Giorni Felici

Giorno felice #665

Mancano solo due giorni all’evento di scambio libri che ho organizzato all’interno del mio locale per feste di compleanno.

Abbiamo fatto un po’ di pubblicità sonora, qualche manifesto messo anche di fronte alle scuole elementari del paese e molta presenza su Facebook. Apparentemente la risposta è positiva, c’è molta gente che si è mostrata entusiasta e che ha affermato che parteciperà sicuramente. Me lo auguro vivamente, perchè secondo me è proprio una bella occasione per il paese, per i bambini ma anche per noi adulti, che in un pomeriggio possiamo incontrarci e scambiarci libri e pareri.

ali

Personalmente non vedo l’ora!

Da lunedì poi inizierà il mio personale countdown, 40 giorni ai miei 40 anni e lo ScambiaLibri è proprio un bel modo per iniziare la mia simbolica maratona di momenti significativi.

Oggi al supermercato pensavo alla Gentilezza, a quanto è rara e quasi assente dal nostro quotidiano.

Ero in fila alle casse, con un mezzo carrello di cose da pagare e avevo già messo tutte le mie cose sul nastro trasportatore, attendendo che la signora prima di me finisse di pagare, quando mi sono accorta che alle mie spalle c’era un signore che aspettava di pagare solo La settimana enigmistica, così mi è venuto spontaneo dirgli che, se aveva solo quello da pagare, poteva passare prima di me. Lui mi ha guardato stranissimo, un po’ sospettoso, come se si aspettasse una fregatura. Io gli ho sorriso e allora ha capito che dicevo sul serio, così si è fatto coraggio ed è passato davanti ringraziandomi, aprendosi a sua volta in un sorriso riconoscente. E appena ha finito di pagare e preso il resto e lo scontrino, si è voltato di nuovo voltato verso di me per dirmi Grazie e per augurarmi una buona giornata.

Basta poco, un atto di gentilezza, un sorriso sono gesti gratuiti che dovremmo abituarci a compiere più spesso. Ho perso 2 minuti della mia giornata, ma ho guadagnato un sorriso di uno sconosciuto e anche un po’ di speranza verso gli esseri umani, troppo spesso imbruttiti dalla vita quotidiana.

kindness

Dovrei mettermi d’impegno e insegnare anche ai miei figli ad essere gentili almeno una volta al giorno, senza secondi fini. Ora però siamo impegnati con il sistema a punti per responsabilizzarli e aiutarli ad acquisire piccole abitudini quotidiane necessarie per loro, ma anche di collaborazione in famiglia. Devo dire che il sistema sta funzionando, Massimo dimentica ancora qualcosa, ogni tanto, come le ciabatte sotto al tavolo, ma si sta impegnando e questo è l’importante. Emma è più precisina, quindi di lei non posso lamentarmi.

Appena vedo che hanno fatte proprie le piccole abitudini del sistema a punti, mi impegnerò per proporre loro una nuova sfida, la “Sfida della Gentilezza”. Devo solo trovare il modo per impegnarli e stimolarli a seguire la sfida, ma ho già delle mezze idee.

A proposito, ieri sera ho iniziato a leggere La vendetta del diavolo di Joe Hill, anche se non ho ancora finito Quando siete felici, fateci caso di Kurt Vonnegut (ma mi mancano solo 2 discorsi).

Che dire? WOW. Questa è solo la prima pagina e mi ha subito incatenata.

la vendetta del diavolo

Crudele, strano, cattivo (niente gentilezza in questo libro), ho letto circa il 10% e già non faccio altro che pensare al libro. Spero di avere tempo oggi pomeriggio per leggere un pochino.

la vendetta del diavolo

 

E poi ho appena scoperto che dal libro è stato tratto un film, Horns, con Harry Potter Daniel Radcliffe. Interessante.

horns

Voi come passerete il weekend? Avete un libro sul comodino che aspetta solo di essere terminato?

Annunci

6 thoughts on “Giorno felice #665

  1. Bellissimo questo post. Mi piace l’idea dello scambio di libri è un bellissimo modo per creare comunità….e poi quanto è vero un gesto di gentilezza aiuta. Anche a me succede spesso di far passare le persone avanti, o di far sedere una persona anziana in bus…questa è la base per il buon vivere!!! Per i tuoi 40 anni vieni a Roma così ci conosciamo e festeggiamo 🎊🎉🎈

    1. Sei di Roma? Io ci ho vissuto due anni, quando studiavo a Roma3 Architettura e vorrei tornarci per farla visitare ai bambini, soprattutto la zona dei fori e del colosseo, ma senza tralasciare il Pantheon, il mio preferito. Se vengo un giorno ti faccio sapere 🙂

  2. Io nel week-emd ho finito “Suite francese”. Mi è piaciuto molto soprattutto per il cinismo con cui descrive l’egoismo durante la guerra e per l’aspetto umano con cui sono descritti i tedeschi, descritti proprio come persone e non solo con quell’immagine di nazisti spietati a cui la storiografia ci ha abituato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...