Giorni Felici

Giorno felice #621

Pensavo a quante false notizie ci sono in giro. Quanti falsi miti circolano.

Parlo del dimagrimento e dell’obesità, perchè combatto contro questi problemi da anni e di sciocchezze ne ho sentite a bizzeffe e di falsi miti sono stata vittima anche io.

Certo, il mio non è un pulpito degno di nota, perchè sono nel bel mezzo del mio percorso e non ho ancora la carismatica attendibilità di chi ce l’ha fatta, a diventare normopeso.

Però posso sfatare alcuni miti con la mia esperienza passata e presente.

Da qualche tempo seguo il blog di Panzallaria, in cui Francesca Sanzo racconta la sua straordinaria avventura che l’ha portata a perdere poco più di 40 kg in un anno, scendendo dai 102kg di partenza ai 60kg di adesso.Straordinaria la sua esperienza che l’ha portata a sconfiggere l’obesità in solo un anno. Ci sono però delle cose che mi lasciano perplessa.

La prima cosa è relativa al suo peso di partenza, 102kg, che sono tanti per una persoona normale, ma che sono pochi per me, che sono arrivata a pesarne 138kg e ad oggi, dopo aver perso 25kg, ne peso ancora 113kg. Se penso a come sarò quando peserò 102kg (cioè 36kg in meno dal mio inizio) mi immagino quasi magra.

Vi faccio vedere.

40 kg di differenza

Nella foto a sinistra ci sono io questa estate, a Eurodisney, pesavo 138kg. Nella foto a destra ci sono io qualche anno fa, quando ero riuscita a pesare 98kg. Ora, 98kg sono solo 4 kg in meno rispetto ai 102 di partenza di Francesca Sanzo.

Non è una gara a chi pesa di più e dimagrisce di più, ma solo una riflessione che mi sento di fare.

Quando pesavo 98kg non mi sentivo obesa, ma solo un po’ sovrappeso, mentre Francesca di quando pesava 102kg dice questo “Mi sentivo “condannata” a essere grassa“.

Perchè?

Francesca, in una recente intervista rilasciata per DonnaD, ha raccontato come ha realizzato il suo cambiamento e, oltre ad aver metabolizzato le sue problematiche e affrontato i suoi “demoni interiori”, oltre ad essersi affidata ad una nutrizionista che le ha spiegato come e cosa e perchè mangiare, ha così parlato del ruolo che l’attività fisica ha avuto nella sua muta:

Ho fissato un obiettivo settimanale di 3 ore di sport intenso: mi sono iscritta a un corso di nuoto che ne occupa 2 e durante il week end mi ritaglio un’ora per correre. E’ stato un percorso graduale, ho iniziato a camminare quando pesavo 90 chili e non avrei potuto praticare sport più stressanti per il mio corpo, piano piano ci ho preso gusto e poi mi sono messa a correre e oggi lo sport è diventato parte integrante della mia quotidianità.

Ecco, il punto della questione, che mi fa imbestialire.

Niente sport per dimagrire, solo una corretta alimentazione. Lei è scesa i primi 12 kg senza fare alcun genere di attività sportiva, poi ha iniziato a camminare, e ora che pesa 60kg  va a nuoto e corre una volta a settimana.

Secondo me si continua a mandare messaggi sbagliati agli obesi, anche dagli ex obesi:

  1. il tuo corpo elefantiaco non può sopportare una vera attività fisica, appannaggio dei soli normopeso;
  2. per dimagrire devi solo mangiare meno e meglio;
  3. quando il tuo corpo ce la farà, inizia a fare una leggera attività aerobica, che aiuta a bruciare indistintamente massa grassa e massa magra, privilegiando questa ultima perchè il tuo corpo tenterà sempre di salvaguardare gli accumuli di grasso, messi via per le emergenze.

Quindi è vero: le palestre sono solo per le magre?

Quindi a che servono gli spot motivazionali per convincere le donne a praticare attività fisica indipendentemente dalla propria corporatura?

Sapete perchè io a 98kg sembravo molto più magra, tonica e soda e non mi sentivo “condannata ad essere grassa“? Perchè io andavo in palestra da quando pesavo 128kg, perchè avevo perso solo massa grassa, rafforzando la mia massa muscolare. Perchè mi sentivo benissimo, in forma, energica, fortissima e molto molto bella.

