Giorno felice #664

Ho appena scoperto di essere stata nominata da Racconti dal Passato per questo interessante book tag, una serie di domande a tema “libri” che non posso che apprezzare.

Perchè la verità è che amo leggere, ma anche chiacchierare di libri. Quindi non posso che ringraziare Racconti dal Passato, davvero di cuore, per aver pensato al mio piccolo blog.25domandesuilibri

Queste le regole per partecipare:

  • Nominare almeno 5 blog a cui fare le domande;
  • Citare  sempre chi ha creato il tag Racconti dal passato;
  • Nomina e ringrazia il blog che ti ha nominato;
  • Usa come immagine quella in cima a questo post.

Ma veniamo alle domande:

1) Come scegli i libri da leggere?

Dipende. Ho una lista di libri che vorrei leggere e spesso attingo da quelli. Seguo anche diverse sfide di lettura, quindi cerco di conciliare quello che ho voglia di leggere con quello che richiede la sfida in questione. E poi ci sono i libri che tirano altri libri, ad esempio quando scopro un nuovo autore, se mi capita di innamorarmene, sono capace di mettere tutto in standby e leggere tutti i libri già pubblicati proprio da questo autore.

2) Dove compri i libri: in libreria o online?

Anche in questo caso dipende. Uso molto il Kindle e quindi di solito acquisto online, ma se faccio un giro in libreria, capita che ne esca con un cartaceo, come resistere alla tentazione?

3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

A volte attendo di aver finito prima di procurarmi il prossimo libro, in modo da assecondare le voglie del momento. Altre invece accumulo scorte, scaricando i libri che voglio leggere o acquistandoli e ammucchiandoli sul comodino, giusto per essere sicura di non dimenticarmeli.

4) Di solito quando leggi?

Di solito leggo dopo pranzo, prima di attaccare col lavoro e qualche volta anche la sera, dopo cena e prima di vedere la tv. Ultimamente mio figlio mi sta assorbendo con i compiti a casa, quindi mi salta la lettura del primo pomeriggio, quindi cerco di recuperare prima di pranzo, quando i bambini sono a scuola, e sempre dopo cena.

5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

No, assolutamente no. Leggo quello che mi va, indipendentemente dalle pagine. Ammetto però di avere una predilezione per i grossi tomi, perchè mi fanno compagnia per più tempo e quindi mi affeziono di più. Ad esempio ho appena finito Il cardellino di Donna Tartt, che ha quasi 900 pagine e a breve voglio iniziare IT di Stephen King, che ne ha 1200.

6) Genere preferito?

Innanzitutto leggo prevalentemente romanzi, quindi niente saggi o libri di racconti o poesie. Ultimamente preferisco i thriller, i gialli, i polizieschi, ma ho amato diversi fantasy e non disdegno un buon romanzo classico, non necessariamente d’amore.

7) Hai un autore preferito?

Uno solo no. Ma adoro lo stile della Rowling e ho una certa passione per Stephen King. Ultimamente ho scoperto Don Winslow, che mi piace moltissimo, e anche il figlio di King, Joe Hill è una piacevole novità.

8) Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Ho iniziato ad amare i libri intorno ai 10 anni. Dopo Il diario di Anna Frank, letto per la scuola, ho iniziato a sperperare la mia paghetta settimanale di 10.000 lire in libri. Andavo dalla libraia vicino casa e mi facevo consigliare. Grazie a lei ho letto Piccole Donne, Pollyanna, Piccoli Uomini e tutti quei classici da ragazzina. Poi non ho più smesso.

9) Presti libri?

Se posso, evito. In realtà non ho nessuno a cui prestarli, quindi meglio così. Ho preso dei libri in prestito e grazie ad un amico ho letto Furore e Cent’anni di solitudine che altrimenti mi sarei persa.

10) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

Uno alla volta, grazie. Lo preferisco perchè a volte ho poco tempo per leggere e se dividessi quel poco tempo per più di un libro, non riuscirei a stare dietro alle trame.

11) I tuoi amici/famigliari leggono?

Di amici che leggono ne ho un paio. Mio marito non legge mai nulla, non fa parte delle sue abitudini ed è arrivato ad avere una età in cui non ne sente neanche il bisogno. Sto però cercando di trascinare i miei bambini, di 9 e quasi 6 anni, che hanno ciascuno una bella libreria fornita tra cui scegliere.

12) Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?

Dipende dal libro. Se siamo sulle 400 pagine di posso mettere 2 o 3 giorni. Diciamo però che leggo quasi un libro a settimana, di più se il libro è particolarmente corposo.

13) Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?

