Giorni Felici

Giorno felice #617

Perdere peso: che fatica!

Mentre io lotto contro la tentazione di spiluccare (il mio peccato capitale) e mi massacro in palestra nella speranza non solo di bruciare calorie in eccesso, ma anche di mettere su massa magra che aiuti a bruciare di più, su Facebook vengo bombardata da pubblicità che permettono un dimagrimento reale e soprattutto più facile.

Come ad esempio l’anello in silicone, con magnete, da applicare all’alluce.

anello silicone dimagrante

Li indossi e, grazie alla stimolazione di un punto preciso, si riduce la sensazione di fame. Promettono di essere comodi e assolutamente efficaci.

C’è poi tutta una linea di abbigliamento dimagrante, da tenere presente.

abiti dimagrantiPromettono di farti sciogliere come ghiaccio al sole. Basta solo trovare la taglia giusta e non morirci dentro.

Per lo stesso principio dell’anello per l’alluce, esiste anche un orecchino dimagrante, che, secondo i principi dell’agopuntura, va a stimolare punti che aiutano a ridurre la sensazione di fame.

orecchino dimagranteSe invece il problema è che si mangia troppo rapidamente e non si da tempo al cervello di avvertire il senso di sazietà, ci sono le posate che ti dicono quando è ora di mangiare il boccone successivo. Imbarazzante.

dietDinnerwareSetMa mai quanto indossare occhiali con le lenti blu per mangiare! A quanto pare il nostro cervello rifiuta tutto il cibo che ha un aspetto… “blu”, quindi tu indossi gli occhiali e vedi la lasagna azzurra e pensi “Che schifo!” invece di “E’ solo l’effetto degli occhiali, la lasagna sarà sicuramente ottima!” e non la mangi. Ergo, dimagrisci!

lose-weight-with-blue-sunglassesE non dimentichiamoci delle comodissime scarpe dimagranti, quelle con la suola curva, così dondoli come le bamboline “sempre in piedi” che andavano di moda negli anni 70.

scarpe dimagranti

Trovate geniali, per chi le ha ideate. Un po’ meno, temo, per chi si lascia abbindolare e decide di acquistare uno o più oggetti simili.

Personalmente trovo offensivo questo proliferare di soluzioni miracolose per il dimagrimento. Come se obeso significasse stupido. Di certo sono molte le persone disposte a credere in queste trovate, sono però persone che non sono oneste con se stesse e che pensano a come trovare una scorciatoia per perdere peso senza dover correggere le proprie errate abitudini alimentari.

E’ molto più semplice, infatti, pensare che un orecchino ti farà dimagrire, piuttosto che cambiare e frenare una abitudine radicata in noi da chissà quanto.

E’ molto più semplice indossare un anello all’alluce che andare in palestra con serietà e costanza almeno 3 volte a settimana.

Io ho scelto la strada difficile, quella del dimagrimento lento e costante, quello dell’alimentazione riveduta e corretta, quella dell’eliminazione dello zucchero e della limitazione dei carboidrati. Ho scelto la palestra, quella dura e vera, quella che mi fanno male tutti i muscoli usati, costantemente, giorno e notte. Ho scelto di sudare. Ho scelto di cambiare. E di non credere più alle fesserie.

Non è facile, perchè non cambi abitudini da un giorno all’altro e, nonostante ci provi ogni giorno, a volte non riesco a non spizzicare un pezzetto di pane e salsiccia dal piatto dei miei figli, non riesco a non assaggiare uno gnocco la domenica a pranzo dei miei, anche se ne è uno solo. Non è facile perchè ho sempre mangiato per nervosismo, per sfogare una qualche frustrazione e quando capitano periodi nervosi, con qualche preoccupazione in più, è il frigo che vado ad aprire, in automatico. Per fortuna in frigo ho solo verdura, cotta e cruda, un melone iniziato e il parmigiano.

Non è facile, ma io ho scelto questa strada, che mi ha fatto già perdere 25 kg in 6 mesi e che mi fa lottare quotidianamente con me stessa.

Non è facile perchè poi online capita di leggere certi articoli in cui ti dicono chiaramente che se sei obesa, è perchè è il tuo cervello a volerti così, e sarà il tuo cervello a difendere il tuo grasso e a farlo tornare uguale o più di prima.

Sono molto pochi gli individui che guariscono davvero dall’obesità…

Una volta che le persone diventano obese, cambiano biologicamente. Il loro organismo preme affinché ritornino al peso massimo che avevano raggiunto. Mantenere un certo peso è molto più difficile per chi ci arriva partendo da una situazione di obesità, perché per il loro organismo il peso forma da raggiungere è proprio quello che stanno cercando di non raggiungere mai più.

Allora, se ne esce o non se ne esce?

Per me è ancora presto per dirlo con sicurezza.

Per ora ho deciso di provarci e combattere il mio “cervello obeso”.

Annunci

3 thoughts on “Giorno felice #617

  1. credo che sia possibile anche se non è facile, e qualunque sa il risultato nessuno va colpevolizzato. Comunque uno gnocco uno di numero a settimana non può essere un problema

  2. però devo dire che non sono male le posate che ti avvertono se mangi troppo velocemente…. quando mangio sono un treno! non riesco a controllarmi ma le altre sono assurde xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...