Giorno felice #20

Premessa: se non sei mamma non puoi capire questo post.

Proverò comunque a spiegartelo.

Sapete che stiamo levando il pannolino a Emma, 3 anni a fine luglio. Lo so, ci sono già passata con Massimo, ma è stato 4 anni fa e ho rimosso. Ero giovane e squilibrata, quando si fece la pipì sui piedi urlai così tanto che il povero bambino non ha più osato farlo. Cioè mi sono comportata esattamente come nei manuali della perfetta mamma NON ci si deve comportare, per non traumatizzare e costipare il bambino. Vabè, a saperlo prima che mi prendeva così male una pozzangherina di pipì santa sul parquet! E quelle due volte che ha fatto la cacca nelle mutandine… semplicemente le ho buttate!

Con Emma… non c’avevo voglia, ecco. Affrontare tutto da capo, passare le ore seduta sul bordo della vasca, di fronte al vasone, a convincerla che il rumore della fontanella è bello e gratificante… non avevo voglia.

Ma dovevo farlo, perchè se voglio che a settembre la prendano all’asilo, devo spannolinarla e la tradizione vuole che si faccia ai primi caldi.

Così domenica scorsa ho preso l’iniziativa. Nel levarle il pannolino della notte, nel quale aveva fatto anche la cacca, ho pensato “La cacca l’ha fatta, il marito è a casa: oggi o mai più!

E abbiamo passato la domenica a chiederle “Devi fare la pipì?” oppure “Andiamo in bagno a fare la fontanella?” o “Se fai la pipì nel vasone ti metto i brillantini” e a gratificarla eccessivamente con “Sei bravissima” o “Sei diventata grande” appena la faceva. Certo, chiedeva di andare in bagno ogni 5 minuti e la faceva davvero una volta ogni quattro, ma se l’è fatta addosso solo una volta.

Il bilancio è stato positivo:

  • Domenica una pipì addosso (e cacca nel pannolino della notte)
  • Lunedì una pipì addosso  (e cacca nel pannolino della notte)
  • Martedì una pipì addosso  (e cacca nel pannolino della notte)
  • Mercoledì niente cacca addosso (e niente cacca)
  • Giovedì niente pipì addosso e una cacca addosso (non ho lanciato santi e madonne e ho messo le mutandine in ammollo con la varichina).
  • Venerdì niente pipì addosso e…. cacca nel vasone!

Che gioia, che felicità!

Sembrava una puzzetta, ma era un grande pezzo di cacca!!!

Adesso possiamo dirlo ufficialmente: Ciao ciao pannolino!

Certo, lo mettiamo ancora per dormire, anche se lo troviamo quasi sempre asciutto. Ma possiamo affermare con un certo orgoglio che il peggio è passato.

Così nel pomeriggio siamo andati a comprare il suo regalo-premio: un set completo per il mare, secchiello, rastrello, paletta e compagnia bella, assolutamente di sua scelta, quindi a tema Minni.

E son soddisfazioni.

Annunci

2 commenti

  1. Emma è femmina! Non dico altro! Ieri il mio si è pisciato sotto al mercato e ho fatto anche la mamma degenere dicendogli: ti fai bagnare il naso da Emma, ha fatto la cacca nel vasone!!!

  2. Bè, guarda io come mi sono comportata col primo, prima di darti della madre degenere. E chissà, magari oggi se la fa addosso anche lei e io ho solo cantato vittoria troppo presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...