Giorno felice #485

Eccomi di ritorno dal terzo allenamento, l’ultimo della prima settimana.

La bella notizia è che ho già perso un altro chilo, ma niente entusiasmi, è solo la mia coscienza che è più leggera.

A parte gli scherzi, sono contentissima, senza seguire una alimentazione controllata, ma solo eliminando i gelati, gli zuccheri e le cose troppo condite e grasse, ho buttato giù un bel chiletto di incoraggiamento. Anche il coach è rimasto soddisfatto, ma questo non gli ha impedito di distruggermi.

Sta sera andremo a mangiare arrosticini, perchè è il compleanno del marito, ma è carne e posso mangiarla tranquillamente. Dovrò però evitare le cose sfiziose, le bruschette, le pizzonte, le cose che amo di più. Pazienza. Penserò al mio chilo in meno e sarò soddisfatta lo stesso.

 

Poi ieri sera ho continuato a leggere ancora Amabili resti e sono arrivata al 57%. Davvero bellissimo, avvincente, coinvolgente, mi tiene col fiato sospeso ed è stata dura spegnere il kindle.

Ho scoperto che dal romanzo è stato tratto un film, di Peter Jackson con nientemeno che Susan Sarandon. Quindi appena finito il libro vedremo anche il film.

Ora vado, vorrei condividere con voi un aspetto che mi sta a cuore del mio perdere peso, ma sono stanchina e se devo “stancare” le braccia preferisco farlo per reggere il Kindle e continuare la mia lettura, almeno oggi.

 

LilySlim Weight loss tickers

Annunci

5 commenti

  1. Ciao! Volevo congratularmi con te per aver intrapreso questa avventura! Devo dirtelo, seguo il tuo blog da un po’ di mesi, credo da ottobre o qualcosa del genere, e ho iniziato a seguirti per il challenge di lettura alla Rory Gilmore. Ho sempre adorato tutti i tuoi post e il modo in cui tratti la tua famiglia ed educhi i tuoi figli, ed eri entrata ancor di più nel mio cuore quando hai detto che supernatural è la tua serie tv preferita e Dean è il tuo preferito, e si da il caso che sia lo stesso per me. C’è stato un momento però, in cui mi sei caduta un po’ dal cuore, e non per l’affermazione “tutte le donne sono belle, anche quelle con le curve” che condivido, ma per quella che non ti interessava metterti a dieta per la salute e per te stessa perché tanto stavi bene ed eri in piena salute. Sono contenta che tu abbia capito che non è importante essere magre, ma stare bene! Quindi ancora complimenti 🙂

  2. Ciao Kimksoul, ti ringrazio per il commento e per il fatto che trovi interessante questo piccolo blog.
    Probabilmente anche quella, la fase in cui cercavo di piacermi nonostante i kg di troppo, era necessaria per prendere atto del problema e decidere di affrontarlo. La fase della negazione. Ci ho provato, a piacermi, ma non mi piaccio, mi sento in imbarazzo e goffa e merito di più, i miei figli meritano di più. Quindi eccomi qui, tutta un dolore, ma con la coscienza più leggera.
    Stai leggendo anche tu qualche libro della lista di Rory?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...