Giorno felice #30

Ieri sono arrivati i due pacchi delle mie ultime incursioni nello shopping online.

A parte il pacco Bonprix, di servizio più che di piacere, sono finalmente arrivati da Amazon i primi tre libri della saga delle Cronache del giaccio e del fuoco di George R.R. Martin.

Vi ho già detto quanto ami leggere e questa cosa di Amazon, che ha un elenco di titoli sconfinati, che consegna quasi in 24 ore e che ha anche prezzi iper scontati la trovo favolosa. Insomma, amo le librerie, ma per la mole di libri che leggo durante un anno è meglio se trovo delle alternative economiche, altrimenti riduco la famiglia sul lastrico. Ci sono donne che vanno dalla parrucchiera ogni settimana, io compro quasi un libro a settimana.

Ho iniziato a vedere la serie tv Il trono di spade, tratta dai suddetti libri, con non poco scetticismo. Roba fantasy.

Non amo particolarmente il fantasy, però ho letto con piacere Il signore degli anelli e ne ho apprezzato i film. Insomma, dipende da com’è fatto sto fantasy. Mio marito insisteva per vederci questa serie tv e io lo sfottevo che fosse roba da nerd… e adesso è lui a sfottere me, che sono più nerd di lui, perchè mi sono anche comprata i libri!

La cosa fantastica, oltre al fatto che mi sono appassionata della serie tv (sta sera vediamo l’ultima puntata della seconda serie e poi ci sarà da attendere per la terza serie che al momento è in lavorazione), è che di libri ne sono stati scritti nove… NOVE! Fantastico! Mi potrò beare di questi libri quasi per tutta l’estate, per un po’ non dovrò domandarmi “e adesso cosa mi leggo?” e potrò anche risparmiare, perchè i libri sono in edizione economica a poco più di 8 euro l’uno. Insomma, non ci sono lati negativi a questa cosa.

Ieri ho iniziato a leggere il primo, ho letto le prime 120 pagine (“Vai piano” mi ha ricordato mio marito, ma come si fa a leggere lentamente?) e devo dire che chi ha realizzato la serie tv è stato molto attento, ha fatto un ottimo lavoro, perchè la serie è davvero molto rispondente ai libri, che sono sempre e comunque più magici e ricchi di dettagli.

Trovo però molto offensivo quando si porta su schermo un libro di successo e lo si stravolge per fini commerciali o a volte anche inspiegabili. Come il sesto film di Harry Potter, Il Principe Mezzosangue, che è stato sfreggiato gratuitamente dal regista David Yates, il quale inspiegabilmente ha aggiunto personaggi inutili, conversazioni inesistenti e omesso invece particolari cruciali. Da appassionata di Harry Potter (ah ecco, un altro fantasy nel mio C.V.) ho mal digerito il sesto film, l’ho trovato addirittura oltraggioso, ma mi sto dilungando…

Insomma, sono felice, perchè ho trovato una saga avvincente, lunga a sufficienza, scritta bene, con personaggi affascinanti, come Khal Drogo, che nella serie tv è un figaccione da paura,

e perchè quasi quasi questa mattina me ne vado in spiaggia con Emma, lei con paletta e secchiello, io con Il trono di spade.

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...