Se è possibile farlo con discrezione, si. Altrimenti lascio perdere. Non so… se incontro qualcuno che legge, mi sembra di avere incontrato un amico. Se poi legge un libro che ho amato, allora potrebbe trattarsi di anima gemella. 🙂

14) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?

Tutti gli Harry Potter, senza dubbio. Ogni volta che li rileggo imparo qualcosa di nuovo e questo è impareggiabile. Però, siccome ho un Kindle, mi porterei dietro, barando, anche qualche altro titolo, come Il conte di Montecristo.

15) Perché ti piace leggere?

E’ un bisogno dell’anima. Ho bisogno di evadere, di vivere altre vite, di provare tanti sentimenti, nuovi o meno nuovi, ho bisogno di imparare, di conoscere, di sapere, ma soprattutto di emozionarmi. La mia Vita forse non mi basta e non sarà mai abbastanza, se paragonata alle migliaia di libri che leggo e che continuerò a leggere.

16) Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?

Premesso che nel mio paese la biblioteca praticamente non c’è, ma quando c’era presi in prestito Dottor Jekyll e Mister Hyde e mi piacque così tanto che darlo indietro fu uno strazio. E poi non l’ho mai comprato, perchè ho sempre preferito comprare libri che non avevo mai letto. No, non fa per me prendere in prestito i libri.

17) Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?

Sulla strada di Kerouak. L’ho iniziato diverse volte, ma mi da fastidio e non sono mai riuscita a terminarlo.

18) Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?

Eh si, chi non l’ha mai fatto? Mi piacciono le copertine dove ci sono belle case in stile americano, del genere un po’ country, a quelle non so resistere proprio. Poi però i libri risultano spesso deludenti. Ho letto bellissimi libri che invece avevano una copertina anonima, come i vari capitoli delle Cronache del ghiaccio e del fuoco.

19) C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?

Non faccio mai caso alla casa editrice, a volte ignoro completamente a quale appartengano i libri che leggo. Però sono attratta dalla collana Vintage della Rizzoli, chissà perchè.

20) Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa?

Dappertutto. In spiaggia, dal dottore, in ospedale, in coda per i colloqui con le maestre, in bagno, in camera, in salotto, alle Poste, in Banca e anche in piazza… non si sa mai quando può accadere di avere 5 minuti per leggere.

21) Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?

Mio marito mi ha regalato Molto forte, incredibilmente vicino per la festa della donna e anche The help per il mio ultimo compleanno. Prima sbagliava sempre regalo, poi ha scoperto la mia wishlist su Amazon e sbircia e prende spunto. Bravo marito!

22) Come scegli un libro da regalare?

Prima cerco tra i libri che ho letto, perchè non mi piace regalare un libro che non conosco. Se c’è in questi libri qualcosa che penso potrebbe piacere al destinatario del regalo, è fatta. Altrimenti cerco altro, qualcosa di adatto alla persona, magari facendomi aiutare dalle recensioni. E comunque non ho molte persone a cui regalare libri, a parte i miei figli.

23) La tua libreria è ordinata secondo un criterio, o tieni i libri in ordine sparso?

Nessun criterio, o un criterio scriteriato, come mi hanno fatto notare. Ecco, siccome non ho più spazio, li tengo così:

libreria

24) Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?

Se il libro mi è piaciuto, leggo tutto, anche i ringraziamenti. Se non mi è piaciuto, li salto tranquillamente.

25) Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?

Dipende da quanto sono lunghe. Ci sono libri che hanno prefazioni assurde, lunghe anche 20 pagine. In quel caso, ciao, io vado subito all’inizio del libro. Le postfazioni le leggo solo che mi è proprio dispiaciuto aver terminato li libro.

 

Le mie nomination sono per tutti i lettori di ProgettoFelice che amano leggere. Sentitevi quindi liberi di creare un vostro post in cui rispondere alle 25 domande e non dimenticate di inserire il link al post con un commento a questo.

Ci conto, eh, che sono curiosa!

Annunci

5 commenti

  1. Ciao! Grazie per aver risposto. Anche io ho amato tanto Harry Potter e penso che l’autrice abbia avuto un gran talento a decidere tutto tutto da subito e a farlo incastrare così bene.
    Anche io come te se trovo un autore che mi piace di cui prima non avevo mai letto niente di solito leggo TUTTO quello che ha scritto prima di passare ad altro.

    • Secondo me la cosa che rende la Rowling GENIALE è che ha ideato la storia dall’inizio alla fine, in maniera assolutamente coerente, inventando non solo personaggi e situazioni, ma anche un mondo nuovo, con regole e leggi tutte sue.
      Eccezionale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...