Giorno felice #255

Che giornata, ragazzi!

Intensa, impegnata, piena di incastri lavorativi e familiari.

Ho i bambini, tutti e due, a casa con la tosse, la macchina dell’aerosol fa parte del nostro arredamento da troppo tempo ormai.

L’unico modo per sopravvivere e riuscire comunque a portare a termine alcuni, mica tutti, dei compiti prefissi e previsti per la giornata, è stata separarli. Massimo a casa con me, Emma sotto da mia madre.

Quando Emma è tornata a casa, da una passeggiata con la nonna fino al fruttivendolo, ha portato una bomba alla crema per Massimo, che ci siamo divisi, perchè lui aveva appena finito di fare la merenda.

bombe-alla-cremaOra, visti i miei problemi di sovrappeso (e voglio essere ottimista chiamandolo solo sovrappeso), non è che mangio bombe alla crema ogni giorno. Anzi, erano anni che non ne assaggiavo una.

Divina.

Cibo paradisiaco.

L’uomo non può essere tanto sbagliato, cattivo, vile e distruttivo se è stato capace di inventarsi una cosa tanto sopraffina.

Adesso dovrò attendere altri 5/10 anni prima di mangiarne un’altra e i sensi di colpa mi divoreranno per mesi, ma è stato, ieri, il momento più sublime della giornata.

Chi l’ha detto che la felicità non passa attraverso il palato?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...