Giorno felice #624

E’ finita questa lunga settimana di allenamenti senza coach. Sono stata ligia al dovere e ho eseguito tutti gli esercizi come se lui fosse presente, quindi con forza e determinazione.

Quello che ho notato, quando sono senza coach, è che la gente lentamente si avvicina e inizia a rivolgermi la parola. Quando c’è lui è come se fossi racchiusa all’interno di un campo di forza generato dal coach. All’interno ci siamo solo io e lui, non rispondiamo agli stimoli esterni e se qualcuno mi saluta, è il coach a rispondere per me “Si sta allenando. Ora non può parlare.” All’esterno del campo di forza si muovono soggetti appannati, che non riesco a mettere a fuoco, soggetti che si sentono respinti e mi girano alla larga, accennando un sorriso, raramente.

Quando lui non c’è, come in questa settimana, le cose cambiano, anche se lentamente. Lunedì ho risposto a qualche saluto. Martedì sono stata avvicinata durante un recupero tra un esercizio e l’altro. Giovedì ho ricevuto dei complimenti da un ragazzo che viene in palestra per chiacchierare con l’istruttore belloccio. E oggi una signora mi ha chiesto addirittura dei miei figli.

at the gym

Ora, non so cosa è meglio.

A me piace quando c’è il coach, piace sentirmi protetta nel nostro campo di forza, mi piace che nessuno mi rivolga la parola, perchè resto più concentrata sul lavoro che sto facendo. In fondo non vado li per socializzare, ma per lavorare duramente, per migliorarmi e il coach mi aiuta a mantenere la concentrazione e sa come caricarmi e spingermi oltre i miei limiti, che sono per lo più di testa.

Mi rendo però conto che sono una persona reale per gli altri, una compagna di “sventure” per la signora che si allena anche lei col mio coach, sono una pietra di paragone per persone che stanno lottando, come me, per migliorarsi.

Ad esempio c’è un ragazzo, che io chiamerò “il secco“, che mi confidò, nel periodo in cui il coach era in Australia, di voler mettere su massa muscolare, di voler “diventare il doppio” e scherzammo sul fatto che io invece volevo “diventare la metà“. Lui mi saluta sempre con calore, ha solo 23 anni e già un bambino di 2. Ha una specie di venerazione per il coach, che a lui prepara solo le schede di allenamento. Soffre e si sforza come me, quando si allena, e per questo ci rispettiamo a vicenda.

Oggi lui e un altro ragazzo con il quale non avevo mai parlato prima, mi hanno rivolto la parola per farmi molti complimenti. Il secco dice che sono scesa moltissimo, che la differenza è lampante. L’altro mi ha detto che anche lui lo ha notato, lui che non incontro molto spesso, e si è complimentato. Mi ha poi detto che nell’ultimo anno lui ha perso 35kg, quindi sa benissimo che cosa significa allenarsi e non vedere i cambiamenti giorno per giorno. Ma proprio per questo, perchè sa cosa significa, mi ha voluta incoraggiare a proseguire sulla strada che sto percorrendo con evidenti risultati.

amici in palestra

Mi ha fatto molto piacere che abbiano voluto non solo rivolgermi la parola, ma soprattutto elogiare i miei risultati. E questo, se ci fosse stato il coach, non sarebbe successo.

Ripeto, quando c’è il coach a me non servono gli apprezzamenti degli sconosciuti, mi basta lo sguardo di stima che mi rivolge lui tra una serie e l’altra per sentirmi soddisfatta di me stessa. Però questa settimana lui mi è mancato tanto e mi è mancato anche il riscontro della bilancia, quindi questi due ragazzi sono stati una boccata di ossigeno puro per me.

Riflettevo, inoltre, che in questo blog, nato per aiutarmi a trovare i piccoli attimi di felicità quotidiana che altrimenti non noterei nè ricorderei, ho dato ampio spazio alla mia passione per la lettura e molto meno alla mia lotta all’obesità.

Così ho deciso di creare una pagina che funga da riepilogo per i miei cambiamenti di peso. L’ho chiamata “Mai più obesa” e vi riporterò le date delle pesate. Non ho mai preso i centimetri, ma non fa niente. Vorrei poi inserire delle mie foto, col mio corpo che cambia. Che ne dite? Io la guardo e sono felice, perchè vi trovo, riassunti in poche righe, i miei piccoli e grandi progressi, che mi sono di stimolo per andare avanti.

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...