Giorni Felici

Giorno felice #671

Finalmente domenica!

Anche se alla fine è solo un giorno lavorativo come gli altri, la domenica ha sempre quell’aria pigra e lenta che mi piace tanto. Anche ieri, festa della Liberazione, i bambini erano a casa, ma non c’era l’aria del relax che c’è oggi, forse perchè questa mattina siamo riusciti a svegliarci un po’ più tardi.

Bisogna recuperare con le #40fotoper40anni, quindi eccomi:

Giorno 5: Dopo il buio.

day5

 

Ero a casa, non mi sentivo benissimo e fuori all’improvviso ha iniziato a piovere. Così ho fotografato il lampione stradale che si trova proprio di fronte la nostra camera da letto. Un po’ pochino, ma è stata una giornata difficile. Tra l’altro credo che, come al solito, i medici non ci abbiamo capito niente. Più che colpa del maiale, io direi che si tratta di un virus gastro intestinale contro il quale sto combattendo. Pazienza. Passerà.

Giorno 6: Ossessione.

day6

Ieri ho terminato la lettura di I bambini ad altissimo potenziale intellettivo. Guida per insegnanti e genitori di Federica Mormando che comprai qualche tempo fa per capire se potesse essere questa la causa dei disagi scolastici di Massimo. Ieri ho letto un capitolo del libro, quello relativo a quello che succede a scuola ai bambini plusdotati, insieme a mio marito e ci siamo resi conto che non solo è stata la storia della vita di quest’ultimo, ma anche che la storia si sta ripetendo con Massimo.

Sembra sempre un atto di presunzione affermare che il proprio figlio ha una plus dotazione (e questo è scritto anche nel libro) ma alla fine i segnali ci sono tutti.

Appurato questo, dobbiamo solo capire cosa fare, perchè su una cosa siamo d’accordo io e il marito: non possiamo passare e far passare un altro anno scolastico come questo a Massimo, perchè la situazione sta peggiorando di giorno in giorno, non solo sul piano del rendimento scolastico, ma sul piano dell’umore di Massimo, sempre più cupo.

Ho quindi iniziato la lettura di Homeschooling. L’educazione parentale in Italia di Erika Di Martino perchè voi sapete che penso che questa possa essere una soluzione al nostro problema. In realtà prima vorrei parlare con una psicologa infantile che conosce mia madre (senza il bambino) e poi confrontarmi con la maestra di Italiano, quella un po’ più aperta mentalmente, prospettandole la situazione della plus dotazione. Voglio capire se lei è in grado di fare qualcosa per aiutare Massimo, anche se ne dubito fortemente. Non credo sia solo colpa delle insegnanti, ma piuttosto della scuola, che non fornisce loro i mezzi per affrontare questo tipo di bambini (mentre invece c’è molto che possono fare per i bambini disabili o con dei ritardi). Voglio parlarne con l’insegnante per poter essere sicura di aver valutato tutte le opzioni, poi vorrei approfittare della pausa estiva per descolarizzare Massimo e per parlare con la dirigente scolastica, anche per capire di che parrocchia è, se aperta o chiusa verso l’homeschooling.

Ho anche terminato la lettura de La vendetta del diavolo di Joe Hill. Il libro non mi ha convinto come avrei sperato. L’inizio è stato… wow! Non riuscivo a staccarmene, tutte queste persone che, alla vista delle corna demoniache, iniziavano a confessare le peggio cose era fantastica. La prima metà del libro è corsa via molto bene, con dei picchi di paura che mi hanno fatto chiudere il libro perchè fuori era buio. Poi invece nella seconda parte le cose sono cambiate. Il finale è stato soddisfacente, ma rimane il fatto che per mezzo libro mi sono annoiata.

Devo ancora decidere cosa leggerò dopo, per ora devo finire il libro della Di Martino.

 

A volte dimentico che lo scopo di questo blog è di annotare i momenti felici di ogni singolo giorno, a volte è solo una valvola di sfogo per i miei pensieri, non sempre allegri e felici. Ieri però sono riuscita ad immortalare un vero momento felice, perchè l’amichetta dirimpettaia di Emma ha portato a farci conoscere Chucky, il suo piccolo cagnolino che ha portato una ventata di allegria in tutti noi.

Emma

Emma era fuori di se dalla gioia, soprattutto quando abbracciava il cagnolino e lui le leccava tutto il viso. E questa è una foto che mi fa molta tenerezza e mi fa sorridere ogni volta che la guardo.

Buona domenica e a domani, con la foto 7: Routine.

Annunci

6 thoughts on “Giorno felice #671

  1. Vedo che con le letture vai fortissimo!!!!
    Comunque a me il tuo blog piace anche quando ci scrivi gli sfoghi, in fondo in 24 ore ce ne sarà sempre una meno felice delle altre ma è quella che rende ancor più belle le ore felici, ci insegna ad apprezzarle davvero! Io oggi ho trascorso una domenica felice, spero che questo mi aiuti ad affrontare meglio il malefico lunedi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...