Giorno felice #344

E’ un problema di Civiltà, o meglio, di INCIVILTA’.

C’è poco da fare, in Italia se una cosa non è mia, allora posso usarla nei modi più sconsiderati, posso danneggiarla, posso farci cose che voi umani…

Non è mia, quindi che mi importa se si rompe?

Perchè deve essere così? Forse, più che l’educazione, più che la Storia e l’Inglese, dovremmo insegnare ai nostri figli la Civiltà. Essere persone civili, non animali allo stato brado.

Navigavo tra blog stranieri e mi sono imbattuta in uno dei millemila blog di mamme americane che raccontano il proprio quotidiano. E mi sono trovata a Minneapolis, nel parco giochi cittadino:

parco1 parco2 parco3Avete visto?

Avete visto cartacce a terra?

Avete visto panchine rotte o scritte?

Avete visto reti tagliate e pericolanti?

Avete visto degrado?

Avete visto bambini giocare come bestie?

No.

Ora non c’è bisogno che vi metta delle foto di uno qualsiasi dei parchi cittadini italiani. Non tutti, certo, ci saranno alcuni parchi appena installati che avranno più o meno l’aspetto di quello americano, ma la maggior parte si presenta così:

parco4Erba alta, incuria, scritte oscene e vandaliche, ecc.

Perchè?

Perchè nessuno ha insegnato a noi italiani il rispetto per la cosa comune.

Se è dello Stato, allora NON è mio, allora posso distruggerlo.

Idiota!

Se è dello Stato è TUO e se lo rompi non solo non potrai più usarlo, ma dovrai pagare di tasca tua per riaverlo nuovo.

Idiota!

E questo se una cosa è “statale”, cioè GRATIS. Cambia qualcosa se vado in un posto privato, dove devo pagare per l’utilizzo?

NO.

Siccome pago, allora posso distruggere. Siccome non è mio, allora che mi importa?

Ho una sala per feste, con un gonfiabile che da bambina mai avrei neanche immaginato, con una zona per i bambini piccoli che potrebbero passarci dentro intere giornate divertentissime. Con tanti dettagli divertenti, unici, bellissimi. E i bambini cosa fanno? Rompono, distruggono, usano impropriamente ogni cosa fino alla sua completa e totale distruzione.

L’incuria è totale.

Prendi un bicchiere per bere una bibita?

Perchè lo riempi fino al bordo se poi ne lasci metà nel bicchiere?

Cosa ti costa buttare il bicchiere, vuoto o pieno che sia, in uno dei GRANDI ed EVIDENTI cestini per la spazzatura?

Perchè preferisci lasciare il bicchiere mezzo pieno sul bordo di un tavolino, dove il prossimo bambino incurante (o la mamma fintamente sbadata) lo farà cadere a terra?

Ti piace camminare su un pavimento appiccicoso di coca cola male asciugata?

Perchè se qualcuno ha la premura di asciugare la coca cola caduta a terra, tu vedi la macchia di bagnato e ci passi su con gli antiscivolo, per poi andare a sporcare anche il gonfiabile e tutti i giochi? Perchè se tu, bambino, non ci arrivi, tua mamma se ne frega?

Quella stessa mamma che è pronta a crocifiggere un locale perchè SPORCO e NON IGIENICO, poi non fa nulla per preservare quel locale e utilizzarlo (e farlo utilizzare ai propri figli) nel modo corretto?

Perchè i tavolini di una festa diventano cestini della spazzatura a cielo aperto e, a soli 2 metri da li, un cestino della spazzatura è VUOTO?

Perchè preferite navigare nell’immondizia piuttosto che alzarvi per gettarla via?

Perchè riempite piatti di cibo, se poi non avete intenzione neanche di toccarlo?

Perchè lasciate che i vostri figli usino i giochi in modi per i quali non sono stati progettati, rischiando di romperli?

E perchè, se li rompono, siete più prese a tranquillizzare i vostri figli, piuttosto che a pagare il danno da loro causato?

Perchè vi lamentate dell’inciviltà degli altri, se voi siete i primi incivili?

Perchè se c’è scritto “SI PREGA DI NON TOCCARE” non solo toccate, ma tentate di rompere intenzionalmente?

Perchè se c’è scritto “VIETATO L’ACCESSO” spostate la transenna e passate dietro come se niente fosse?

Svegliamoci, ITALIA. Qui non si sta male per colpa di qualche politico da 4 soldi. Qui si sta male perchè siamo un popolo di incivili, chi più, chi meno. Quando impareremo ad essere civili, a tenerci al nostro Paese, tutto, allora forse avremo qualche speranza di rialzarci.

Fino ad allora, continueremo ad essere la più miserabile delle nazioni, seppur con un patrimonio artistico, culturale e culinario che tutto il Mondo ci invidia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...