Giorni Felici

Giorno felice #647

Vi avevo parlato delle App della serie “Fun” per insegnare le lingue ai bambini. Si tratta di App gratuite (con il pacchetto base) per iPad, che attraverso semplici giochi aiutano i bambini a familiarizzare con termini di facile memorizzazione in lingue diverse-

Noi le abbiamo scaricate tutte per l’iPad: abbiamo iniziato con Fun English, poi siamo passari a Fun French, Fun Spanish, Fun German e infine Fun Chinese.

apps-lingue-bambini

Ogni sera Emma ha una mezz’ora per giocare all’Ipad e lei si è appassionata a questi giochi educativi. Con l’inglese va abbastanza spedita, riesce addirittura a fare un gioco tipo “Indovina chi” in cui in inglese le viene detto cosa indossa o non indossa il personaggio e lei, eliminando quelli sbagliati, deve arrivare a scoprire di chi si tratta.

Poi ha iniziato con il Francese e rideva da pazzi nel dire i cibi in questa lingua. Le caramelle che si dicono “le bon bon”, il pollo che si dice “le poulet” e lei ride e ripete “chicken”, passando direttamente dal francese all’inglese senza passare per l’italiano.

Ha provato col Tedesco, ma non si è appassionata molto. Reputa invece lo spagnolo troppo facile, somiglia davvero all’italiano e riesce a giocarci bene, diciamo che apre la App in spagnolo quando non si vuole impegnare molto.

E ieri sera ha testato il cinese, con un certo successo. Per ora cerca di basarsi sui suoni, che sono complessi e molto differenti rispetto ai nostri, ma quando riusciva a farcela era davvero soddisfatta di se. Le ho fatto un piccolo video.

A me fa molto piacere che giochi in questo modo, perchè la sua mente si allena senza fatica e spero che questa elasticità le rimanga anche in età scolare.

L’altro giorno mi ha detto che una maestra sta insegnando loro un po’ di inglese e lei era avvantaggiata, per questo non ha avuto nessun timore a memorizzare “What’s your name?” e “My name is Emma.” Chissà, magari le lingue saranno il suo futuro. Massimo invece ci gioca meno, vede la cosa come “troppo scolastica”, quindi noiosa e questo mi dispiace, perchè anche lui era curioso e ben disposto verso l’apprendimento, come la sorella, prima di entrare a scuola. Quando questo succede, che lui rifiuta di fare giochi istruttivi, perchè li reputa scolastici, a me torna sempre in mente l’opzione dell’homeschooling e mi chiedo se non è già troppo tardi, se potrei in qualche modo conciliare gli impegni quotidiani con l’istruzione dei miei figli.

Ma niente, continuo a pensarci e a non avere il coraggio di farlo. Sono sempre stata una vigliacca.

Annunci

4 thoughts on “Giorno felice #647

  1. La curiosità è importante nei bambini, e bisogna secondo me mantenerla tale 🙂
    Pure io sono curiosa, voglio sempre sapere come funzionano le cose… e il mio canale preferito è focus 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...