Giorni Felici

Giorno felice #229

E a grande sorpresa, Santo Stefano batte il Natale 5 a 0!

Parliamone.

Con Paola ci interrogavamo proprio del senso del nostro entusiasmo natalizio. Insomma, iniziamo a desiderare il Natale già da Agosto, a programmare i nostri progettini per le decorazioni natalizie, a fantasticare sui regali che riceveremo, a controllare online i regali più giusti per i nostri figli, a studiare meticolosamente non solo il menù di Natale, ma anche i centrotavola, i segnaposto, ecc.

E poi ci ritroviamo a desiderare che il 25 passi il più in fretta possibile, ad odiare la famiglia allargata di Natale, a mal sopportare la maleducazione di alcune suocere (ognuno ha la suocera che si merita) e a voler scappare a casa propria il prima possibile, per mettersi il pigiama e lasciarsi morire sotto un plaid e col telecomando in mano.

Perchè?

E perchè il giorno dopo, Santo Stefano, la festa sfigata e bistrattata, quella che nessuno si aspettava e di cui nessuno sentiva il bisogno, diventa infinitamente migliore del giorno più bramato dell’anno?

Perchè levando agli ospiti del giorno di Natale solo 4 persone (che insieme hanno la bellezza di 300 anni) ci ritroviamo a ridere, a divertirci, a prenderci scherzosamente in giro, a tal punto che non abbiamo voglia di dirci “ciao” e ci mettiamo anche a giocare a carte?

giocata di Santo Stefano

Perchè non ci sono aspettative, ecco perchè.

Il Natale è atteso, ci sono i regali da consegnare e i regali portano con loro un carico di aspettative e di delusioni che rendono l’aria tesa e pesante che la puoi tagliare col coltello. Il Natale presuppone un pranzo da star male, quindi un mega sbattimento ai fornelli per chi cucina e una sfacchinata per chi mangia. E poi c’è chi si sbatte e chi non si alza neanche per buttare via i tovaglioli di carta. C’è chi cucina tutto e chi porta solo la frutta. C’è chi mangia e beve e dice “Dovremmo farlo più spesso” e chi sta li ore a lavare i piatti che pensa “Si, ma al ristorante!”.

Invece a Santo Stefano stai tranquillo perchè devi solo riscaldare la lasagna avanzata, e lo sanno tutti che la lasagna riscaldata il giorno dopo è più buona (chissà come mai non cuciniamo la lasagna il 24 per scaldarla poi il 25… mistero).

A Santo Stefano siamo solo noi di famiglia, quindi se non ti trucchi e stai con le ciabatte nessuno ti dice niente, ma a Natale pare brutto.

A Santo Stefano i bambini apprezzano di più i giocattoli del giorno prima, perchè si è smorzata la frenesia dello scarto pazzo e disperato.

Santo Stefano è un regalo inaspettato e quest’anno è stato particolarmente gradito.

Se penso ai Natali da bambina, quelli per i quali ho bei ricordi, sono tutti legati a lunghe tavolate dove tutta la famiglia si riuniva per giocare a carte e a tombola. La tombola è noiosa, non ci sono dubbi, ma fa Natale ed è facile da insegnare ai bambini. A Santo Stefano non abbiamo giocato a tombola, ma a bestia, a 7 e mezzo e a zompacavallo e a quest’ultimo gioco ha partecipato anche Massimo, il bambino più cascettaro che c’è. Perdere è semplicemente una ipotesi che lui non prende in considerazione e se succede proprio a lui di perdere, essere preso anche in giro è troppo per lui! Quindi ci siamo divertiti, ma lui si è arrabbiato come una bestia.

D’altra parte la sua prima frase di senso compiuto è stata: ” Prende in giro NO!

Però sono contenta, perchè anche lui sta imparando che il Natale è stare in famiglia, ricevere doni, mangiare tanto e giocare a carte.

In tutto questo dov’è finito Gesù Bambino? ihihih sarà nella sua grotta al freddo e al geeeeloooooo… che pessima cristiana che sono!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...