltando di palo in frasca, ieri io e Massimo abbiamo visto il film Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – Il ladro di fulmini, il primo della serie. Ma… fantastico!!! So che sono film tratti da una serie di libri per ragazzi, ma non solo, che vorrei comprare per Massimo e abbiamo iniziato con il film per capire se ci potesse interessare il genere. La mitologia ha compiuto la magia: Massimo era super entusiasta, soprattutto di Medusa, la dea con i serpenti al posto dei capelli, che pietrificava chi osava guardarla negli occhi, interpretata da una magnifica Uma Turman.

medusaOra proveremo a vedere anche gli altri film e a comprare il primo libro della serie. Molto divertente, soprattutto perchè mette i ragazzini in contatto con la mitologia in maniera divertente ed interessante. Credo che Massimo non avrà nessuna difficoltà a ricordare che l’Hydra è un mostro a più teste, di cui quella centrale sputa fuoco, che se mozzate rinascono raddoppiate, ad esempio.

 

La foto10 di #40fotoper40anni dice “Un ricordo dell’infanzia” e io ho pensato di farvi vedere com’ero a 3 anni: carina, magra e molto seria.

day10

 

Annunci

7 commenti

  1. I love the photo of you as a child! Very cute… Thank you for sharing your photos and your thoughts with us…
    And PS: my hair this morning, just waking up , looks similar to Uma Thurman’s!
    Buona giornata!

  2. Bravissima per la pesata *__*
    Ma sei uguale, stessa faccina da furbetta 😀

    Invece per quel che riguarda l’homeschooling, non hai paura che Massimo possa essere preso in giro o addirittura escluso dai ragazzini? O che non riesca poi a reintegrarsi essendo “sempre” a casa? Sai che i bambini a quell’età sono molto cattivi!

    • Io non riesco a riconoscermi molto nella foto da bambina, forse solo nello sguardo determinato, quello si.
      Per l’homeschooling ho paura di tutto, tranne della socializzazione. Secondo me Massimo è molto escluso già ora dai compagni di classe a parte quei due tre amichetti con i quali chiacchiera di più. Io sospetto che parte del problema sia proprio nel rapporto con i compagni di classe, che a volte lo vedono diverso e per questo lo deridono. Lui reagisce con rabbia e cattiveria nei loro confronti, facendo la spia se fanno qualcosa che non dovrebbero, in modo da farli rimproverare dagli insegnanti. Nel caso di reinserimento, spero che lui si sia fortificato con l’autostima, in modo da fregarsene. Ma vedremo.

  3. Complimenti per i tuoi progressi! Ammiro la tua determinazione!! 🙂 Sono molto curiosa dell’esperienza di homeschooling…penso che nel caso ci aggiornerai e lo spero, è emozionante e secondo me è una scelta coraggiosa ma di certo non sbagliata! Ho sentito diverse testimonianze e ho notato che per quanto riguarda la socializzazione in realtà non ci sono grandi problemi, anzi, si può ovviare in modi diversi! Per il resto bisogna sentirsi portati e impegnarsi al massimo, spesso deleghiamo alla scuola l’educazione soprattutto perché è un compito impegnativo e per alcuni gli impegni lavorativi sono inconciliabili con questo tipo di attività. Poi ci sarebbe da parlare per giorni e giorni di questo argomento, ci sono tante cose interessanti che vale la pena di affrontare! Buona giornata!

    • Carissima, ti ringrazio per i complimenti, che sono sempre graditi.
      Per quanto riguarda l’homeschooling, anche io ne sono molto incuriosita e spero davvero di riuscire a fare questa esperienza, per mio figlio, ma anche per la mia famiglia, perchè penso che ci stiamo perdendo molte esperienze da positive e che prima o poi ce ne pentiremo.
      A me preoccupano le tempistiche, perchè tra il lavoro e la palestra mi restano poche ore e non so se sarei in grado di renderle proficue.
      Vedremo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...