Giorno felice #350

Fatemi lamentare, ve ne prego. Ho il bisogno fisiologico di lamentarmi.

Ho dormito poco, sono stanca e la giornata sarà lunga e più faticosa di quella di ieri.

Allora, oggi mi lamento dei nonni.

Sfatiamo un mito: i nonni non sono sempre come quelli della tv, pronti a trasmettere saggezza e a dispensare affetto ai nipoti.

nonni

I nonni dei miei figli, tutti e 4, sono della peggior specie, di quelli che ti creano problemi e che, se venisse a casa Tata Lucia, verrebbero banditi per sempre.

Ve li presento:

1) Nonno paterno: burbero, apostrofa i bambini sempre con frasi simpatiche e cariche di stima, come “Cattivone” o “Delinquente”. Abbraccia Emma perchè è lei ad abbracciarlo, a Massimo invece dimostra l’affetto con piccoli calci in culo e qualche pacca al volo. Se noi genitori rimproveriamo, chiamiamo, cerchiamo in qualche modo di attirare l’attenzione dei bambini, per fargli fare delle cose, lui interviene, alzando la voce, richiamando, rimproverando o comandando i bambini al posto nostro. Questo nel caso in cui è d’accordo con quello che vogliamo trasmettere ai nostri figli. Altrimenti rimprovera noi genitori davanti ai bambini, dicendoci di smettere. Ad esempio, se Massimo reagisce al calci con altri calci, verso il nonno, e noi lo rimproveriamo, il nonno interviene dicendo “Lascialo fare”. Quindi bambini: prendete pure allegramente a calci il nonno!

2) Nonna paterna: convinta che “grasso è bello” e che l’affetto si compra, non si conquista, riempie i bambini di cose. Porta una sana merenda (bignè alla cioccolata o bomba alla crema) e poi quando esce per una passeggiata compra un gelato e poi dopo cena c’è anche un dolcetto. E se i bambini non cenano, perchè non hanno ancora digerito la copiosa merenda (che lei li spinge a finire fino all’ultimo boccone, anche se i bambini dicono che non lo vogliono più) si stupisce di come mangiano poco. Essendo io una mamma obesa, sto attenta a quello che mangiano i miei figli, non li forzo e cerco di evitare certi alimenti. Per lei ho figli denutriti, che starebbero meglio se avessero 5/10 kg in più ciascuno. Lei compra anche l’affetto del cane col cibo, nascondendosi un wurstel nella tasca della giacca così che Nick le faccia le feste quando arriva (salvo poi che, una volta ottenuto il wurstel, il cane la ignora beatamente). E poi ci sono i regalini, le bustine di mostri, le palline, le figurine, tutti giochini che durano il tempo di un rutto, che non sappiamo più dove mettere e che se avessimo risparmiato quei soldi, a quest’ora avrei un i-phone nuovo! Se dico “I bambini alle 21 devono stare a dormire, perchè domani hanno scuola e poi non si svegliano” lei li mette a letto alle 21.30 passate, perchè prima li deve portare a fare una “camminata”, anche se fuori è fresco e umido. Risultato: il giorno dopo i bambini faticano ad alzarsi e hanno il raffreddore. Quando lei esce da sola con i miei figli, ci scommetto che gioca a fare la mamma, fantasticando su un qualche mio incidente mortale, che faccia diventare vedovo il figlio e la elevi al rango di MAMMA per i miei figli. Devo fare testamento e scrivere che in caso di mia morte prematura i miei figli non dovranno essere cresciuti da lei!

3) Nonno materno: detto anche “Nonno aggiustatutto”. Lui è il nonno che fa sempre lavoretti e che si fa aiutare dai nipotini, con frasi come “Emma, portami quella sega arrugginita” o “Massimo, vai a prendere l’accetta che il nonno ti fa spaccare la legna” Cosette così, in sicurezza, alla Art Attack. Lui è il nonno duro, quello che ha come missione dare una educazione ai bambini. Li rimprovera sempre, li corregge e li guarda in cagnesco. E dopo che ha finito con loro, si rivolge a me, per ragguagliarmi su quanto sono pessimi i miei figli, che non sono neanche capaci di distinguere un cacciavite da un cerca-fase. Prendo cazziate da lui anche per come abbiamo educato male il nostro cane.

4) Nonna materna: la “dipendente da gioco online”. Lei è troppo giovane per definirsi Nonna e per stare in Pensione. Lei ha sempre troppo da fare per stare coi bambini. Voi non potete capire. Lei deve gestire un B&B e 5 appartamenti. Lei deve… che ne so, deve cucinare, come tutti, deve pulire, come tutti, deve andare a fare la spesa, come tutti, deve pagare le bollette, come tutti, ma lei di più. Se viene mia nipote a trovarla, lei chiama i miei figli così che sorveglino la cugina mentre lei gioca a Burraco online. Burraco online è la sua droga. E’ li la mattina, il pomeriggio, la sera e anche la notte. Se devo lavorare la sera e mi serve una persona che stia a casa mia mentre i bambini dormono, lei sale solo se le installo Burraco Online. Se il pc non funziona, mi telefona imbestialita e devo risolverle il problema IMMEDIATAMENTE, anche se sono a lavorare e ho 60 persone che mi aspettano. Non fa il bidet ai miei figli, lascia che se lo facciano da soli, perchè lei deve giocare a Burraco Online. Se i miei figli non trovano le mutande pulite, lei gli dice di dormire senza mutande, perchè non può lasciare la mano di Burraco Online. Se dico che i bambini devono andare a dormire alle 21.00 perchè poi la mattina non si svegliano, lei li manda a dormire alle 22.30 perchè volevano vedere la partita in tv e lei stava giocando a Burraco Online e non poteva staccare 5 minuti per convincerli. Lei ignora i bambini per colpa del Burraco Online. Ignorava anche noi figlie, ma all’epoca si usava il Ramino, e giocato con persone in carne e ossa. Tutto quello che io scelgo per i miei figli e che si discosta anche di poco da come lei ha cresciuto noi, è sbagliato e esagerato, come me.

nonni-pessimi

Insomma no, i nonni non sono come quelli delle pubblicità, tutti sorrisi e coccole. I nonni qui sono la causa delle turbe psicologiche più profonde.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...