Giorno felice #144

L’altro ieri ho avuto un incontro ravvicinato con pseudo-pediatra stronza e superficiale.

I fatti:

ero dalla pediatra per controllare che la tosse dei bambini non si fosse trasformata, come di consueto, in bronchite (e per fortuna sta volta no) e Massimo è salito sulla bilancia per gioco, vestito e con scarpe. Mi è caduto l’occhio sulla cifra ed era a 26.5 kg, così ho esclamato “Mammì, quanto pesi? Prima dell’estate stavi intorno a 20 kg!” e la pediatra, che non è la nostra, ma una sostituta, mi ha attaccato il pippone dei bambini che mangiano male, dell’obesità infantile, dei cucchiai di olio concessi, della merenda con una fettina (ina) di pane con un filo (FILO) d’olio, ecc.

Capisco che ha visto me, madre obesa, e abbia fatto due più due, ma cacchio, prima di terrorizzare me e Massimo, ti viene in mente che potresti verificare quanto è cresciuto, in altezza e peso, negli ultimi mesi?

Poi si scopre che:

  1. io ricordavo male, prima dell’estate era già sopra i 23 kg
  2. che Massimo è oltre il 97° percentile per altezza e peso

Si, ha più appetito e si, ha messo un po’ di pancetta, ma lui è alto e non si nota. Veste 8 anni e pesa di conseguenza.

Comunque, siamo tornati a casa, io terrorizzata all’idea di crescere un figlio con disturbi alimentari, e Massimo nervosissimo. E quando lui è nervoso è SEMPRE colpa mia e mi ha urlato: “Ecco, io volevo fare calcio e per colpa tua che non mi ci porti adesso sto diventando un ciccione!

Pugnalata al cuore.

Così ieri mattina mi sono svegliata con l’idea di trovare una soluzione, per fargli fare attività fisica senza che questa sia sentita da lui come punizione.

Ho visto che la scuola calcio non ha messo avvisi e locandine, mentre la scuola basket è già attiva. Così ho chiamato la mamma dei gemellini per sapere se le andava di portarli a basket con Massimo e lei mi ha detto che ha appena iscritto i figli a Ginnastica Artistica, insieme al cugino, anche questo compagno di asilo e di scuola di Massimo.

Così ho preso la palla al balzo e mi sono fatta dare orari e costi e quando sono andata a prendere Massimo a scuola gli ho chiesto se gli andava di andare in palestra con i gemellini e Leonardo e lui è stato felicissimo.

Anche se quella maestra gli piace poco, ha dichiarato che ora è cresciuto e non le fa più paura (è una russa emigrata da anni qui, quindi ha un approccio molto duro con la disciplina, il che va benissimo, se può servire ad insegnare qualcosa ai bambini).

A me piace molto la Ginnastica Artistica e sono felicissima che Massimo sia stato tanto entusiasta di andare.

Quando l’ho portato la prima volta aveva 4 anni e non conosceva nessuno, ed erano tutte femmine. Adesso sono 7 maschietti, tutti di 6/7 anni e Massimo ne conosce 4. Per questo sono certa che si troverà benissimo.

Mentre andavamo in palestra mi ha detto “Che bello, così la mia pancia diventa più bella!” e io gli ho detto che la sua pancia è già bella e che non andiamo in palestra per la pancia, ma per divertirci con i suoi amici. E lui ha risposto: “Mamma, hai ragione!” e sorrideva.

Avreste dovuto vederlo quando è uscito dalla palestra: felice, sorriso da orecchio a orecchio e grande sudata. “Mamma, dobbiamo tornarci anche venerdì, mi sono divertito TANTISSIMO!” e mi ha raccontato dei salti con il tappeto elastico, delle capriole su un tappeto alto alto, del ponte e di tutte le cose belle che ha fatto. Ha sorriso tutta la sera e anche questa mattina, appena sveglio, ha sorriso elencandomi tutti i muscoli che gli fanno male, con orgoglio, come se fossero ferite di guerra, perchè sa che se i muscoli fanno male è perchè hanno lavorato e se i muscoli lavorano…. crescono!

Se mio figlio sorride, io sono un gradino sopra la felicità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...