Giorno felice #394

Abbiamo appena prenotato gli hotels per la nostra vacanza estiva.

Un po’ presto per pensarci? Forse si, ma io sono fatta così: preferisco portarmi avanti e programmare con calma.

L’idea, inizialmente, era quella di andare in montagna. Possibilmente in un hotel con animazione per i bambini, con una formula del tipo “Ti prendiamo i bambini la mattina alle 9 e te li restituiamo alle 21”, che ci lasciasse qualche giorno di relax e pace. Poi però, a ben guardare, questi hotel hanno l’aria un po’ confusionaria. Hanno l’aria di essere dei villaggi turistici in miniatura e ci siamo fatti spaventare da alcuni pensieri inquietanti:

  1. Animatori invasati disposti a tutto pur di coinvolgere anche me e mio marito in escursioni, tiro alla fune e giochi imbarazzanti vari. Quello che sogniamo è di passare una settimana a vegetare su un lettino in giardino, possibilmente a bordo piscina, a leggere e sorseggiare superalcolici.
  2. Che l’animazione, per quanto ben attrezzata, non coinvolga a sufficienza i bambini. Se loro si annoiano, noi dobbiamo trovare il modo di farli divertire e se per loro è divertente essere spinti su una altalena in mezzo ai boschi… passare una settimana a spingere altalene no, non fa per noi. L’abbiamo fatto due anni fa e ci siamo ripromessi di non farlo MAI più.
  3. Che l’hotel con animazione per bambini sia troppo confusionario, con troppi bambini urlanti, con la musica troppo alta, insomma se il tutto deve trasformarsi nel Planet in montagna…. no grazie!

Così ho avuto l’idea: siccome viviamo al mare e avrò due mesi di tempo per stare sdraiata su un lettino a leggere e sorseggiare bibite rinfrescanti, perchè non pensare ad una vacanza diversa?

Andiamo a Disneyland Paris.

Disneyland Paris

Abbiamo fatto due calcoli, valutato l’aereo, il treno e poi optato per la macchina.

Abbiamo vagliato l’idea di prendere un pacchetto per soggiornare in uno degli hotel del Parco, ma costavano troppo.

Così abbiamo scelto hotel della catena Premiere Classe, essenziali ed economici. Faremo una prima tappa a Ginevra e poi 4 notti e 3 giorni ad Eurodisney. Poi di nuovo Ginevra e a casa.

Sto già studiando un dettagliato programma per non dimenticare nulla, per visitare tutto con tranquillità, e per risparmiare alloggiando e mangiando nei posti giusti. Adoro programmare un viaggio.

Disneyland Paris

Una settimana in totale, da lunedì a domenica. Una settimana da trascorrere insieme ai bambini, in un posto eccitante, divertente e indimenticabile.

Disneyland Paris

Io ci sono stata quando avevo 17 anni ed è stato commovente, non oso immaginare come sarà per i bambini.

Non vedo l’ora di fare una foto con Buzz Lightyear e anche con Sully di Monsters Inc.

Disneyland ParisE sono certa che Emma vorrà farsi una foto ogni volta che incontreremo Topolino o Minnie.

Ci sarà da camminare, ma ci sono anche spettacoli da vedere seduti, per riposare, e tanti giochi divertenti da fare tutti insieme.

Disneyland ParisSarà una vacanza al risparmio, ma quello che importa davvero è viaggiare, insegnare ai bambini che il Mondo è vasto, bellissimo e a portata di mano, metterli in contatto con una nuova realtà, farli divertire e divertirci insieme tutti e 4.

Quello che importa è che sia una settimana di gioia e felicità.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...