Giorni Felici

Giorno felice #200

Ieri ho ritirato i manifesti per pubblicizzare la Prossima Apertura del Planet.

Abbiamo 4 bacheche che appartenevano al Cinema e che possiamo utilizzare all’occorrenza, una delle quali è proprio attaccata all’ingresso del locale, così abbiamo deciso di appendere il manifesto li, per primo.

Abbiamo approfittato di un attimo in cui aveva smesso di piovere e siamo usciti, io, Paolo, mia madre e mio padre.

E mentre Paolo sistemava le calamite è passata di li, proprio in quell’esatto momento, la persona che mi ha spinta a tentare di aprire il Planet.

Si tratta della mamma di un bambino dell’età di Massimo, moglie di un figlio di una vicina di casa molto amica della mia nonna Emma. I nostri figli non andavano nella stessa sezione all’asilo e non lo fanno neanche ora, alle elementari, ma ci siamo incontrate ad uno stesso compleanno in uno di questi locali per feste e lei, parlando, mi ha detto: “Ma perchè non lo apri tu, un locale così, nel locale del Cinema? E’ al centro del paese, da noi non c’è un locale simile e ci tocca sempre spostarci e poi voi siete una famiglia rispettata e questo fa sempre la differenza qui”.

Io le risposi che ci avevamo già pensato, ma che l’investimento e i lavori erano alti, però lei continuava a dirmi che nel nostro paese manca un posto bene attrezzato e che aveva sentito tante lamentele sul fatto che i locali della zona, fuori dal paese, erano tutti piccoli, o troppo lontani o comunque insoddisfacenti.

Così sono tornata a casa e ne ho parlato con Paolo e abbiamo deciso di farci fare dei preventivi per capire la fattibilità del progetto.

Ed ora eccoci qui, a due mesi scarsi dall’apertura, con gli operai al lavoro, pronti ad avviare questa attività, carichi di ansie e speranze.

Spesso o pensato che se non fosse stato per lei non mi sarei imbarcata in questa avventura e trovarla li, di passaggio, nell’attimo esatto in cui esponevamo per la prima volta il manifesto…. è sembrato un segno del destino.

Lei si è avvicinata, mi ha abbracciata e baciata e mi ha detto che era felicissima di sapere che avevo accolto la sua idea.

Mi ha fatto i complimenti per il manifesto e per il nome del locale e mi ha detto che assolutamente verrà con i suoi due figli a trovarci, anche perchè abita a 50 metri da qui.

E non so neanche come si chiama….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...