Giorni Felici

Giorno felice #587

Il primo post del 2015… che emozione. Il blog entra ufficialmente nel suo terzo anno di vita e mi sembra quasi impossibile.

Nell’ultimo post ho fatto un po’ il bilancio dell’anno appena trascorso e adesso dovrei fare il post dei buoni propositi, o delle aspettative per il 2015.

In realtà non riesco che a pensare ad un solo obiettivo: sconfiggere per sempre la mia obesità.

perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo perdere peso prima e dopo

Un giorno pubblicherò anche io le foto del prima e dopo, con tante smagliature ma anche con tanti muscoli. Intanto mi carico guardando le foto di chi ce l’ha fatta non solo a sconfiggere l’obesità, ma anche a conquistare un corpo invidiabile, muscoloso e tonico, anche in età avanzata. Questo 2015 infatti sarà l’anno dei miei 40 anni e io sono elettrizzata all’idea, perchè mi sento più in forma che mai e perchè mi aspetto di essere molto migliorata per il mio compleanno.

Bisogna solo che continui per la strada intrapresa, con forza e costanza, senza paure e tentennamenti.

Oggi ho fatto il primo allenamento del 2015 e sono andata benissimo. Il coach non c’è stato nè lunedì nè mercoledì, ma io mi sono allenata lo stesso. Soprattutto mercoledì 31, nonostante la neve e il gelo, in palestra eravamo in 4, tutte allenate dal coach, a darci da fare come se lui fosse li. Eccoci, sorridenti e pronte a tutto:

palestra a capodannoOggi due novità serie, durante l’allenamento. La prima è stata l’utilizzo delle fasce per aiutarmi con la presa del bilanciere, troppo pesante per le mie dita, ma non per le mie gambe. Quando mi introduce queste cose, mi sento una professionista e mi carico ancora di più, riuscendo a spingermi oltre quelli che pensavo essere i miei limiti.

Poi ho fatto le scale, solo tre discese e relative salite, ma a due gradini per volta. Pensavo di non farcela, invece sono andata tranquilla. Molto, molto bene. Il coach era così contento del mio allenamento, che mi ha graziata e non mi ha fatto fare i 20 minuti di tappeto finali. Felicità!

 

Seguirò le mie sfide di lettura, le 52 in un anno (sia dal 14 maggio 2014 al 14 maggio 2015 che per tutto il 2015) e cercherò di seguire anche le altre alle quali mi sono iscritta: il Women reading challenge, il Road trip reading challenge e il Lotto reading challenge. Ho scoperto che c’è gente che riesce a leggere 200 libri in un anno e, a parte lo sconforto, mi è venuta anche un po’ di rabbia (leggi: invidia) perchè leggere 200 libri significa che non fai altro nella vita, o che leggere è la tua professione e, ecco… piacerebbe anche a me! Ma forse no, insomma, io ho anche altre cose da fare,a  parte leggere, cose belle alle quali non potrei rinunciare. Leggere è un passatempo, uno svago, e va benissimo così.

 

E voi? Avete fatto una lista di buoni propositi per il 2015? Cosa vi aspettate da questo anno nuovo?

 

 

Annunci

8 thoughts on “Giorno felice #587

  1. io sono un po’ preoccupato: non vorrei che tu a forza di guardare queste foto ti angosciassi nel caso non riuscissi a raggiungere gli stessi risultati non tanto in termini di dimagrimento quanto di tonicità. Vai per la strada che hai scelto, fai il tuo percorso coi tuoi tempi ma con serenità
    Non ti conosco, e sono più giovane di te, tu sei una persona adulta e responsabile..non ho motivo di preoccuparmi, lo so però sentivo il bisogno di dirtelo

    1. Vedi, il punto è proprio li: io raggiungerò esattamente i risultati che vorrò raggiungere. Perchè se lo vorrò davvero, sarò anche disposta a fare tutti gli sforzi necessari per riuscirci. Non sto aspettando un miracolo che potrebbe arrivare o non arrivare. Sto faticando e lottando ogni giorno per raggiungere la mia meta, mai con tanta convinzione come ora. Non sono, per natura una persona incline alla depressione, non mi suiciderò se non diventerò come Belen, ma se noti alcune di queste foto, ci sono persone che sono partite da una condizione molto peggiore della mia e hanno raggiunto risultati ragguardevoli. Soprattutto se guardi le ultime due foto: la penultima è di una donna di più di 50 anni, la seconda di una donna che, nonostante il fisico da culturista (che comunque è più esagerato di quello che vorrei io) con tante di quelle smagliature che sottintendono la fatica e la difficoltà per arrivare a quei risultati. Se non dovessi arrivare alla mia meta, sarà solo perchè avrò deciso che mi basta il punto in cui sarò arrivato. Non capisco una cosa: se non mi angoscio io all’idea di dover perdere altri 50 kg, perchè lo fai tu?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...