La verità è che si può fare attività fisica intensa anche a 140kg. Con difficoltà e senza distruggersi. Di certo non mi sono messa a correre a 138kg, per non farmi male alle ginocchia, ma potevo camminare a passo sostenuto su un tapis roulant con una buona pendenza, potevo fare stacchi e piegamenti, allenare le braccia, il petto, il dorso, i glutei. Rafforzandomi ogni giorno un po’ di più. Potevo fare le scale della palestra, pur con molto più affanno rispetto ad ora, che ho 25 kg in meno addosso e più resistenza muscolare.

Potevo allenarmi seriamente a 138kg in palestra 3 volte a settimana, per 2 ore ogni volta.

Posso allenarmi seriamente a 113kg in palestra 4 volte a settimana.

E a 102kg probabilmente mi metterò anche a correre, perchè l’ho già fatto e so di poterlo fare ancora.

correre quando sei obesa

Per dimagrire non è vero che basta solo mangiare meno e meglio. Sicuramente l’alimentazione è fondamentale, perchè serve a dare il giusto carburante al corpo. Ma pensare di poter dimagrire così tanto, parlo per me, solo con l’alimentazione, è deleterio, perchè non hai nessun tipo di aiuto per bruciare di più, perchè niente ti aiuta a dare una scossa al tuo metabolismo. Riducendo solo il carburante, la macchina cammina sempre più lentamente, ecco tutto. Perchè non sarà mai un vero cambiamento se non cambi stile di vita e continui ad essere una persona sedentaria.

Ho seguito diete per anni, diete che si basavano solo sulla limitazione di calorie, e sono state sempre faticosissime, perchè avevo sempre fame, la bilancia non scendeva mai e la frustrazione era tanta.

Da quando ho conosciuto il coach, che mi ha fatto dimagrire anni fa fino ad arrivare a 96kg, ho invertito le mie priorità: prima lo sport, poi la dieta.

Lo sport mi da la carica, mi fa sentire bene, mi svuota la testa dai cattivi pensieri, mi rafforza e aiuta ad essere più tonica. La dieta diventa solo carburante da fornire a quella macchina perfetta, seppur appesantita, che è il mio corpo. Dare al mio corpo il giusto nutrimento mi aiuta ad allenarmi meglio. Avete mai provato a fare attività fisica dopo aver mangiato roba grassa e calorica? Non si riesce mica ad allenarsi bene, ci si sente affaticati, addirittura male. Questo perchè alcuni cibi intossicano il nostro organismo e gli impediscono un corretto funzionamento.

Sono queste le cose che ho imparato negli anni.

Ho imparato che non sono i singoli alimenti, ma come li combiniamo a cambiare tutto.

Ho imparato che posso vivere benissimo anche senza zuccheri e carboidrati, senza avere i “sintomi” gravi da carenze, come scrivono alcune riviste, senza avere debolezza, giramenti di testa, ecc., ma anzi ho notato un aumento della forza e dell’energia, priprio perchè ora il mio carburante è composto da grasso corporeo, anzichè da zuccheri.

Ho imparato che bisogna limitare il consumo della frutta, perchè ricca di zuccheri, e nel caso abbinarla sempre a frutta secca, che abbassa i livelli della glicemia, evitando che tutto vada subito convertito in altro grasso.

Ho imparato tante cose che nessun medico, nessun nutrizionista, nessun dietologo, nessun endocrinologo mi ha mai detto in 25 anni di diete.

E soprattutto ho imparato che l’obesità è un business in Italia.

Per i produttori di junk food, che più mangiamo e più consumiamo e più loro si arricchiscono.

Per il sistema sanitario che mira a fidelizzare il cliente piuttosto che a curare il paziente.

E anche per gli ex obesi, che si mettono a scrivere libri da guru.

Annunci

13 thoughts on “Giorno felice #621

    1. Mangio una fetta di melone invernale (al momento è la mia fissa), qualche frutto secco (oggi 2 noccioline americane non salate) e una tazzina di caffè senza zucchero, due tazzine se ho allenamento.

      1. Io ultimamente ho mollato il caffèlatte (di qualsiasi tipo) ed i miei amati cereali, perchè mi sembra di fare fatica a digerirli.
        Prendo thè con miele e 4 fette biscottate con 2 cucchiaini di marmellata.

