Giorni Felici

Giorno felice #656

Finalmente Massimo ha festeggiato il suo compleanno con gli amici più cari.

Ieri pomeriggio siamo andati a giocare a Bowling, con merenda post partita.

Massimo-bowling

Erano 6 bambini compresa Emma e si sono divertiti tantissimo.

Hanno corso, sollevato palle pesantissime, cercato di far cadere più birilli possibili, sono stati in competizione l’uno con l’altro, facendo il tifo ed esultando quando qualcuno faceva strike. Si sono divertiti un mondo, compresa Emma, che era la più piccolina e l’unica femminuccia, ma che non si è lasciata intimorire da niente e nessuno.

Emma bowling

Anzi, dopo i primi tiri, era proprio lei ad avere il punteggio maggiore, perchè compensava la minor forza con la maggiore precisione.

Punteggio

Certo, avere a che fare con cinque bambini di 9 anni contemporaneamente non è stato semplice, perchè correvano, urlavano e facevano le peggio cose tutto contemporaneamente e io non sapevo chi guardare e cosa vietare. E in macchina, tutti con me, hanno fatto il finimondo, che solo se ci penso mi fischiano di nuovo le orecchie.

Però Massimo si è divertito, ha passato un compleanno diverso insieme agli amici ai quali è più affezionato, non si è lasciato innervosire da niente e nessuno e se l’è goduta come non succede spesso. Ha anche ricevuto dei bellissimi regali, tutti libri, perchè ora sono nella fase in cui vanno tutti a comprare i regali alla Giunti, come faccio io con gli amici dei miei figli.

Abbiamo portato a casa un bel bottino libresco, compresi un paio di libri che ho ordinato su Amazon e l’ultimo acquisto della collana Bollicine di Emma.

libri bambini

Fa sempre piacere quando regalano libri ai miei figli, perchè loro hanno imparato ad apprezzarli. Massimo si è messo subito a leggere il Diario di una schiappa e vederlo assorto e concentrato in qualcosa che non è tv o ipad è fantastico.

Nel frattempo io sto leggendo Il cardellino di Donna Tartt, premio Pulitzer 2014.

Il cardellino

Un bel tomo di quasi 900 pagine che sto leggendo sul Kindle (quindi senza la scomodità di dover tenere in mano un mattone). Bellissimo. La scrittura, i personaggi, il dolore, tutto è descritto in maniera così vivida da farti sentire davvero li, da farti sentire gli odori, i sapori, il rumore della sabbia che batte sulle finestre per via del vento del deserto. Fantastico.

Questo libro mi aveva attratto in libreria, proprio per la sua mole, perchè io amo i libri corposi, quelli che non leggi in un paio di giorni, perchè se riesci a passare più tempo in compagnia dei personaggi, ti ci affezioni ancora di più. E devo dire che leggerlo non è affatto una delusione, anzi, è un piacere. Poi lo leggi e pensi che non hai tra le mani un libretto qualsiasi, ma uno che ha giustamente vinto un premio prestigioso e lo apprezzi, la cogli la sottile differenza tra un Faletti e un Pulitzer, ecco.

Il cardellino citazioni

Come sono andate le vostre vacanze Pasquali?

Annunci

9 thoughts on “Giorno felice #656

  1. Ciao ! Sono contenta di leggere che tu abbia trascorso delle così belle giornate, è bello anche sapere che ci sono dei bambini che sono già in grado di apprezzare i libri. Ti faccio molti complimenti per questo!
    Tutto bene per me, il mio ragazzo mi ha portata a vedere il castello e il parco di Racconigi, quindi sono stata felicissima. A breve ci farò un articolo perché è un posto che merita davvero!
    Buona giornata!

  2. Ciao! Che belli i libri in regalo! Personalmente sono i regali che apprezzo di più! 🙂 E poi è davvero una cosa invidiabile che i tuoi bambini apprezzino questo genere di svago! Sono sicura che sia merito anche della loro mamma!!! Il bowling è divertentissimo, a me piace anche oggi che sono cresciutella, anche se non ci gioco più molto spesso! Le vacanze di Pasqua sono andate bene, ma quest’anno niente gita perchè non ero in gran forma e c’era un tempo da lupi! Forse io e il fidanzato rimedieremo uno di questi giorni 😉

    1. Forse a forza di vedermi leggere, iniziano a pensare che non sia poi questa gran tortura perdersi tra le pagine di un libro.
      E poi…. penso che tutto sta cominciare, poi diventa una dipendenza!!!

      Si, anche qui c’è stato un tempaccio, infatti siamo rimasti a casa e al massimo ci siamo concessi un film al cinema il lunedì di Pasqua (vi devo raccontare).
      Però mi piace stare a casa 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...