Giorno felice #460

Ieri sera abbiamo terminato la visione della prima serie di The blacklist.

the blacklist

Come sapete siamo una coppia di appassionati di serie tv e preferiamo avere su Hard disk tutte le puntate divise per serie, in modo da poter fare delle full immersion che somigliano tanto a delle scorpacciate.

Le nostre serie tv sono ancora in attesa, devono ancora terminare e finchè non abbiamo tutte le puntate della serie preferiamo non iniziare.

Nell’attesa di avere The mentalist, The good wife, Il trono di spade, Arrow, The following e, soprattutto, Supernatural, abbiamo provato a vedere nuove serie. Tra queste, dopo numerose delusioni, abbiamo scoperto con piacere The blacklist.

James Spader è Rymond Reddington, ricercatissimo criminale che si consegna all’FBI per aiutarli a catturare altri “colleghi” più pericolosi di lui. L’unica condizione: parlare solo con la profiler Elisabeth Keen.

Non posso dire che sia il mio telefilm preferito, ma mi è molto piaciuto e volevo condividere con voi le 3 cose che ho preferito e le 3 che non ho molto gradito.

the-blacklist

Iniziamo dalle cose che mi sono piaciute di più:

  1. “Red” Reddington è uno dei personaggi più ben fatti che io abbia mai visto. Irriverente, pericoloso, spietato, diretto e spavaldo come piace a me. Ha la battuta pronta, sa come trattare con chiunque, mai agitato, molto cerebrale, non ha punti deboli, a parte Liz Keeen. Adoro la schiettezza: quando gli chiedono un favore lui risponde “E io che ci guadagno?”
  2. L’amore di quest’uomo per Liz è assoluto. Penso, sospetto che lui sia il padre di Liz dai primi 15 minuti della prima puntata e credo di non esserci andata molto lontana. Se Red fosse il vero padre di Liz, penso che sarebbe un padre ideale (a parte che è un criminale). Ma ha un amore profondo per lei, la protegge, la rispetta, la stimola, la coinvolge, le lascia il tempo per capire e… ecco… la guarda con un orgoglio che… vorrei avercelo io un padre così… ecco.
  3. La rete di sicurezza di Red è spettacolare. Lui si presenta come uno che non ha amici, ma ha una schiera di collaboratori così fidati che sono pronti a morire per lui. Gente spietata e altamente professionale, che sa cosa fare e sa farla al meglio, in qualsiasi situazione. Ad averceli, amici così.

Le cose che non mi sono piaciute:

  1. E’ chiaramente una americanata. Si capisce dalla prima puntata, quando l’FBI arriva a prelevare l’agente Keen davanti casa con un elicottero militare…. parcheggiato così, in strada. Insomma, la megalomania è il sale del telefilm americano.
  2. I personaggi sono un po’ scontati, insomma, non c’è bisogno di essere un esperto sceneggiatore per capire che ci sono degli stereotipi cui attingere ogni volta. Il marito “puzzava” di falsità da subito, Liz è pedante come Teresa Lisbon di The mentalist e Catherine Chandler di The beauty and the beast e così via. Insomma, una volta appurato che “lui” è uno che la sa lunga, che vi costa FIDARVI? No, sempre li ad urlare e a mettere in discussione ogni virgola!
  3. Certe puntate sono inverosimili. I peggio piani sono orditi ai danni dell’America e le stragi vengono progettate tutte per accadere a Washington, proprio sotto casa. Questa cosa che tutti ce l’hanno con loro mi da un po’ ai nervi. Come se gli altri posti non fossero degni di una strage. Ma questo succede anche in Italia: sta per arrivare il caldo bestia a Milano? I giornali ne fanno un caso nazionale, come se tutti stessimo per morire di caldo e invece qui da noi si sta da dio!

Comunque, Red mi mancherà moltissimo.

Red Reddington

Di solito i personaggi maschili principali sono figoni belli e dannati, che ti levano il sonno. Qui è un “vecchietto” messo bene, che non ti fa sangue per l’aspetto fisico, ma che ha fascino da vendere.

Ora attendo di vedere Game of Thrones, la 4° stagione, dove io ho un debole per Jon Snow e per Tyrion Lannister.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...