      2. Quella che fai ora è la classica colazione che avevo nelle diete, ma se ci pensi c’è moltissimo zucchero, tra il miele, le fette biscottate (che sono carboidrati e zucchero) e la marmellata. Puoi provare con la frutta (fresca e secca) e vedi come va, che dici?

      3. caspita e ti è sufficiente?

        io ho preso appuntamento da un’altra dietologa, che fa anche gastroenterologa… lo so che tu non vai d’accordo con questi medici, ma io ho bisogno di capire cosa non va in me… *triste*

      4. Incredibilmente, mi è sufficiente. A metà mattina, se ho fame, mangio un cubetto di parmigiano.
        Hai provato a capire se hai intolleranze? Magari è solo un alimento che ti blocca tutto il resto. Fai bene ad andare a fondo alla questione, hai bisogno di capire ed è giustissimo.
        La mia è una situazione diversa, mi hanno sempre fatto fare tutte le analisi del mondo, ormoni e tiroide in primis, ma non ho nè disfunzioni nè problemi metabolici. Devo solo mangiare bene e muovermi meglio. Se tu sei bloccata, devi capire cosa c’è che non va. Non hai proprio modo di fare un po’ di pesi?

      5. Ho fatto alcat test, che dovrebbe essere il test ufficiale delle intolleranze e ne ho trovate molte… il vecchio nutrizionista diceva che non erano intolleranze gravi… dovrei eliminare tutti quegli alimenti, ma parliamo anche dell’oliva… delle mele… adesso porterò gli esiti alla nuova doc (vado il 21 marzo)

      6. Ahia, come si fa a lasciare l’oliva? E l’olio??? Alle mele rinuncio tranquillamente, dopo aver eliminato lo zucchero non mi fa paura più niente, ma l’olio d’oliva??? Vedi cosa dice la nuova dottoressa, magari hai solo bisogno di un periodo di disintossicazione, un paio di mesi “senza” e basta.

  1. Io penso che tu abbia capito tutto dalla vita semplicemente perchè miri ad essere al meglio di te stessa e non di essere un’altra persona….il problema di noi donne è voler essere quello che voglione le altre, quello che vuole la scocietà, quello che immaginiamo vogliano gli uomini etc…invece dovremmo solo cercare di essere il meglio che possiamo essere.Hai lanciato un bellissimo messaggio!

    1. Ti ringrazio, anche se non credo di aver capito tutto dalla vita, forse neanche un pochino, in realtà.
      Mi impegno, non mi scoraggio, so che sono fallibile, so che posso fare anche passi in dietro, ma che posso anche trovare la forza di tornare a camminare in avanti, se lo voglio.
      Di certo non sono in gara con nessuno, se non con me stessa, per migliorarmi come persona, prima che fisicamente.

  2. la Sanzo racconta la sua esperienza e un percorso che su di lei ha funzionato, non è detto che debba essere così per chunque o che qualunque persona grassa ci si debba riconoscere. non so quanto fosse alta (dato che anche l’altezza è importante) ma ho visto le foto e lei con 102 Kg era obesa davvero. Ma ogni caso è un po’ a sè

    1. Hai ragione, ognuno ha un percorso differente, ma quella frase sul fatto che quando pesava più di 90kg non poteva fare sport perchè il suo fisico non lo avrebbe potuto reggere è errata a prescindere. E se l’ha detta è perchè è quello che le è stato consigliato, fidati. Mi fa arrabbiare il fatto che sono proprio i medici a dire questa cosa agli obesi, lo hanno detto a me e anche a molte altre persone. Ed è una cosa ERRATA e io ne sono l’esempio. E’ Errata e anche dannosa, perchè da una parte ti fanno sentire handicappata e dall’altra ti impediscono di avere un valido aiuto, riattivando il tuo corpo.
      Ho visto anche io le sue foto a 102kg ed è vero, lei sembrava molto più obesa di me rispetto a quando pesavo 98kg e secondo me non è tanto l’altezza (io sono alta solo 1.60, non credo che lei sia molto più bassa di me) ma è proprio il fatto che io a 98kg ero una che andava in palestra da un anno e mezzo, ero tonica, ero piena di energia, ero in salute, ero forte, ero soda e sembravo più magra di quanto ci si possa aspettare da una persona che pesa 98kg. E’ l’allenamento che fa la differenza. Secondo me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...